Spoletonline
Edizione del 19 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 17:24:27
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Punto Salute Foligno
Spoletonline
BEXB
cerca nel sito
Parafarmacia Serra
Ristorante Albergo LE CASALINE
Civico 53
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Agriturismo Colle del Capitano
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Centro Dentistico Cristina Santi
TWX Evolution
Aldo Moretti S.r.l.
Spoleto Cinema al Centro
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Pc Work
Fondazione Giulio Loreti
Mrs Sporty
Lavanderia La Perfetta Self
The Friends Pub
Vus Com
Libreria Aurora
Stampa articolo

L'architetto risponde, 21 Luglio 2008 alle 14:04:15

DA LODI UN LETTORE CHIEDE: CHI CERTIFICA L’ESISTENZA DELL’IMPIANTO PER LE DETRAZIONI?

[Fotogallery]

Ho intenzione di fare lavori straordinari su un immobile ubicato nel Comune di Mairago (Lodi) ed usufruire delle agevolazioni del 36 e 55%.
Nella casa da ristrutturare avuta nel 2001 in eredità esistono due stufe a metano fisse ed uno scaldabagno (che se ho capito bene rientrano nella definizione di impianto termico da una legge del 2005) per le quali non sono mai stati fatti interventi di manutenzione in quanto la casa non è stata abitata dalla morte della precedente proprietaria (quindi non esiste libretto impianto e penso la provincia di Lodi nulla sa di questo impianto).


Un dubbio:  come faccio a dimostrare l' esistenza dell' impianto? Devo fare fotografie, chiamare un tecnico del gas per fare manutenzione o basta l’asseverazione di un tecnico abilitato?Faccio presente che i lavori non sono ancora iniziati e l’allaccio alla rete del gas è ancora attivo per cui posso fare tutto ciò che occorre per dimostrare l’esistenza dell’impianto.Nel farLe i complimenti per il sito web le porgo i miei cordiali saluti.


A. R. 


Gentile Sig. R.,


La ringrazio per i complimenti, che giro allo staff di SOL.


Venendo a noi, in tutti i casi di interventi di riqualificazione energetica su edifici esistenti, vige l'obbligo da parte del richiedente di dotarsi dell'asseverazione del tecnico abilitato che attesti la rispondenza dell'intervento ai requisiti richiesti dalla legge, compreso quello da lei giustamente rilevato, ovvero che i generatori presenti siano effettivamente definibili impianto termico ai sensi del D.Lgs. 311/06, punto 14 dell’Allegato A. 


L'asseverazione è richiesta anche in quei casi in cui è stata operata una semplificazione nella documentazione da acquisire, ovvero nei casi di sostituzione di infissi in singola unità immobiliare e installazione di pannelli solari sempre in singola unità immobiliare.Quindi l'asseverazione del tecnico abilitato è sempre indispensabile.


Dunque sarà proprio questa figura che attesterà l'esistenza dell'impianto in data precedente ai lavori di riqualificazione e se le caratteristiche dell'impianto corrispondono a quelle richieste per legge.  


Le modalità con cui ciò può essere fatto sono personali, nel senso che ogni professionista opera secondo ciò che ritiene opportuno: può acquisire copia del libretto degli elementi o copia delle ricevute di ispezione o ancora, in mancanza di questi, produrre una documentazione fotografica, effettuare una ricerca presso produttori o installatori o semplicemente operare un'ispezione visiva sulla cui base produrre l'asseverazione.    


Valerio Marino, Architetto


Certificatore Energetico degli Edifici SACERT


Coordinatore regionale SACERT (www.sacert.eu)


Vice Presidente RICE (Rete Italiana Certificatori Energetici – www.riceitalia.it)


Inviate le vostre domande e richieste all’indirizzo e-mail valerio.marino@tiscali.it 


 Valerio Marino si è laureato in Architettura con il massimo dei voti presso la facoltà Valle Giulia dell’Università di Roma La Sapienza con una tesi dal titolo Auditorium e parco urbano a Piazza d’Armi, Spoleto, relatore il Prof. Arch. G. Romoli. Ha svolto attività di tutor per il corso di Laboratorio di Progettazione I del Corso di Laurea in Arredamento e Architettura degli Interni e per il corso di Laboratorio di Progettazione IV del Corso di Laurea Specialistica U.E. tenuti dal Prof. Arch. G. Romoli.


È coordinatore regionale SACERT per l’Umbria, vice-presidente della RICE (Rete Italiana Certificatori Energetici) e iscritto all’albo dei certificatori energetici della regione Lombardia.


Si è specializzato come Esperto nella Progettazione Sociale, Economica ed Ambientale dei Centri Storici; partecipa ai lavori della Commissione Cultura dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Perugia; è iscritto all’ANAB (Associazione Nazionale Architettura Bioecologica); partecipa inoltre ai lavori di Agenda 21 locale.


Svolge attività di libero professionista e di insegnamento collaborando con studi di progettazione e enti di formazione. È specializzato negli interventi di progettazione e recupero bioclimatici, risparmio energetico e fonti rinnovabili: sta seguendo numerosi interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti per l’accesso alle detrazioni previste dalle Leggi Finanziarie 2007-2008 e lavori di installazione di impianti fotovoltaici in Conto Energia. Ha curato, fra gli altri, il Programma Sperimentale del Contratto di Quartiere 2 di Spoleto (bando 2006) e la progettazione di due impianti fotovoltaici per altrettanti ex caselli della Ferrovia Spoleto-Norcia.


Ha presentato i suoi lavori e progetti in numerosi convegni e mostre tra cui Il progetto nel recupero (Facoltà di Ingegneria di Perugia, 2007), Educazione al futuro e sviluppo sostenibile (Spoleto, 2006), Le Facoltà si raccontano (Casa dell’Architettura di Roma, 2005).


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Lavanderia La Perfetta
Pizzeria Mr Cicci
Supermercati della convenienza offerte speciali
Associazione Cristian Panetto
Ristorante La Pecchiarda
Sicaf Spoleto
Principe
Performat Salute Spoleto
Bonifica Umbra
Stile Creazioni
TWX Evolution
Bar Moriconi
Perugia Online
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bar Kiss
Lavanderia La Perfetta
De.Car. Elettronica
Spoleto Cinema al Centro
Aldo Moretti S.r.l.
Ferramenta Bonfè