società

Tornato a Norcia il Corpo di Solidarietà

 

Si consolida l'iniziativa nata nell'estate 2017. I ragazzi collaboreranno con le associazioni, il centro estivo e l'ufficio del turismo

 

Sono tornati a Norcia i ragazzi del Corpo Europeo di Solidarietà, la settima volta in città, dall'estate 2017, salutati dal sindaco Nicola Alemanno e dall'assessore alla cultura e politiche Sociali Giuseppina Perla.

“Si rinnova un'esperienza ben consolidata nella nostra città e che si integra appieno con le attività delle molteplici realtà e associazioni del territorio. Sarete ambasciatori nel mondo della nostra città e vi auguriamo che la permanenza in città posso contribuire alla vostra formazione e crescita sia personale che professionale” dichiara l'assessore. “Puntiamo molto sulla freschezza e l'energia positiva e propositiva dei giovani, è un valore aggiunto e da nuovo sprint alle iniziative che proponiamo e che vi vedranno partecipi in questi due mesi in città, come nei ìnumerosi eventi previsti per le serata di agosto ma anche interagendo con le associazioni del nostro tessuto culturale".

"La vostra presenza – continua - è infatti particolarmente gradita, apprezzata e attesa, come ad esempio dai bambini del centro estivo comunale 'Il Monello' e dall'Associazione Tutti i Colori del Mondo” conclude l'assessore alle Politiche Sociali, Turismo e Cultura.

Il progetto è finanziato dal programma dei Corpi Europei di Solidarietà della Commissione Europea, tramite l’Agenzia Nazionale per i Giovani, è coordinato da Associazione Kora con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Norcia.

I ragazzi dei Corpi di Solidarietà collaboreranno in particolare con Associazioni, Centro Estivo, con l'ufficio turismo e cultura per il supporto agli eventi dell' Estate e organizzando anche corsi di inglese.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.