Spoletonline
Edizione del 13 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 15:10:54
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Punto Salute Foligno
Spoletonline
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
cerca nel sito
The Friends Pub
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Pc Work
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Lavanderia La Perfetta Self
Agriturismo Colle del Capitano
Centro Dentistico Cristina Santi
Maison del Celiaco
Vus Com
TWX Evolution
AROF Agenzia Funebre
Ristorante Albergo LE CASALINE
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Mrs Sporty
Stampa articolo

Per chi non dorme, 02 Marzo 2010 alle 23:13:29

Inno a Iside

Anonimo - dalla prefazione a ''11 minuti'' di Paulo Coelho [Commenti]

Perché io sono la prima e l' ultima
Io sono la venerata e la disprezzata,



Io sono la prostituta e la santa,
Io sono la sposa e la vergine,
Io sono la mamma e la figlia,
Io sono le braccia di mia madre,
Io sono la sterile, eppure sono numerosi i miei figli,
Io sono la donna sposata e la nubile,
Io sono colei che dà alla luce e colei che non ha mai procreato,
Io sono la consolazione dei dolori del parto.
Io sono la sposa e lo sposo,
E fu il mio uomo che mi creò,
Io sono la madre di mio padre,
Io sono la sorella di mio marito,
Ed egli è il mio figliolo respinto.
Rispettatemi sempre,
poiché io sono la scandalosa e la magnifica.


III- IV secolo
rinvenuto a Nag Hammadi, Egitto



Commenti (3)

Commento scritto da woman pride il 21 Marzo 2010 alle 13:42
''Io sono la scandalosa e la magnifica'' ... parole digrande bellezza, che tutte le donne dovrebbero conoscere. Una cultura femminile antichissima, sepolta sotto la discarica di secoli di ignoranza e pregiudizi. La nostra legittima eredità, difficile tuttavia - paradossalmente - anche per noi donne del III millennio ormai da decifrare. Speriamo che un giorno venga fatta luce su questo affascinante passato, così antico e così moderno.


Commento scritto da luigi saladino il 27 Dicembre 2011 alle 09:45
Per comprendere appieno il significato dell'interno Inno è necessario conoscere il contesto culturale in cui è nato, la mitologia che sta dietro quel linguaggio realistico ed insieme incantato: quello di un' umanità che tentava di comprendere il senso ed il significato della nascita, della vita e della morte, temi cruciali del nostro esistere e nei quali prima o dopo siamo costretti ad imbatterci dalle necessità e dagli accadimenti. C'è assai distanza - culturalmente di difficile decifrazione - tra quel mondo ed il nostro.Rimane però una geneaologia che sottintende l'assunto mistero della verginità da cui nasce la divinità: in termini razionali la consacrazione della divinità avviene attraverso la verginità, dunque una costruzione di pensiero che è dell'uomo. Ciò vale per tutte le religioni. Il sacro - con le dimensioni rituali conseguenti - è una costruzione umana, a significare l'irrompere nel mondo di qualcosa di Altro.


Commento scritto da elisa il 13 Marzo 2012 alle 15:18
Questo inno secolare, mi è stato letto da un'amica carissima sabato scorso. Non è retorica, neppure un'assurdità,ma lo trovo attualissimo. Ti dirò di più: mi è stato letto "con il cuore" ed ho pianto. Ho rivisto in cinque minuti di lettura scorrere tutta la mia vita traboccante di esperienze di vita dolorose e piacevoli.

Non ho mai trovato un inno così realistico e consono alla condizione femminile!

Grazie

Elisa


Aggiungi un commento [+]
De.Car. Elettronica
Lavanderia La Perfetta
Associazione Cristian Panetto
Necrologio
TWX Evolution
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Guerrini Macron Store
Pizzeria Mr Cicci
Spoleto Cinema al Centro
Stile Creazioni
Lavanderia La Perfetta
Gabetti Immobiliare
Performat Salute Spoleto
Perugia Online
Sicaf Spoleto
Principe
Ferramenta Bonfè
Supermercati della convenienza offerte speciali
Bonifica Umbra
Ristorante La Pecchiarda