Spoletonline
Edizione del 19 Gennaio 2018, ultimo aggiornamento alle 13:38:45
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
BEXB
Spoletonline
BEXB
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Spoleto Cinema al Centro
AROF Agenzia Funebre
Mrs Sporty
Libreria Aurora
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Pc Work
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Maison del Celiaco
TWX Evolution
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Ristorante Albergo LE CASALINE
Stampa articolo

Valnerina - Libri, 20 Dicembre 2008 alle 00:11:00

All'auditorium di Santa Chiara la presentazione del libro ''Per Maria''

Intervenuti Mons. Riccardo Fontana, l'antropologo Mario Polia, Angelo Gentili, Presidente dello STA [Fotogallery]

"La Valnerina è un prezioso scrigno, patrimonio di tutti, da scoprire; esso conserva e, continuamente, ci regala opere, immagini sacre, testimonianze della vita e della religiosità locale". Con queste parole Mons. Fontana, profondo amatore e conoscitore della Valnerina, ha aperto il suo intervento alla presentazione del libro "per MARIA", svoltasi nei giorni scorsi presso l'Auditorium di Santa Chiara.


Un libro- ha spiegato l'arcivescovo- che è "contenuto in tale scrigno perché propone e fa conoscere, anche con delle bellissime immagini, quel patrimonio artistico e culturale sparso in questa Terra Santa di Maria, rappresentato dall'iconografia dedicata alla Madonna e dalle tradizioni popolari collegate al culto mariano". Sincero, quindi, è stato il ringraziamento che Mons. Fontana ha rivolto all'antropologo Mario Polia, autore del testo, e ai "suoi grandi amici", Angelo Gentili, Presidente dello STA ed Angelo Aramini, che hanno voluto, a gran forza, la stesura di tale opera.  Con dei ringraziamenti a chi ha lavorato e collaborato alla realizzazione del libro è iniziato anche l'intervento di Angelo Gentili. Il quale ha, poi, sottolineato che l'opera "non è devozione, non è storia dell'arte, ma è, e vuole essere, un aiuto al turista di passaggio e soprattutto a coloro che quotidianamente vivono in questa bellissima parte dell'Umbria. È a loro- ha concluso il presidente dello STA- che vogliamo far scoprire o riscoprire tradizioni religiose legate, da sempre, alla Madonna, figura intesa non certo come una dea ma come umile ancella del Signore".


Il coordinatore dell'evento, prof. Egildo Spada, con una semplice frase, "il titolo per MARIA è, di per sé, una preghiera" ha esplicitato il senso del testo. Le immagini, le preghiere, le invocazioni raccolte in tutta la Valnerina con oltre quattrocento interviste testimoniano l'antropizzazione dell'amore per Maria.  Presente alla conferenza anche il nuovo Priore della Comunità Agostiniana, Padre Lemme Angelo che, nel porgere i saluti a nome della comunità, ha evidenziato il ruolo di mamma che la gente normalmente attribuisce alla Madonna. "Il bel lavoro svolto, l'emozione che il libro accende nel lettore perché tratta di una figura cara e molto sentita sul posto" sono le considerazioni espresse dal Sindaco Gino Emili, il quale ha ringraziato il dottor Gentili e tutti i suoi collaboratori per il nuovo senso dato allo STA, e il Prof. Polia, esprimendo poi un augurio personale e di tutta l'Amministrazione Comunale di buone feste. Anche il Prof. Polia, autore del testo, ha espresso il suo senso di gioia per l'opera realizzata, ammettendo peraltro che non credeva di poter trovare tanta "bellezza" in Valnerina. Il lavoro svolto, ha spiegato Polia, è una "fedele e meticolosa ricostruzione di quanto raccolto sia in vecchie scritte rinvenute sopra i focolari di antiche abitazioni, in consumati quaderni, in disegni e pitture che avevano lo scopo di descrivere per chi non sapeva leggere, sia oralmente. Uno specchio, ha concluso l'antropologo, della vera tradizione popolare, un'interpretazione del vissuto quotidiano". Delle preghiere ed invocazioni raccolte, peraltro, è stata fornita, durante la conferenza, una riproduzione grazie alla recitazione di Fabiola Allegretti, accompagnata, con la cetra, da Cristina Lalli. L'ultimo intervento è stato di Padre Giuliani che, ricordando ai presenti le sue origini non umbre, ha confessato il proprio amore per Cascia, per la Valnerina, ma soprattutto per la sacralità e il misticismo che questa terra racchiude. La Valnerina, ha affermato Padre Giuliani, è "una valle dalla quale sale un canto solo ma di mille voci, un inno solo ma di mille preghiere, ed è per questo che bisogna rivivere la sua storia, non dimenticando le sue tradizioni". A conclusione dell'evento "la festa del popolo" con la degustazione, per i numerosi partecipanti, di prodotti tradizionali preparati magnificamente e con cura dalle donne di Porta del Pago e dall'Alimentari Gaffi, ai quali va il ringraziamento del Presidente del Servizio Turistico della Valnerina, Angelo Gentili e dei suoi collaboratori. 


 


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Sicaf Spoleto
Pizzeria Mr Cicci
Guerrini Macron Store
Spoleto Cinema al Centro
Principe
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bonifica Umbra
Perugia Online
TWX Evolution
Performat Salute Spoleto
De.Car. Elettronica
Supermercati della convenienza offerte speciali
Gabetti Immobiliare
Associazione Cristian Panetto
Ferramenta Bonfè
Necrologio