Spoletonline
Edizione del 22 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 20:44:51
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Aldo Moretti S.r.l.
cerca nel sito
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Pc Work
Lavanderia La Perfetta Self
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Libreria Aurora
Spoleto Cinema al Centro
Mrs Sporty
Civico 53
Frantoi Aperti 2017
TWX Evolution
Centro Dentistico Cristina Santi
Ristorante Albergo LE CASALINE
The Friends Pub
Agriturismo Colle del Capitano
Aldo Moretti S.r.l.
Parafarmacia Serra
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Fondazione Giulio Loreti
Vus Com
Stampa articolo

Spoleto - E-Mail, 18 Ottobre 2009 alle 19:25:33

Aldo Calvani sull'adesione alla Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio

''Non vorrei che il City Forum fosse strumento inconsapevole'' [Commenti]

In ordine al comunicato emesso in data odierna dall'Ufficio stampa dello Spoleto City Forum, intendo fare alcune considerazioni. Non ho partecipato alla riunione di tale organismo indetta dal portavoce Grifoni, come di consueto, con un messaggio SMS


semplicemente perché avendo il telefono fuori servizio non ho potuto leggere la convocazione.


Tuttavia, se avessi partecipato non avrei condiviso - per alcune ragioni - la scelta di respingere l'ipotesi di adesione del Comune di Spoleto alla Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio.


La prima - con estrema chiarezza - è che il City Forum non vorrei fosse stato strumento inconsapevole per riproporre velleità di qualche esimio politico del recente passato che vedendo vanificare un progetto su cui aveva puntato (forse più per ragioni di scontro politico che di vantaggio per la città) cerca ancora di impedirne o ritardarne l'attuazione.


Non vi è dubbio poi che quando Spoleto tornerà organicamente nella nuova aggregazione territoriale omogenea, avrà degli utili vantaggi economici che ricadranno favorevolmente su tutti noi cittadini.


Quando poi il City Forum stigmatizza che la presenza di Spoleto nell'importante Istituzione montana è destinata a sopravvivere ben poco tempo - per il fatto che superando il tetto dei 40.000 abitanti non se ne può più fare parte - ciò è fuorviante e anche strumentale. Primo perché anche considerando il "saldo" attivo dell'incremento annuo demografico non è assolutamente logico restare fuori da una Istituzione fino a quando sussisteranno i requisiti, secondo perché non è poi così certo che sarà rapidamente superata la soglia dei 40.000 residenti. E' infatti a tutti noto che con il venir meno dei cantieri dei lavori che interessano Spoleto e anche il circondario, forse non vi saranno più le condizioni per molti cittadini (italiani e non) di restare ancorati a Spoleto. Poi, come testimoniano persone che sono costantemente in contatto con le varie etnie presenti, c'è una lenta ma decisa inversione di tendenza del flusso di presenze degli extracomunitari in genere, e quindi dei loro figli.


Non si comprende poi perché il City Forum non ha messo in evidenza che, in considerazione degli investimenti effettuati nel territorio spoletino dalla disciolta Comunità Montana dei Monti Martani e del Serano e della rappresentatività che lo stesso contesto territoriale esprime, con la delibera che il Consiglio Comunale di Lunedì 19 - come mi auspico - approverà, si chiederà che Spoleto torni ad essere sede legale della nuova Comunità Montana. 


Decidere di non decidere è un atteggiamento che va rigettato; chiedere alla Regione dell'Umbria di ridisegnare la suddivisione territoriale delle Comunità Montane è evidentemente inutile e demagogico. Come si può infatti pensare che la Regione dopo che nel 2003 ha varato una legge (18/2003) che favorisce la costituzione di gestioni associate tra i Comuni, e che la Giunta Regionale (con atto n° 1217 del 22.09.2008) ha approvato il Programma di Riordino Territoriale pubblicando l'atto sul BUR della Regione Umbria al n° 51 del 12.11.2008, possa alla fine del proprio mandato amministrativo (si voterà infatti il 21.03.2010) assumere altre scelte con la necessaria condivisione?


Il parere espresso dal City Forum è certamente da tenere in debito conto ma sarebbe anche interessante conoscere quanti hanno partecipato e votato questa decisione rispetto ai quasi 40 membri espressione di altrettante Associazioni che lo costituiscono.


D'altra parte ritengo sia anche degno di nota il parere della Consulta Comunale (che ho l'onore di presiedere) sintesi ed espressione istituzionale dell'associazionismo della nostra città; infatti, come da Statuto del Comune di Spoleto, la Consulta è chiamata obbligatoriamente ad esprimere il proprio parere su alcuni atti prima dell'approvazione da parte del Consiglio comunale.


Ebbene, in data 12 ottobre u.s. la Consulta Comunale - appositamente convocata per deliberare sull'argomento in questione - all'unanimità della legalità della seduta ha espresso parere favorevole all'adesione di Spoleto alla Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio!


Dunque, come leggere questi opposti pareri espressi dai rappresentanti di tutte le Associazioni della nostra città ora incarnati nel City Forum ora nella Consulta Comunale?


Ritenendo che ai nostri giorni non esistano più ingenui, credo che ogni cittadino sarà in grado di farsi legittimamente la propria opinione.


                                                                                                                     Aldo Calvani



Commenti (2)

Commento scritto da BUCCA MARCO il 19 Ottobre 2009 alle 18:53
Caro Aldo, ti ricordo che le Associazioni aderenti al City Forum hanno deliberato un \"patto deontologico\" dove a parlare per il City Forum è solo il portavoce, in questo caso da noi designato, Sergio Grifoni.

Queste tue considerazioni, da libero cittadino, e non da rappresentante di Associazione aderente al City Forum, avresti potuto farle leberamente, ma senza mettere in premessa \" Non ho partecipato alla riunione di tale organismo indetta dal portavoce Grifoni, come di consueto, con un messaggio SMS

semplicemente perché avendo il telefono fuori servizio non ho potuto leggere la convocazione.

Tuttavia, se avessi partecipato non avrei condiviso - per alcune ragioni - la scelta di respingere l\'ipotesi di adesione del Comune di Spoleto alla Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio.\"

Ciò a dire, a te e ai celati commentatori che non hanno il coraggio di firmarsi, che ciò che viene discusso nel City Forum e deliberato, è sicuramente frutto di ampia e serena discussione tra i presenti, e il comunicato è solo la risultante delle decisioni in seduta prese, Chi non è stato presente non ha il diritto di mettere in dubbio la buona fede di una decisione presa da un organismo democratico di libera adesione e non strumentalizzabile da nessuno, nemmeno da te.

Con affetto e simpatia Marco Bucca.


Commento scritto da Grillio Parlante il 20 Ottobre 2009 alle 12:20
Caro Aldo faresti meglio a stare zitto! Hai cambiato troppe casacche per essere ancora credibile!!!!!!!!!!


Aggiungi un commento [+]
Lavanderia La Perfetta
Principe
Aldo Moretti S.r.l.
Bonifica Umbra
Supermercati della convenienza offerte speciali
De.Car. Elettronica
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
TWX Evolution
Ferramenta Bonfè
Stile Creazioni
Performat Salute Spoleto
Perugia Online
Pizzeria Mr Cicci
Bar Kiss
Associazione Cristian Panetto
Bar Moriconi
Sicaf Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Ristorante La Pecchiarda
Spoleto Cinema al Centro