Spoletonline
Edizione del 20 Ottobre 2019, ultimo aggiornamento alle 20:13:37
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Alimentari Di Cicco Pucci
Axis Italy
Ristorante al Palazzaccio
Ristorante Pecchiarda
Electrocasa Spoleto
Libreria Aurora
Team Dance Spoleto
Accademia Scherma Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Agriturismo Ristorante Borgo delle Mole
Vus Com
Fondazione Giulio Loreti
Pc Work
Ristorante Albergo LE CASALINE
Tuber experience - Campello
Parafarmacia Serra
Stampa articolo

Spoleto - Diari di Viaggio, 20 Novembre 2009 alle 09:35:51

'Non solo fra di Noi' presenta il numero 231

L'editoriale 'Il Punto': il laboratorio dei laboratori è soo nell'Officina di Arianna

I luoghi, le cose e gli oggetti in cui e con cui decidiamo di accogliere noi stessi e gli altri dicono di noi più cose di quelle che potremmo spiegare con le parole. Spazi, forme e colori parlano soprattutto a chi, come le bambini e i bambini, ancora faticano ad "appiccicare" insieme sostanza e sostantivi con educato


ossequio alle convenzioni. Immaginando che questo possa essere uno degli spiriti che animano "L'officina di Arianna" a Palazzo Mauri, di cui raccontiamo in questo numero, forse ne potrebbe venire fuori un curioso arcobaleno di comunicazioni diverse.


Per essere "il laboratorio dei laboratori", lo spazio si presenta davvero un po' piccolo. Così piccolo che è quasi un'alchimia aver creato con gli stessi armadi un indispensabile "ingresso", quasi costantemente occupato da genitori e famigliari assorti ed assortiti, un piccolo magazzino così indispensabile da essere utilizzato persino per materiali e cose degli altri servizi che occupano il grande palazzo, un "angolino" con il lavello, così piccolo che il rotolone della carta per asciugarsi è rimasto fuori. Per la comunicazione con le bambine e i bambini in fondo c'è tutto, anche se più che un discorso ampio e costruttivo sembra un telegramma: lavarsi le mani - stop - riporre gli oggetti - stop... In quel che resta dello spazio tavoli che attraverso tracce "storiche" di pennellate e manipolazioni si dichiarano disponibili ad essere usati, alle pareti il mitico libro murale di Munari (vedi il punto 227) e tante immagini formato poster delle attività e dei laboratori ormai agli atti.


L'ingresso di Palazzo Mauri è importante e orgoglioso. L'invito ad entrare espresso dal portone aperto è riequilibrato dalle vetrate che delimitano un "ingresso" confortate dalla fermezza di un "varco elettronico". Superato il varco si apre il Palazzo, seducente con il caffè letterario i giornali con la stecca come immagino nei circoli londinesi, porte e vie in mille direzioni (persino verso il cielo, incorniciato nella copertura trasparente...). Per accedere alla ludoteca bisogna fare una specie di contorsione, varcato "il varco" non cedere alle lusinghe e ripiegare alla propria sinistra, ignorare i caffè, le lettere e le importanti scale che portano ai piani, insistere come a volersi schernire rinculando fino a quando finiscono corridoio e palazzo, allora alla vostra destra compare un porta in legno (direi "porticina" ma magari è solo perché la immaginavo più importante)... però se la varcate siete davvero nell'Officina di Arianna.


 


 



Multiservizi Spoleto
Cioccolateria Vetusta Nursia
David Militoni - Lega Umbra
Principe Store
Azienda Modena
Lavanderia La Perfetta
Salute e Bellezza Tracchegiani
Paola Agabiti Urbani - Tesei Presidente


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Bar ristorante Belli - Spoleto
Bar delle Miniere
Terminal alle Mattonelle
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
La Fabbrica del Gelato
Yves Rocher
Il Pianaccio
Trattoria dei Paesi Nostri
Visit Scheggino
Caffè dell'Angolo
Bar Moriconi
Paola Agabiti Urbani - Tesei Presidente
Associazione Cristian Panetto
Marco Post Spoleto
David Militoni - Lega Umbra
Bonifica Umbra
Spoleto Cinema al Centro
Centro Medico Giulio Loreti