cronaca

Monteluco rinasce: partiti i lavori di riqualificazione del patrimonio edilizio ed ambientale

 

Gli interventi, finanziati dalla Regione per oltre 600 mila euro, si concluderanno entro il 31 dicembre e permetteranno di recuperare anche tre edifici attualmente in disuso. L'assessore Zengoni: 'Così miglioriamo l'esperienza turistica'

 

Sistemazione di tre stabili e riqualificazione di alcuni punti di interesse e percorsi escursionistici: sono questi gli interventi che, dallo scorso 8 giugno, stanno interessando l’area di Monteluco. Finanziati attraverso il Programma di Sviluppo Rurale per l’Umbria 2014-2020 (misura 7 – sottomisura 7.5) per un importo di € 666.120,00, i lavori in queste settimane stanno interessando il recupero dell’edificio dell’ex tiro a volo (sarà un rifugio per le attività collegate a “Natura 2000”, ossia la rete dei Siti di Interesse Comunitario – SIC di cui Monteluco è parte) e la riqualificazione di uno dei sentieri che collegano a Spoleto.

Le risorse ottenute dal Comune di Spoleto permetteranno anche la riqualificazione dell’ex centro visite del WWF, in prossimità del Bosco Sacro e dell’edificio adiacente al campo di basket (ex spogliatoio) nel prato grande: entrambi saranno adibiti ad area di sosta e ristoro per gli escursionisti.

Non solo. I lavori, che dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2020, riguarderanno anche la realizzazione del collegamento dell’Ippovia regionale con la Valnerina passando da Spoleto, le attività di promozione e informazione sul turismo outdoor relativamente al patrimonio naturalistico e storico culturale della montagna tra Spoleto e Ferentillo e la riqualificazione dei vari percorsi escursionistici che collegano Spoleto a Monteluco e Montebibico con Ferentilllo.

“Si tratta di una serie di interventi che, da una parte, ci danno l’opportunità di riqualificare e recuperare alcuni edifici che hanno bisogno di essere rifunzionalizzati dopo i tanti anni di incuria – sono state le parole dell’assessore all’ambiente Maria Rita Zengoni – e, dall’altra, di intervenire per migliorare l’esperienza turistica di sportivi ed escursionisti che decidono di venire a scoprire le nostre montagne e, in particolare, Monteluco. Chiaramente tutto questo è stato possibile grazie all’impegno e alla capacità progettuale degli uffici competenti, che hanno lavorato con grande professionalità per raggiungere questo risultato”.

Prima dell’avvio dei lavori il Comune di Spoleto ha condiviso con la Pro Loco di Monteluco ed i titolari delle strutture ricettive e commerciali della zona il cronoprogramma degli interventi, per limitare i disagi legati alle diverse attività previste. 



I commenti dei nostri lettori

Diogene

28 giorni fa

Per " Lucio " : Condivido in pieno il Suo avveduto commento sui parcheggi. Io penserei anche ad un servizio navetta in caso di eventuali manifestazioni

Lucio

28 giorni fa

Pensate ad aree per i parcheggi, altrimenti sarà il solito caos ad ogni manifestazione.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.