Spoletonline
Edizione del 31 Marzo 2020, ultimo aggiornamento alle 17:26:05
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Alimentari Di Cicco Pucci
Electrocasa Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Pecchiarda
Ristorante al Palazzaccio
Libreria Aurora
Osteria della Torre
Ristorante Albergo LE CASALINE
Parafarmacia Serra
Agriturismo Posto del Sole
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Axis Italy
Stampa articolo

Riflessi Naturali, 10 Aprile 2009 alle 22:26:11

Buon ascolto

Consapevoli di avere ritmo dentro di noi e di essere vivi - e per questo possiamo essere già felici [Commenti]


Serenella Corinti

E' il tuo corpo che parla ascoltalo.  Inizia mettendo una mano sul cuore, essa sentirà il ritmo, la nostra prima musica dell'infanzia, il ritmo del cuore delle nostre madri. E' una buona musica perchè ci fa capire che siamo vivi.


Proviamo poi ad ascoltare il nostro respiro, se siamo paurosi o ansiosi sarà corto, affannoso, ma se saremo sereni e spensierati il respiro sarà più lungo e lascerà entrare in noi quanta più aria possibile. Il respiro è l'energia che scalda e illumina il significato delle parole. Ascoltando il nostro respiro capiremo lo stato in cui ci troviamo. Seguiamo anche il nostro modo di essere tesi e non. Involontariamente ci capita di essere contratti nelle fasce muscolari quando magari scriviamo, lavoriamo, guidiamo la nostra auto, e non abbiamo bisogno di esserlo. Dobbiamo capire la differenza tra il fare e il non fare. Può essere utile fare una distensione immaginativa per insegnare a rilassare il corpo e la mente, seguendo una serie di movimenti di contrazione  e di distensione. Camminare e ascoltare i passi, i nostri passi , come sono: pesanti o leggeri ? Notiamo poi come ci muoviamo, se lentamente o in modo veloce, se siamo coordinati o scoordinati, tendiamo a sinistra o a destra? Il corpo parla, è uno strumento indispensabile per scoprire nuovi parti di sé. Il nostro parlare, il tono, la cadenza, il volume, se proviamo a cambiarlo  non saremo più noi stessi, ma persone diverse. Parlare senza interruzione o lentamente? Una pausa è sempre gradita per chi ci ascolta ..... e utile per noi perchè ci permette di riprendere fiato e riflettere su quanto abbiamo detto. Dopo aver ascoltato il nostro cuore, il respiro, aver provato la contrazione e il rilassamento dei muscoli e della mente, aver prestato attenzione ai nostri movimenti, aver dato ascolto alla nostra voce , siamo consapevoli di avere ritmo dentro di noi e di essere vivi e per questo  possiamo essere già felici. Felici come una Pasqua?! Auguri


Come naturopata e consulente di fiori di Bach (iscritta al registro italiano di floriterapia) Serenella Corinti risponderà ai lettori attraverso questa rubrica: e-mail liquiriziaserenissima@tin.it  cell. 3284159673.



Il Biologico Spoleto
Cioccolateria Vetusta Nursia
Multiservizi Spoleto
Salute e Bellezza Tracchegiani
Lavanderia La Perfetta
Azienda Modena


Commenti (1)

Commento scritto da maria teresa zilembo il 06 Luglio 2009 alle 14:06
Bellissimo pensare ai ritmi del cuore e del respiro per aprrezzare la bellezza di essere vivi!! Se riuscissimo solo a soffermarci un pò di più sulla semplicità e sull\'essenza delle cose potremmo davvero essere tutti più felici!!

Quanta saggezza in queste parole di Serena!


Aggiungi un commento [+]
Visit Scheggino
Trattoria del Passo d'Acera
Bonifica Umbra
La Fabbrica del Gelato
Bar Moriconi
Associazione Cristian Panetto
Spoleto Cinema al Centro
Il Pianaccio
Terminal alle Mattonelle
Acqua Evo
Adicom
Bar delle Miniere
Principe Store
Bar ristorante Belli - Spoleto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'