società

Spoleto sempre più palcoscenico

 

Numerosi gli appuntamenti legati al mondo della cultura e dell'arte che si terranno in questi giorni in città: scatta Umbria Factory Festival, ma non solo

 

Nuova settimana di appuntamenti per ‘Accade d’autunno a Spoleto’, il cartellone di eventi del Comune di Spoleto, organizzato con le associazioni e le istituzioni culturali del territorio, dedicato alla musica, al teatro, all’arte e all’enogastronomia.

Da mercoledì 28 settembre a domenica 2 ottobre è in programma Umbria Factory Festival, contenitore multidisciplinare dedicato ai linguaggi artistici e ai processi di creazione contemporanea, a cura di ZUT! e La Mama Umbria International.

Oggi alle ore 21.00 il Cantiere Oberdan ospiterà la compagnia francese di danza contemporanea Cie MF | Maxime & Francesco, che porta in scena Chenapan (dal francese monello), un progetto di teatro fisico rivolto a bambini da 0 a 99 anni.

Due gli spettacoli che si terranno all’Auditorium della Stella: giovedì 29 settembre la compagnia UnterWasser presenterà Maze | labirinto, una live performance di ombre nella quale sculture e corpi tridimensionali sono proiettati dal vivo su un grande schermo, mentre venerdì 30 settembre Virgilio Sieni va in scena con Di fronte agli occhi degli altri, uno spettacolo che nasce come testimonianza e denuncia della tragedia di Ustica del 27 giugno 1980 (entrambi gli appuntamenti inizieranno alle ore 21.00).

Tre gli eventi in programma sabato 1 ottobre. Fra le nuovi produzioni di performance Nebula, all’ex Museo Civico (ore 17.00 / 19.00), un progetto installativo/performativo nato nell’ambito della residenza artistica FASE XL, organizzato da C.U.R.A. - Centro Umbro Residenze Artistiche, in collaborazione con La MaMa Umbria International, che esplora l’utilizzo delle nuove tecnologie applicate alle arti performative.

Mahler & LeWitt Studios (via Brignone, 18) presenta Materia, un progetto collaborativo del geografo Alberto Valz Gris e dell’artista Cecilia Ceccherini che esplora le storie dei materiali nella Valle dell’Umbria e il loro impatto sull’ambiente e sulla produzione culturale (inizio previsto alle ore 18.00 e in programma anche domenica 2 ottobre alle ore 17.00), mentre Jared McNeill presenta al Cantiere Oberdan alle ore 21.00 (in replica il 2 ottobre alle stesso orario), il primo studio di un nuovissimo lavoro, The rock, in collaborazione con The Humid Squad; lo spettacolo si ispira al libro Cori dalla Roccia di T.S. Eliot e approfondisce le differenze tra realtà e verità, mantenendo il concetto di teatro come “invito” ed evitando i rischi della pretesa e dell'esclusività nella ricerca dell'Invisibile.

La settimana dell’Umbria Factory Festival si chiude domenica 2 ottobre con la performance Nebula, all’ex Museo Civico (ore 11.00 / 18.00) e con due concerti del pianista Giovanni Guidi che con 100 Comizi d’amore piano solo accompagnerà il pubblico in un viaggio musicale dedicato a Pier Paolo Pasolini. Gli appuntamenti sono alle ore 12.00 al Cinema sala Pegasus e alle ore 16.00 a Casa Menotti (ingresso su prenotazione).

Sabato 1 ottobre alle ore 17.00 a Palazzo Mauri, la scrittrice afghana Parwana Fayyaz e autrice del libro ‘Quaranta nomi’ converserà con la giornalista di Internazionale Annalisa Camilli, mentre lunedì 3 ottobre al Creative Hub Cantiere Oberdan è in programma A few deep breaths, progetto in telepresenza a cura di Seoul Institute of The Arts, CultureHub e La Mama Umbria International in occasione della celebrazione per il 60° del Seoul Institute of The Arts (il progetto vede la collaborazione con Corea del Sud, Indonesia, New York, Los Angeles e Spoleto).



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.