Spoletonline
Edizione del 23 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 19:05:08
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Agriturismo Colle del Capitano
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Lavanderia La Perfetta Self
Pc Work
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
The Friends Pub
Centro Dentistico Cristina Santi
Libreria Aurora
Frantoi Aperti 2017
Ristorante Albergo LE CASALINE
Vus Com
Mrs Sporty
Fondazione Giulio Loreti
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Parafarmacia Serra
TWX Evolution
Aldo Moretti S.r.l.
Spoleto Cinema al Centro
Civico 53
Stampa articolo

Terni - Musica, 01 Febbraio 2010 alle 14:18:01

Roberto Gatto & Friends: ''Progressivamente''

Omaggio al rock progressive il 3 febbraio a Terni

Per il terzo appuntamento, Visioninmusica, mercoledi 3 febbraio al Teatro Verdi di Terni, ha individuato un progetto che sintetizzasse altri due mondi musicali distanti: Roberto Gatto e la sua band celebrano il rock progressive


con un concerto dall'emblematico titolo "Progressivamente". Si tratta di un omaggio del poliedrico batterista ad un genere che ha avuto un ruolo rilevante nella sua formazione musicale. Il Rock progressive è una corrente della musica pop britannica che, tra la fine degli anni '60 e la metà del '70, ha conferito al rock dei decenni precedenti una dimensione più complessa e sofisticata dal punto di vista formale, impiegando un organico strumentale ampliato, quasi sinfonico. Per questo progetto Gatto ha coinvolto musicisti jazz che hanno condiviso con lui le suggestioni progressive proprio in quel periodo, e musicisti più giovani, che si confrontano con la musica dei Jethro Tull, Genesis, Van Der Graaf Generator, Yes, Emerson Lake & Palmer, etc... da una prospettiva attuale.
"Questo progetto fa parte di uno dei sogni nel cassetto che coltivo da diversi anni.Parlando con Luciano Linzi,direttore della Casa del Jazz non molto tempo fa gli parlai dell'idea di poter realizzare un lavoro sul Progressive inglese degli anni 70. Poi come spesso accade, i vari impegni mi hanno fatto rimettere da parte l'idea fino a quando, recentemente , è riaffiorata questa ipotesi.Personalmente ho sempre amato le sfide e come sempre, mosso dall'entusiasmo,ho accettato di tentare anche questa.Sono cresciuto ascoltando il Jazz ma parallelamente sono sempre stato appassionato di Progressive,anzi a dire il vero è grazie ad alcuni gruppi come i Soft Machine,Nucleus,Matching Mole che ho imparato a conoscere meglio il jazz Afro-Americano. In quegli anni ho avuto la fortuna di ascoltare dal vivo praticamente tutti i migliori rappresentanti di quella "nuova" musica che arrivava dall'Inghilterra:Genesis,Van der Graaf Generator,Emerson Lake &Palmer,King Crimson,Curved Air,Jethro Tull,Yes,ecc.La prima fase del lavoro ha riguardato la scelta dei brani , successivamente il lavoro di arrangiamento e in fine la scelta dei musicisti.Ho voluto coinvolgere musicisti che come me avessero vissuto quel momento musicale in quegli anni, ma anche musicisti più giovani ,che magari avessero un punto di vista e una chiave di lettura differenti.Il repertorio scelto comprende brani noti ed altri meno,tratti da dischi dei King Crimson,Genesis,Matching Mole,Robert Wyatt,Pink Floyd,più un brano originale,e un momento di improvvisazione,cosa molto presente anche allora. Il tentativo sarà sicuramente quello di attualizzare in forma contemporanea un affascinante e complesso patrimonio musicale ricco di spunti e molteplici sfumature, attraverso le diverse personalità dei musicisti coinvolti."(Roberto Gatto)
Roberto Gatto è nato a Roma il 6 ottobre 1958. Il suo debutto professionale risale alla metà degli anni Settanta, con il Trio di Roma, completato dal pianista Danilo Rea e dal contrabbassista Enzo Pietropaoli. Da qui in poi la sua carriera si è sviluppata rapidamente, grazie a una tecnica strumentale di primissimo ordine e a una non comune flessibilità espressiva. Ha collaborato con illustri jazzisti d'oltreoceano quali Johnny Griffin, Steve Lacy, George Coleman, Mal Waldron, Phil Woods, Michael Brecker, John Scofield, Pat Metheny, solo per fare qualche nome. Ha fatto inoltre parte di altre storiche formazioni italiane, come i Lingomania, e attualmente è componente del quintetto di Enrico Rava. Significativa è anche la sua attività come sideman: in questa veste ha lavorato con Mina, Lucio Dalla, Pino Daniele, Gino Paoli, Ivano Fossati, Teresa De Sio, Renzo Arbore, Ennio Morricone, Armando Trovaioli e altri.


PROGRESSIVAMENTE;


ROBERTO GATTO, batteria


JOHN DE LEO, voce


ROBERTO GATTO, batteria


ROBERTO ROSSI, trombone


LUCA MANNUTZA, pianoforte e tastiere


MAURIZIO GIAMMARCO, sax e flauto


FABRIZIO BOSSO, tromba


 ROBERTO CECCHETTO, chitarra


 FRANCESCO PUGLISI, basso




BIGLIETTI INTERI: EURO 15
BIGLIETTI RIDOTTI*: EURO 12
*Soci Visioninmusica 2010, Soci Filarmonica Umbra 2010, under 21 e over 65.
Tutte le informazioni sul sito:
WWW.VISIONINMUSICA.COM


 


 




Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Supermercati della convenienza offerte speciali
TWX Evolution
Performat Salute Spoleto
Pizzeria Mr Cicci
Associazione Cristian Panetto
Ferramenta Bonfè
De.Car. Elettronica
Lavanderia La Perfetta
Aldo Moretti S.r.l.
Principe
Perugia Online
Bar Kiss
Sicaf Spoleto
Stile Creazioni
Ristorante La Pecchiarda
Spoleto Cinema al Centro
Bar Moriconi
Bonifica Umbra
Lavanderia La Perfetta