Spoletonline
Edizione del 18 Gennaio 2019, ultimo aggiornamento alle 21:10:14
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Ristorante Pecchiarda
Ristorante Albergo LE CASALINE
Arte Infusa
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Ristorante Al Palazzaccio
Parafarmacia Serra
Pc Work
Electrocasa Spoleto
Centro Ottico Emmedue
AROF Agenzia Funebre
Spoleto Cinema al Centro
La Piazzetta delle Erbe
Norcineria Severini Perla
Tuber experience - Campello
Fondazione Giulio Loreti
Il Calzolaio
Libreria Aurora
Stampa articolo

Spoleto - Cultura e Spettacoli, 18 Giugno 2010 alle 09:14:43

'Musei che hanno stoffa', il Museo del tessuto e del costume capofila del progetto regionale

La mostra della Collezione Caprai 'Tradizioni di Matrimonio e d'Amore' rimarrà esposta per tutta la durata del Festival, nell'ambito del progetto di valorizzazione dei musei e dell'arte contemporanea dell'Amministrazione comunale


F. T.

Il Comune di Spoleto, con il Museo del tessuto e del costume, è il capofila del progetto regionale "Musei che hanno stoffa - Le collezioni tessili nei musei dell'Umbria", che promuove e valorizza il patrimonio tessile della regione (collezioni di tessuti, di costumi o manufatti), raccolto nei vari


musei sparsi sul territorio. Proprio come capofila, l'Ufficio Cultura del Comune di Spoleto sta attuando un'opera di valorizzazione del suddetto museo, ospitato nel seicentesco palazzo Rosari Spada, che, fino al 4 luglio, per tutta la durata del Festival dei 2 Mondi, si fregia anche di una parte dell'inestimabile Collezione dell'Azienda Tessile Caprai con la mostra "Tradizioni di Matrimonio e d'Amore". Questa esposizione, inserita all'interno del programma di Music in Tour/Spoleto '10, manifestazione che ha riscosso un successo di pubblico e critica offrendo tre giorni di grande musica, è nata dall'invito del presidente e direttore artistico del Festival, Francesco Calvani, al Cavaliere Caprai a tornare di nuovo a Spoleto, essendo l'imprenditore anche molto amico della città ducale. Proprio grazie a Francesco Calvani, che ha supportato l'organizzazione della mostra insieme al Comune di Spoleto, è stato possibile anticipare la linea programmatica di questo progetto museale regionale, durante un incontro con Sandro Frontalini, funzionario dell'Ufficio Cultura del Comune.
"Il patrimonio di assoluto rilievo che Caprai ha portato a Spoleto - afferma Frontalini - arricchisce l'offerta espositiva del Museo del tessile e del costume e ci rende molto soddisfatti di questa collaborazione che, ci auguriamo, continui nel tempo. Auspichiamo di poter ampliare l'esposizione e continuare ad ospitare mostre o parti della Collezione Caprai che, sicuramente, nobilitano la città di Spoleto".
Nell'ambito del piano generale di promozione e valorizzazione dell'arte visiva e dei musei a cui l'Amministrazione sta lavorando, seppur nella difficoltà delle risorse ridotte, c'è anche il miglioramento di alcuni aspetti del Museo del tessile, dal nuovo impianto di illuminazione a luce fredda sulle bacheche che ospitano i costumi (che si accendono solo al passaggio del visitatore e "non aggrediscono" i tessuti), al rafforzamento del sistema di sicurezza. Inoltre alcuni affreschi provenienti dall'ex Pinacoteca Comunale andranno ad impreziosire le pareti di Palazzo Rosari Spada.
Anche l'arte contemporanea, la cui "casa" istituzionale è il meraviglioso Palazzo Collicola, è tra gli obiettivi delle attività di valorizzazione messe in atto dall'Ufficio Cultura. E' per domenica 20 l'inaugurazione dell'appartamento nobile al primo piano, completo di quadri e mobili provenienti sia dal patrimonio del Palazzo sia da altre dimore gentilizie della città, che, dal 26 giugno, verrà ripresentato con alcuni allestimenti di arte contemporanea, così da far convivere il passato con il presente. Il singolare allestimento avrà la firma del neo direttore di Palazzo Collicola Arti Visive - Museo Carandente, Gianluca Marziani, da poco insediato per rilanciare l'arte contemporanea a Spoleto e, magari, riuscire a farne un "cavallo di battaglia" per la città. L'ultimo piano del Palazzo ospita le mostre organizzate dal Comune in occasione del Festival dei 2 Mondi e curate da Marziani, tra cui quella dedicata ai 4 elementi (aria, acqua, terra e fuoco). Il piano terra del Palazzo e gli spazi esterni, almeno fino al 4 luglio, ospiteranno le collezioni di proprietà comunali permanenti e le mostre che, temporaneamente, si alterneranno sul "palcoscenico" di Palazzo Collicola.



Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Principe Store
Multiservizi Spoleto
Il Macigno
Il Biologico Spoleto
Estetica Creola
Lavanderia La Perfetta
Spoleto d'inverno
Abbazia Albergo e Ristorante


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
L'Altro Forno
Bar Moriconi
Spoleto Cinema al Centro
Pizzeria Mr Cicci
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Bonucci
Bonifica Umbra
Panificio Montebibico
Associazione Cristian Panetto