cronaca

La biblioteca 'Carducci' di palazzo Mauri partner del progetto 'Mlol'

 

Il servizio offre la possibilità di consultare ebook e quotidiani, ascoltare brani musicali e partecipare ad eventi in streaming: ecco come fare

 

Accedere, tramite proprio computer o smartphone, ad un vasto patrimonio di ebook, consultare comodamente quotidiani e riviste, ascoltare brani musicali ed audiolibri, partecipare ad eventi in streaming, utilizzare banche dati: tutto questo e molto altro è Mlol (Media Library OnLine) la prima rete italiana di biblioteche pubbliche, accademiche e scolastiche per il prestito digitale.

La Biblioteca “G. Carducci” di Palazzo Mauri a Spoleto è tra le biblioteche che aderiscono al progetto, un servizio che la Regione Umbria fornisce attraverso la rete delle biblioteche umbre di pubblica lettura. Oltre a consultare gratuitamente la collezione digitale della Regione Umbria e le risorse open ad accesso libero, si possono scegliere spartiti musicali, foto, e-learning, mappe e molto altro.

Per usufruire di Mlol e di tutti i suoi servizi basta essere iscritti alla Biblioteca “G. Carducci” e inviare una e-mail con il proprio cognome, nome e data di nascita a: biblioteca.comunale@comune.spoleto.pg.it, chiedendo le credenziali di accesso. La biblioteca fornirà tutte le info utili per effettuare il primo accesso.

"Se invece - spiega il Comune - non siete ancora iscritti in biblioteca, questa è l’occasione giusta per farlo. Per l'iscrizione è possibile inviare una e-mail, al medesimo indirizzo di cui sopra, con i propri dati anagrafici (cognome, nome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, e-mail, recapito telefonico, autorizzazione al trattamento dei dati personali) allegando la scansione di un documento di identità in corso di validità". 



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.