Spoletonline
Edizione del 19 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 12:00:42
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
TWX Evolution
Libreria Aurora
Ristorante Albergo LE CASALINE
Centro Dentistico Cristina Santi
Mrs Sporty
The Friends Pub
Spoleto Cinema al Centro
Vus Com
Pc Work
Civico 53
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Lavanderia La Perfetta Self
Fondazione Giulio Loreti
Parafarmacia Serra
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Aldo Moretti S.r.l.
Agriturismo Colle del Capitano
Stampa articolo

E-Mail, 08 Maggio 2010 alle 14:01:30

Passaggio a livello preso in ostaggio dall'Amministrazione, S. Giovanni di Baiano tagliata in due

[Commenti]

Ancora una volta gli abitanti di S. Giovanni di Baiano sono oggetto di gravi discriminazioni e disservizi da parte della pubblica amministrazione e di enti statali o parastatali.
Questa volta è toccato alla parte degli abitanti della zona a monte del tracciato della ferrovia di


stato, allorchè, nelle prime ore della mattinata del 6 maggio si sono trovati gli operai delle FS all'opera per bloccare il funzionamento del passaggio a livello, con la posa in opera di giganteschi muraglioni artificiali ( i NEW JERSEY stradali ) a bloccare il tracciato stradale e con catene e lucchetto sui loro meccanismi.
Senza che alternative valide alla intensa viabilità della zona fossero poste in essere.
Di fatto gran parte della popolazione di questo centro si è trovata all'improvviso isolata dal resto delle comunicazioni stradali, verso la città e le altre frazioni, dove risiedono la totalità dei servizi e delle zone commerciali.
Per esempio, un abitante di via Blasioli, per raggiungere la farmacia che dista 100 mt dalla sua abitazione dovrà allungare il tragitto di 2,100 KM, ed altrettanti per tornarsene a casa, sperando che le sue necessità si limitino ad un semplice mal di testa!!!
Questo scempio a danno del cittadino è stato completamente trascurato dagli amministratori comunali, che si sono limitati a far controllare da un vigile urbano che le operazioni messe in atto dagli operai non fossero intralciate dalle probabili ed ipotizzabili proteste da parte degli abitanti accorsi.
Certamente il traffico locale ha immediatamente subìto un peggioramento delle condizioni - peraltro già critiche - in quanto il crocevia sulla statale Spoleto Acquasparta all'altezza del bivio per S. Martino ha immediatamente assorbito l'onda d'urto di tutti gli automobilisti che si sono serviti del sottopasso ferroviario ( in realtà pedonale, essendo alto appena 1.70 mt e largo poco più ) per raggiungere la strada principale, mettendo in serio rischio, tra l'altro, il traffico pedonale che normalmente si avvale di quel varco.

Ma tant'è: oramai le barriere sono state messe, una strada comunale di importanza fondamentale per il territorio è stata cancellata dallo stradario; resta l'amarezza degli abitanti per l'ennesimo schiaffo ricevuto, per gli aumentati disagi e costi da sopportare, per gli aumentati pericoli a cui sono sottoposti giornalmente e, perchè no, per l'aumentata anidride carbonica che dovranno respirare.

Danilo


 



Commenti (15)

Commento scritto da FERRO E RUZZA il 08 Maggio 2010 alle 14:47
Così imparate a votare hanche "voi" con il voto disgiunto.

Voi voi non "tu, Danilo".

Se la strada è collegamento e comunicazione che ti aspetti da un santo medievale come Sanbenoit? Detto anche Danielino de' u' Fontyvescovo?



Piuttosto mi stupisce che il santo non abbia ancora chiuso quello di Collerisana. Servirà a San Margherito da Scatarci..



Commento scritto da Roberto Conti il 08 Maggio 2010 alle 16:03
Io abito in via della Cava, quindi proprio nella parte "a monte" del passaggio a livello della città. Con questa chiusura l'intelligenza dell'amministrazione in primis, e di tutti quelli che hanno favorito questo blocco, ha toccato il fondo. HA DIVISO IN DUE IL PAESE TAGLIANDOLO A META', SENZA CHE PER CONTRO SIA STATO FATTO QUALCOSA DI VERAMENTE SERIO!!! QUELLA CHE PORTA A BAIANO SI PUO' CONSIDERARE UNA STRADA????? PIENA ZEPPA DI BUCHE, STRETTA, PERICOLOSA... IO IMMAGINO UN CITTADINO CHE ABITA NELLA MIA PARTE DI CITTA' CHE SI SENTE MALE E DEVE ESSERE PORTATO CON URGENZA AL PRONTO SOCCORSO: UN'AMBULANZA POTREBBE MAI ENTRARCI NEL SOTTOPASSAGGIO POCHISSIMO DISTANTE IL PASSAGGIO A LIVELLO??? NOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!! SAREBBE COSTRETTA AD ARRIVARE QUASI A BAIANO PER CARICARE IL MALATO, E TORNARE SUL "NUOVO E MODERNO" SOTTOPASSO FERROVIARIO PER POTER CORRERE ALL'OSPEDALE. TOTALE, ALMENO 5 MINUTI IN PIU', E RICORDO A CHI NON LO SA CHE PER CHI E' IN PERICOLO DI VITA OGNI MINUTO E' PREZIOSO! MA I SOLONI CHE CI "GOVERNANO" A QUESTO NON CI HANNO PENSATO... VOGLIONO FAVORIRE LA MORTE DEI NOSTRI ABITANTI METTENDO UNA COSA ASSOLUTAMENTE INUTILEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Chiunque morirà prossimamente per cause a cui con un po' più di fretta si sarebbe potuto porre rimedio, sapranno chi ringraziare... mille complimenti!!!!!!!!


Commento scritto da Magillino il 08 Maggio 2010 alle 16:09
Completo il commento di Roberto dicendo che questo non sarebbe successo se nella sua via della Cava ci avesse abitato un nostro cattivo amministratore. La mia speranza è che la metà di San Giovanni di Baiano che è stata isolata da questo atto barbaro organizzi una manifestazione proprio sotto casa del sindaco per chiedergli di rimuovere IMMEDIATAMENTE quelle orrende barriere. Questo è un esempio, uno degli innumerevoli, di cui la nostra malamministrazione si è resa protagonista durante lo sfascio di questa (un tempo) bellissima città. Complimentoni...


Commento scritto da gianpo il 08 Maggio 2010 alle 17:57
Vorrei far notare al Sig Conti, che " a volte " le sbarre del passaggio a livello si trovano in posizione orizzontale, anche per molti minuti. Quindi è un bene che adesso sia in funzione un valido sottopassaggio "salvavita". Provi a trovare una motivazione seria!


Commento scritto da Roberto Conti il 08 Maggio 2010 alle 21:53
@giampo: e giusto perchè c'è quel "nuovo" sottopassaggio, distante da via della Cava e zone limitrofe e bisognoso, come ripeto, di almeno ulteriori 5 minuti per essere raggiunto andata e ritorno, che c'era la necessità impellente, unica e inderogabile di chiudere il passaggio a livello, invece di proporre soluzioni alternative sempre in zona? E se non passa nessun treno nel momento in cui arriva un'ambulanza o un altro mezzo di soccorso? E se ci fosse bisogno di aspettare solamente ulteriori due minuti prima che si apra? Sono meglio dei 5 che ci si mettono per arrivare al sottopassaggio? Mi trovi lei una motivazione seria che giustifichi la chiusura del passaggio a livello, signor giampo! Evidentemente lei non abita in via della Cava... dove tra l'altro si trova pure il Ristorante "La Fattoria" che necessita, in quanto luogo pubblico, una raggiungibilità immediata ai fini della sicurezza degli avventori... venga a fare un giretto qui nei dintorni, signor giampo, e poi se ne renderà conto di persona!


Commento scritto da Sandro il 08 Maggio 2010 alle 22:53
In tutta Italia stanno chiudendo passaggi a livello, questo doveva essere chiuso insieme a quello di Baiano alcuni mesi fa, tutti lo sapevano. Con il nuovo sottopasso ogni sevizio di soccorso o d'emergenza ( 118, vigili del fuoco) potrà arrivare a Baiano e a S Giovanni senza nessun tipo di blocco forzato, e questo si che potrebbe salvare delle vite. Non le sterili critiche di chi, per non percorrere qualche centinaio di metri in più fa inutili e ridicole battaglie.

Se poi,come afferma Danilo nel suo articolo ..... si sono serviti del sottopasso ferroviario ( in realtà pedonale, essendo alto appena 1.70 mt e largo poco più ) per raggiungere la strada principale, "... ,bisogna immediatamente chiudere alle auto anche quello, onde evitare inutili, sicuri, contenziosi.


Commento scritto da danilo il 08 Maggio 2010 alle 23:42
@ Giampo :

il sottopasso di recente realizzazione è, in realtà, una entità astratta: troppo lontano da San Giovanni per renderlo \" appetibile \" ai loro abitanti, evidentemente ostico anche ai baianesi che tirano dritto per la \" strada vecchia \" fino all\' ex passaggio a livello di S. Giovanni, tanto, male che vada, si passa sotto al ponticello.

Ipotizzo un suo più valido utilizzo come bacheca per i soliti messaggi di cuori infranti.



danilo.


Commento scritto da walker il 09 Maggio 2010 alle 12:15
Chi è causa del suo mal pianga se stesso


Commento scritto da NON HO PAROLE... il 09 Maggio 2010 alle 17:01
IL PASSAGGIO A SAN GIOVANNI CHIUSO,LA VECCHIA STRADA IMPRATICABILE PER LE BUCHE,MA CHE SIAMO NEL BRONX? SI ...NEL BRONX DEL PD E DI CHI E' STATO A SENTIRE QUESTI POLITICI,,,,MESA' CHE AVETE MANGIATO TROPPA PORCHETTA E VINO E VI SIETE ILLUSI.....ANCORA ECHEGGIANO LE PAROLE DI BENEDETTI ACCOMPAGNATO DA UN BOCCI SANDRO E VARGIU BATTISTINA (PER FORTUNA TUTTI E DUE DI BAIANO)......MA DOVE PASSANO LORO LA MATTINA? MA NON SI VERGOGNANO? POZZANGHERE CHE ALLAGANO LE CASE DI GENTE COMUNE,BUCHE,E PENSARE A QUANTA GENTE CI PASSEGGIA SU QUELLA VECCHIA STRADA.......ANZIANI,MAMME CON BAMBINI PICCOLI,ORGANIZZATECI UNA BELLA PORCHETTATA E METTIAMO I SOPRA CITATI AL CENTRO DELLA CARREGGIATA.....ANDATE A CASA CHE FATE MEGLIO .....AVETE ILLUSO GENTE INNOCENTE....W IL PARTITO DELLA PAGNOTTA


Commento scritto da giuseppe il 09 Maggio 2010 alle 20:45
per roberto...ma te la immagini l'ambulanza ferma al passaggio a livello? e non sai mai quando passa il treno....cè gente che si è addormentata aspettando l'apertura delle sbarre......per andare in farmacia 100 metri si possono fare anche a piedi.....se si abitava a patrico come si faceva?!?!?


Commento scritto da FERRO E RUZZA il 09 Maggio 2010 alle 21:06
Danilo, se ti candidi io ti voto.



Di fatto lo svincolo e il sottopassaggio sono come dice Guzzanti "FINO (fine) A SE STESSO"!!

E' stato un problema farlo aprire perchè tecnicamente è un aborto e non serve a un ciufolo o nessuno dirsivoglia.

In più ti/vi chiudono l'unica strada dissestata che era utile.

Però 'u sindicu ha fatto riasfaltare tutte le altre dove non passa nessuno. Perchè non passate lì?

Hai un mezzo anfibio poi? per passare in quell'opera futuribile che è sottopasso a senso unico alternato di Baiano che quando piove lo chiudono i pompieri?

Quindi siete in balia della pioggia.

Pensa se cede la diga di Arezzo siete tagliati fuori.

Ci saranno morti che potevano essere soccorsi ma date le vie di accesso no, ma, come succede in italia, nessun colpevole.


Commento scritto da danilo il 09 Maggio 2010 alle 23:15
rispondo al commento di Giuseppe poi chiudo.



I 100 mt che portavo ad esempio sono quelli che dal PL portavano alla strada statale: ora per arrivare allo stesso punto bisogna percorrere 2100 mt. ( altrettanti per il ritorno ).

Logicamente di lì non passa solo chi abita a ridosso del PL, ma anche chi proviene da Baiano alto o da Meggjana, e quelli non vanno di certo a piedi o in bicicletta. Se poi in una giornata si è costretti a fare quel tragitto svariate volte ( fare la spesa, andare in banca, andare all'ufficio anagrafe, andare a portare a scuola i figli, portarli poi a fare sport o andare dove c...o uno vuole ( ma al di là del PL ), ci vuole poco a fare quattro conti di quanta benzina in più si ha bisogno.

Senza andare a scomodare urgenze di ambulanze o pompieri inutilmente.



danilo.



P.S. mi risulta che da Patrico a Spoleto o S. Giovanni di baiano non si incontrano passaggi a livello( non è obbligatorio passare per Colle ), quindi si tratta di un falso allarme.

Prima di parlare è sempre consigliabile verificare lo stato dei fatti, abbandonando per un attimo la saccenza che ci anima.


Commento scritto da Roberto Conti il 10 Maggio 2010 alle 00:37
per giuseppe... ma l'hai letto bene il mio commento?? non si riferiva per niente alla farmacia, in quanto, per andare lì, non c'è (o non ci dovrebbe essere) tutta questa urgenza. immagina ambulanze, Vigili del Fuoco, Carabinieri... perchè devono aggiungere ulteriori 5 minuti di tempo per raggiungere per esempio via della Cava (con ristorante annesso)? VOGLIONO FAR MORIRE TUTTI NELLA MIA VIA??? ok, facciamoli morire tutti, tanto che ce frega... VOGLIAMO OFFRIRE PIU' TEMPO A EVENTUALI LADRI CHE CI VENGONO A RUBARE NELLE NOSTRE CASE??? ok, offriamogli più tempo, così siamo tutti più contenti!! ma x favore... guardiamo la realtà dei fatti, piuttosto che attaccarsi a sterili "pazienza, tanto l'ha fatto chi ci amministra"...


Commento scritto da FERRO E 'NZEPASSACCHIU' il 12 Maggio 2010 alle 00:33
veramente lo avevso scritto io..

IL PROBLEMA DELL'EMERGENZA.

In ogni caso non farei tanta pubblicità per i ladri.

non si sa mai chi ascolta. CERTO è CHE PER UN LADRO è più FACILE ANDARE A RUBARE A "CASETTE" che a Baiano, chi glie lo fa fare.. tutti quei kilometri..lo svincolo.

No, No, sieta al sicuro dai ladri e dai vigili.


Commento scritto da Roberto Conti il 15 Maggio 2010 alle 16:27
ok, caro ferru e quello che te pare! prendi una casa qui, in via della Cava, e poi ti renderai conto di quanta sicurezza ci sia in queste zone! prima di parlare, VIVILE certe situazioni!!!!!!


Aggiungi un commento [+]
Pizzeria Mr Cicci
Aldo Moretti S.r.l.
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Lavanderia La Perfetta
Supermercati della convenienza offerte speciali
Lavanderia La Perfetta
Stile Creazioni
Bar Moriconi
Ristorante La Pecchiarda
Bar Kiss
Ferramenta Bonfè
Perugia Online
De.Car. Elettronica
Sicaf Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Principe
Performat Salute Spoleto
Bonifica Umbra
Associazione Cristian Panetto
TWX Evolution