politica

Spoleto Popolare e Alleanza Civica: 'Non siamo più in grado neanche di offrire la cultura'

 

I due gruppi di opposizione criticano gli orari di apertura ridotti dei musei cittadini: 'Qualcuno deve intervenire'

 

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dei gruppi di opposizione "Spoleto Popolare" e "Alleanza Civica" riguardante i nuovi orari di apertura dei musei comunali:

"Dopo il lockdown, la riapertura dei nostri Musei ha subito un grosso colpo, quelli statali a corto di personale, hanno ridotto le aperture, l’archeologico che era sempre aperto, è chiuso il lunedì, la Rocca che invece era già chiusa il lunedì, ha aggiunto la chiusura anche per i giorni di martedì e mercoledì, e le aperture sono comunque condizionate da scarso personale, che peggiorerà ancora con i pensionamenti previsti per il prossimo anno. Persi in un colpo solo 3 giorni alla settimana di apertura di questi musei.

Aggiungiamoci anche che dopo il terremoto del 2016, il Ponte delle Torri resta chiuso, e il nostro sito Unesco della Basilica di San Salvatore è visibile solo dall’esterno in attesa di lavori che tardano ad arrivare. I musei comunali, non pervenuti, lo possiamo dire senza dubbio di essere smentiti,  a meno che non pensiamo che alberghi e ristoranti debbano lavorare solo dal giovedì in poi.

Chiuso da tempo per lavori il Museo del Tessuto, questo è stato sostituito dal tempietto sul Clitunno, che è aperto però solo il venerdì e sabato pomeriggio, restando a Spoleto la Casa Romana, apre dal giovedì per sole tre ore mattutine e altre 6 ore giornaliere per il venerdì, sabato e domenica, lo scorso anno era chiusa solo il martedì con una perdita netta del 50% di ore di apertura, la chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, aperta per solo 2 ore il venerdì e 4 il sabato e la domenica, Palazzo Collicola è chiuso dal lunedì al giovedì, nei restanti giorni è aperto per 5 ore, migliora leggermente ad agosto, ma lo scorso anno era aperto per 5 ore al giorno con chiusura nei giorni di martedì e giovedì per un’apertura totale di 25 ore settimanale contro le attuali 15 ore. Il tutto quindi con una Spoleto Card che magari dovrebbe anche essere aumentata nel costo, ma che sia però in grado di offrire servizi più ampi ai turisti.

Come dicevamo bisognerebbe proporre ai ristoratori di lavorare solo nei fine settimana, stessa cosa agli albergatori, chiaramente è una battuta, tutto ciò non può derivare solo dall’ effetto Covid, ma è il frutto di una mancata programmazione a carattere ministeriale per i musei statali, per i musei comunali, è invece una grossa miopia politica di un assessorato alla cultura che dovrebbe rilanciare i suoi gioielli, invece di metterli quasi sotto naftalina. A Spoleto il turismo non dovrebbe essere la più grande risorsa???" Qualcuno dovrà intervenire".



I commenti dei nostri lettori

Mauro

23 giorni fa

Continuare a dire quello che non si fà vs quello che si dovrebbe fare ... è semplicemente ridicolo. Per offrire qualcosa a qualcuno, sarebbe opportuno esserne propietari ... La cultura a Spoleto, nelle sue più ampie sfaccettature non è mai esistita .. Quando qualcuno ha provato a dare un immagine a questa città .. i'm so sorry ... piccolo borgo un'identità, beh è stata subito cancellata dall'esuberanza del populino ... che non ha mai visto niente al di fuori del suo orticello ... ammesso ne abbia uno .... Ma questa è solo una piccolissima sfumatura di quelli che sono i problemi di un paese che ... certo non può identificarsi in quel sarcastico ... 'beh che è' .... ed ora visto che il 'beh che è ...' è diventato motto per un paesino che aveva le potenzialità per avere un'immagine ed un nome rinomati nel mondo ... cosa possiamo dire ... 'beh che è .., ' Un sincero abbraccio a tutti a cittadini dal Uk. Ragazzi svegliatevi ... che i politici non dormono mai per sfruttare le vostre debolezze ... Siate padroni della vostra città, se non fanno quello che devono fare, mandateli a casa e lasciate da parte quei clientelismi che apparentemente risolvono i vostri problemi al momento, ma distruggono il futuro dei vostri figli .. Un abbraccio sincero da Londra .... Mauro

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.