Spoletonline
Edizione del 18 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 17:08:41
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Natale a Scheggino
Spoletonline
Natale a Scheggino
cerca nel sito
Agriturismo Colle del Capitano
Centro Dentistico Cristina Santi
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Mrs Sporty
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Parafarmacia Serra
Ristorante Albergo LE CASALINE
Bonifazi Immobiliare Spoleto
TWX Evolution
Libreria Aurora
The Friends Pub
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Vus Com
AROF Agenzia Funebre
Lavanderia La Perfetta Self
Maison del Celiaco
Pc Work
Spoleto Cinema al Centro
Stampa articolo

Satyricon, 20 Maggio 2010 alle 17:17:54

Turismo: quando pubblico e privato fanno a cazzotti...

Il Comune: trend postivo nel mese di aprile. Tre operatori del centro: i varchi elettronici ci uccideranno [Commenti]


Tommaso Speranza

E' curioso come a volte giungano in redazione, a distanza di poco tempo, comunicati stampa "istituzionali" e "semplici" e-mail di lettori/cittadini/operatori di un qualche settore che tiene in vita l'economia cittadina, che se messi a confronto regalano uno spaccato di tutte quelle


contraddizione di cui una città vive. Contraddizioni a volte evitabili, altre insite nella natura del perenne scontro fra mentalità politico-burocratica e "vita di strada". Accade così che il Comune di Spoleto invii un comunicato sui trend turistici del mese di aprile e poco dopo arrivi una e-mail da parte di tre alberghi del centro. Morale? Le due comunicazioni fanno a cazzotti... Ecco perchè. Dal Municipio arrivano numeri e percentuali con il segno "+" davanti. "Bene!" direte voi. E ci mancherebbe. Significa che durante il mese scorso qualcosa si è mosso. Ma...


... di contro c'è la polemica degli operatori del "centro centralissimo", quello che a breve si trasformerà in "zona rossa", quando i famigerati "varchi elettronici" (leggi "telecamere che se non hai il permesso Z.T.L ti riprendono la targa in alcune ore della giornata così poi ti arriva la multa a casa e se non te ne accorgi e passi più volte le multe diventano cumulative"), entreranno definitivamente in funzione. Unendo il testo del Comune e quello degli hotel (che riporteremo di seguito) il succo è questo: bene il turismo ad aprile, la gente visita Spoleto e si ferma pure per qualche giorno, ma se una volta installate le telecamere uno arriva in cerca di un albergo in centro, senza prenotazione, non può entrare perchè respinto dallo spauracchio della sanzione certa, con la conseguenza che i turisti caleranno... Messa così non è facile da risolvere eh? Mmmmh...


Questo il comunicato stampa del Comune


"Trend positivo per il turismo spoletino nel mese di aprile. Molti sono stati gli eventi e le iniziative che hanno portato in città, nel mese della Pasqua, turisti e curiosi. In calendario ad aprile erano in programma alcuni appuntamenti importanti come i Campionati nazionali di Ginnastica Ritmica e Spoleto Tipica, la mostra mercato dei prodotti tipici della tradizione umbra.


A confermare il trend sono i dati dei movimenti turistici, elaborati dal Servizio Turistico Associato di Spoleto, dati che si riferiscono a Spoleto e ai comuni del comprensorio.


I flussi registrati nelle strutture ricettive evidenziano nel mese di aprile aumenti d'arrivi pari al 15,62% ed accrescimenti di presenze equivalenti al 11,31 % rispetto allo stesso periodo del 2009. In numeri assoluti, nel periodo preso in esame, gli arrivi aumentano di 1.117 unità, mentre le presenze lievitano di 1.820 soggiorni rispetto allo stesso periodo del 2009.


Il trend dei movimenti turistici, che ha contraddistinto il settore alberghiero nel mese oggetto di analisi statistica, rileva aumenti di ospiti pari al 20,23 % (più 1.090 visitatori rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente ) ed incrementi di presenze corrispondenti al 20,40 % ( più 2.153 pernottamenti rispetto aprile 2009).


Per quanto riguarda il movimento nel settore extralberghiero si annotano aumenti d'arrivi pari al 1,53 % ( più 27 soggetti rispetto aprile 2009 ) e diminuzioni di presenze equivalenti al 6,02% ( meno 333 pernottamenti rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente)

La permanenza media degli ospiti espressa in pernottamenti è certificata nel settore alberghiero al 1,96 e al 2,90 nell'extralberghiero. L'Indice d'Utilizzo Medio si attesta al 24,82 nel settore alberghiero e al 8,30 nel settore extralberghiero".


Questa l'e-mail/ lettera aperta al sindaco Benedetti di tre operatori turistici operanti in centro


"Signor Sindaco,


le parlo a nome di quei pochi operatori turistici rimasti "chiusi"nel perimetro sempre più ristretto del centro storico che sarà entro breve sorvegliato da telecamere "minacciose" all'altezza dell'ufficio postale in Viale Matteotti e all'altezza del Largo Beniamino Gigli, dopo il Teatro Nuovo. Siamo a dir poco costernati da quest'intervento che avrà un effetto deterrente a procedere per il turista che arrivato in auto e senza prenotazione si troverà a varcare la soglia del centro storico sorvegliata da telecamere ; al contrario di ora con la presenza di Vigili Urbani o Addetti Auser ai quali può rivolgersi per chiedere informazioni., il turista avrà invece la certezza di essere fotografato e quindi nella condizione di essere multato qualora noi albergatori non dovessimo annotare i numeri di targa e comunicarli all'ufficio dei Vigili Urbani. Non nascondiamoci dietro a necessità inderogabili di completamento del progetto di Mobilità alternativa , ma questo sarà un provvedimento che ci metterà definitivamente in ginocchio in questo momento di crisi acuta del paese .Ci sentiamo particolarmente isolati in quanto, rispetto all'originario progetto di chiudere tutto il centro storico alle auto, intendendo per centro storico tutta la parte di Spoleto antica chiusa entro le Mura e servita dalle scale mobili realizzate nell'ambito del suddetto progetto, abbiamo visto tale perimetro restringersi a mano a mano fino a "ghettizzare" solo 5 piccolissime strutture ricettive che non avrebbero sicuramente rappresentato un interlocutore politicamente rilevante e capace di costituire un ostacolo al realizzarsi di tale opera . Noi non siamo pregiudizialmente contrari alla chiusura del centro storico alle auto in certi periodi, ma siamo convinti che il vecchio sistema di interdizione al traffico con degli addetti invece che telecamere, sia sicuramente il modo migliore per accogliere il turista che non si sente tra l'altro spiato da un occhio meccanico indiscreto che fotografa la sua identità ! Siamo convinti che riproporre le modalità di un sistema di chiusura del traffico realizzato per città grandi a dei piccoli centri sia veramente una "catastrofe" per il turismo e crediamo anche per il commercio".


Aspettiamo una sua risposta


Pier Giulio Hanke (Gattapone)


Antonella Bay (Aurora)


Giampaolo Bartoli (Palazzo Leti)


 


 


 



Commenti (5)

Commento scritto da Tebro Politi il 20 Maggio 2010 alle 22:36
Approfitto di questa "interrogazione" al sig. Sindaco per porre anche io qualche domanda per poter fugare dei dubbi che mi lasciano alquanto perplesso. Comincerei con il chiedere come pensa di risolvere il problema del traffico (problema che riguarda determinate zone in primis piazza del Mercato) quando tutte le auto causa di "caos da circolazione" sono dotate di regolare permesso, chi in qualità di residente chi in quella di invalido e che quindi continueranno a circolare e a sostare in modo più o meno selvaggio nella ZTL. Vorrei inoltre conoscere il senso degli orari di chiusura (11-13 / 18-20). Il residente non può certo essere soddisfatto da tali orari poiché si permette l'accesso alla ZTL proprio negli orari in cui egli dovrebbe far rientro nella propria abitazione, il commerciante, altresì, è oltremodo danneggiato vedendosi precluse 4 delle 8 ore di apertura del proprio negozio. Mi perdoni sig. Sindaco, ma in attesa che venga completata la mobilità alternativa e che si possa così "usufruire" e "gioire" per una Spoleto libera da macchine, mi potrebbe spiegare il senso degli orari scelti dalla sua Giunta?



Commento scritto da papi il 21 Maggio 2010 alle 11:40
Tebro ha perfettamente ragione nel senso che , mentre noi residenti abbiamo necessità di parcheggio nei cosidetti " ore pasti", i commercianti hanno invece l'esigenza dell'esatto contrario quindi open traffico10,00 - 13.00 - 14,00- 19.30 , sicuramente così facendo saremo tutti più sereni . L'idea del parcheggio in alternativa per noi residenti di Spoleto Sfera è da escludere perchè gentil signor sindaco, si rende conto di cosa significhi dover correre di notte per raggiungere un pronto soccorso o cercare una farmacia con la paura di raggiungere a piedi Spoleto sfera per ritirare la macchina ? Ha mai pensato a chi vive da sola con dei bambini e magari con degli anziani cosa può significare? Non è per non fare 2 passi a piedi , ma è proprio per una tranquillità personale anche perchè dicamola tutti non è che Spoleto in notturna sia proprio tranquilla !!!!!!!!!!!!!! Grazie Tebro per aver risollevato l'argomento che a distanza di qualche anno risulta sempre pietoso perchè non si vuol risolvere il problema !!!!!


Commento scritto da Mandrake il 21 Maggio 2010 alle 14:24
Io un'idea ce l'ho !!!

Non è immediatamente realizzabile ma se aspettiamo 4 anni(quindi mandato scaduto), in centro rimarranno 4 anime, numero sufficiente per la costituzione di una nuova giunta.



Per ovviare ai continui e nauseanti problemi relativi alla chiusura del traffico(faccio notare che le giunte degli ultimi 25 anni pare abbiano avuto solo questo di problema...chiude o meno il traffico di una citta' tutta in salita), basta fasse elegge Sindaco o assessore, loro i permessi ce l'hanno eccome !!!

Cittadiniiiii, dei vostri leggittimi e sacrosanti problemi se ne sbattono, ma ce vole cosi' tanto a capi' quello che è sotto gli occhi di tutti ?...Domanda: chi l'ha votati ?...Allora zitti e non spaccate le palle!!!


Commento scritto da tanaliberatutti il 21 Maggio 2010 alle 16:43
Guarda un po', ogni tanto mandrake si firma anche con il suo vero nome!!!


Commento scritto da matahari il 22 Maggio 2010 alle 09:54
Pensavo che piovesse, ma non che grandinasse!!! La cosa che appare più chiaramente è la totale mancanza di progetazione per la città. Non c'è un provvedimento, dal cosiddetto "arredo urbano" allo sviluppo, che diano la percezione di un disegno complessivo elaborato pe risolvere i problemi di Spoleto. Solo mezzi e mezzucci per fare cassa e sempre provvedimenti che alimentano, più che la fiducia negli amministratori, la sensazione di una guerra infinita tra loro ed i cittadini. Ma l'opposizione che sta a fare? possibile non riesca a contrastare questo irrimediabile declino?


Aggiungi un commento [+]
Gabetti Immobiliare
Ferramenta Bonfè
Guerrini Macron Store
Perugia Online
Performat Salute Spoleto
Necrologio
De.Car. Elettronica
Supermercati della convenienza offerte speciali
Sicaf Spoleto
Bonifica Umbra
Lavanderia La Perfetta
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante La Pecchiarda
Lavanderia La Perfetta
Associazione Cristian Panetto
Pizzeria Mr Cicci
Stile Creazioni
TWX Evolution
Principe