Annunci

La creatività di Gianluca Trappetti dà vita ai personaggi cult e lo porta in pedana centrale al Cosmoprof!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Personaggi della music industry, eroi - e antieroi - dei fumetti, del cinema e delle serie tv protagonisti dei tagli del freestyler spoletino che imperversa per il mondo

 

Da un sogno originale e visionario alla pedana centrale del Cosmoprof di Bologna. Non è la trama di un film, anche se il cinema in questa storia c'entra eccome: Gianluca Trappetti, hairstylist dalla mente sempre all'opera con estrema vivacia, a Spoleto gestisce con il fratello Simone lo storico salone Studio Uno in viale Marconi, mentre nel resto del mondo... Crea innovazioni e nuove collezioni mai viste prima


sul pianeta Terra! Cinema, si diceva, e poi fumetti e musica: questi i tre filoni, le tre grandi passioni di Trappetti che lo hanno ispirato nelle sue "Hero Collection", "Tv Series Collection", "Rockstar Collection" e "Cult Movie Collection", per un catalogo dedicato interamente ai grandi personaggi dei comics, del grande-piccolo schermo e della music industry. E' la prima volta in assoluto che il settore dell'hairstyling vede la nascita di una collezione liberamente ispirata a personaggi di culto, nella quale - tra l'altro - si sprigiona tutta la personalità dell'ideatore, che interpreta i soggetti secondo canoni strettamente personali. Attingendo da mondi ed epoche differenti, Trappetti regala ai suoi personaggi un'aria vintage ma allo stesso tempo estremamente attuale e credibile.

La storia di Gianluca parte da lontano, dagli inizi ad appena 14 anni d'età. E' infatti figlio d'arte da parte di entrambi i genitori, che ancora oggi non smette di ringraziare. Il suo estro artistico e la voglia di scoprire e interpretare il mondo lo portano a studiare in Italia e all'estero, presso le più importanti accademie europee, lavorando nei backstage della moda e in vari programmi tv nazionali.

Con le sue "Collections" Trappetti si consacra dal punto di vista artistico ed esce definitivamente dai canoni abituali dell'hairstyle, per approdare in una nuova dimensione. A marzo scorso ha portato al Cosmoprof 2019 il taglio chiamato "Una delle innumerevoli forme che può assumere un joker", personalissima interpretazione del personaggio nemesi di Batman. Il lavoro è stato definito da giornali e critica "il primo taglio al mondo ispirato a fumetti", e lo ha fatto sul palco dello United Barber Show. Poi l'uscita nelle sale del film Joker, che si è rivelata la migliore pubblicità possibile, proprio perché inaspettata.

Un passo indietro. L'epserienza al Cosmoprof comincia nel 2018, quando Trappetti viene chiamato da Pierluigi favia, capo della Sen Martin e della Habita Design, tra i leader europei nell'arredo di barber shop di lusso e per parrucchieri, che l'affianca al guru dell'Hair tattoo italiano dell'Hair Tattoo Jean Pierre Giacobbe, per prendere parte al contest dell'Hair Tattoo Freestyle, riservato agli otto migliori freestyler italiani. In quell'occasione lo spoletino si distingue per eclettismo e personalità, dato che lavora con disinvoltura al fianco dei massimi talenti italiani e internazionali, in un clima di profondo rispetto reciproco.
L'anno seguente, vale a dire quest'anno, è ancora la Sen Martin a contattare Gianluca, questa volta per i contest mondiali Ubs Cosmoprof, la gara regina della manifestazione, cioè la specialità "taglio 2019". Il tema principe del confronto è la ricerca di creatività e innovazione rispetto alle passate tendenze: ed è proprio in questo contesto che nella testa di Trappetti scatta la molla giusta, quella vincente che distingue un bravo professionista dal fuoriclasse, a prescindere dalla professione di che trattasi.

"Avevo in testa il 'mio' Joker già da un po' di tempo - racconterà il freestyler spoletino, formatosi per due anni al corso di fumetto della Comics, accademia delle arti figurative e digitali - così, quando mi si è presentata questa incredibile occasione, ho deciso di dargli vita". Tecniche di alleggerimento delle masse, sfoltimento a 45 gradi, sfilature in uscita e freestyle per la sfumatura: una vera opera d'arte, valsa il quarto posto mondiale ma soprattutto la medaglia d'oro della critica, ancora oggi incantata dalla fantasia e dalla tecnica di Trappetti. Il quale non si è certo fermato qui: le quattro "Collections" oggi contano una decina e passa di personaggi, ispirati al mondo dei fumetti, del cinema e della musica. Le più importanti riviste del settore non fanno che parlare di lui, con articoli tradotti e pubblicati in tutto il mondo.

Qualche esempio? H-Trends sia nella versione maschile sia in quella femminile, e poi Saloon International. Come dire "Repubblica" e "Corriere della Sera" del settore... Da C'era Una Volta in America (con il modello Riccardo Polinori) a Bastardi Senza Gloria (Pierbruno Cera, Mirko Passeri, Klodis Jonaj); da Thor (l'attore professionista Mirko Frezza) a Spiderman (Marco Segoni), passando per Freddie Mercury (Matteo Diodato) o Amy Winehouse (Sanchez Surelys); e ancora, Aquaman (Salvatore Zambolini), Captain America (Burcea Pavel Marian), Vikings (Fulvio Dominici), il già citato Joker (Michele Santini) insieme alla sua Harley Quinn (ancora Sanchez Surelys), per finire con Black Mamba da "Kill Bill" (Michela Corradi) e Lady Sansa da Il Trono di Spade (Varvara Sycheva) e i suoi due lupi, gli splendidi lupi cecoslovacchi Tala e Flocky. Concept, Hair e Stylist a cura di Gianluca Trappetti, mentre le foto sono di Luca Pasquale. a Francesca Scalingi il compito del Make-up. Ina Tozaj, Silvia Mariottini e Dalila Cantarini completano uno staff a dir poco efficiente, in grado di produrre un catalogo unico al mondo nel suo genere, che ha fatto breccia ovunque.
Poi, proprio mercoledì scorso, l'incredibile notizia: è di Gianluca Trappetti la pedana centrale del Cosmoprof 2020! Sarà quella l'occasione per il decollo definitivo delle quattro collezioni, quando gli occhi di tutto il mondo del settore saranno puntati sulla pedana di Gianluca, per un evento che si preannuncia un vero e proprio show internazionale della durata di non meno di mezzora... Davvero niente male!

"Sto vivendo un sogno realizzato e continuo a sognare con nuove idee e nuovi personaggi - racconta Gianluca a Spoletonline - e per questo ci tengo a ringraziare, in primis, la Sen Martin con a capo Pierluigi Favia, per aver creduto in me e avermi offerto l'opportunità della vita. Ringrazio ovviamente tutto il mio infaticabile staff, che mi supporta e sopporta all'inverosimile. Un 'grazie' di tutto cuore, infine, va alla Tipografia Millefiorini e a Michele Amato che cura il mio profilo Instagram, a tutti i modelli e ai pastori cecoslovacchi Tara e Flocky, professionisti impeccabili! Riguardo l'evento 2020 non posso ancora anticipare nulla - conclude - ma posso dire che sarà qualcosa di mai visto prima...".

Insomma, l'idea di Gianluca a questo punto rischia concretamente di invadere il pianeta: soprattutto i mercati americani e orientali sono particolarmente sensibili riguardo il mondo del cosplay, con intere manifestazioni dedicate al settore. E proprio dal Giappone potrebbe arrivare una delle più importanti novità dello show, ideale testimonial della creatività di Trappetti destinata entro breve a diventare tendenza... In bocca al lupo Gianluca!



I commenti dei nostri lettori

Claudia Romoli

9 mesi fa

Bravissimo Gianluca!!! Davvero complimenti, una ventata di innovazione nella vecchia Spoleto.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.