società

Nuove opportunità per le attività agricole che operano all'interno del Parco dei monti Sibillini

 

Emanati due bandi per finanziare la realizzazione di recinti mobili elettrificati, per la protezione di marroneti, castagneti, tartufaie e di altre colture dai danni causati da fauna

 

 

Scadranno il prossimo 6 ottobre due bandi nell'ambito delle azioni a sostegno delle attività agricole che operano all'interno del territorio del Parco dei Monti Sibillini. Si tratta di una seconda opportunità di cofinanziamento per la realizzazione di recinti mobili elettrificati, per la protezione di marroneti, castagneti, tartufaie e di altre colture dai danni causati da fauna, che l’Ente offre a coloro che faticosamente coltivano aree all'interno del territorio del Parco.

I destinatari del bando sono aziende o persone fisiche, che potranno conoscere le modalità di partecipazione consultando la sezione bandi del sito sibillini.net per poter entrare nella graduatoria per l'assegnazione del contributo. "Per la seconda volta in quest'anno, il Parco propone due bandi destinati alle attività agricole - sottolinea il presidente Andrea Spaterna - e lo fa a fronte di 40 mila euro di fondi che non sono stati assegnati in precedenza, anche a motivo di domande inesatte pervenute. Vogliamo sostenere e incoraggiare, ancora una volta, tutti i possibili destinatari del finanziamento, permettendo loro di cogliere questa opportunità. Lo scopo è dimostrare la vicinanza dell'Ente a quanti svolgono pratiche agricole nel territorio del Parco, considerate funzionali alla conservazione e alla tutela degli agroecosistemi, quali parte di un mosaico di habitat fondamentali per la biodiversità".

Il bando scadrà alle ore 12 del 6 ottobre e la graduatoria resterà aperta fino al 31 dicembre.

Il link ai bandi:http://www.sibillini.net/attivita/avvisiEPubblicazioni/bandi/index.php



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.