Spoletonline
Edizione del 23 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 13:33:20
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
Spoletonline
BEXB
cerca nel sito
Lavanderia La Perfetta Self
TWX Evolution
The Friends Pub
Parafarmacia Serra
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Libreria Aurora
Spoleto Cinema al Centro
Aldo Moretti S.r.l.
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Frantoi Aperti 2017
Centro Dentistico Cristina Santi
Civico 53
Ristorante Albergo LE CASALINE
Fondazione Giulio Loreti
Vus Com
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Pc Work
Agriturismo Colle del Capitano
Mrs Sporty
Stampa articolo

Terni - Cinema, 20 Aprile 2011 alle 16:19:02

A Macenano di Ferentillo un prefabbricato 'parcheggiato' in piazza da 14 anni

Da alloggio provvisorio di un terremotato a circolo Arci. La struttura fatiscente ostruisce l'incrocio principale del paese. La protesta dei cittadini . Dall'amministrazione sino ad oggi solo silenzio [Fotogallery, Commenti]


Daniele Ubaldi

E' vecchio, brutto, pericoloso: ma deve rimanere lì dov'è. Lo ha deciso l'amministrazione comunale di Ferentillo. L'oggetto in questione è il circolo ricreativo dell'Arci di Macenano, frazione del Comune di Ferentillo che si snoda lungo il Nera. Un paese bello, caratteristico, che però deve fare ancora i conti con un reperto del terremoto del 1997. Si tratta di un modulo abitativo prefabbricato, utilizzato come abitazione provvisoria da uno dei residenti subito dopo il sisma. A distanza di 14 anni dal terremoto, tuttavia, lo stabile è ancora


a Macenano, in uno stato quasi fatiscente e, per di più, in una posizione pericolosa, in quanto ostruisce la visuale dell'incrocio principale della frazione, a meno di cinque metri da una delle vie che immettono in largo Pompeo Santini. Quella piazza, tra le altre cose, è l'unico spazio dove i bambini del paese possono giocare, in quanto non esiste verde attrezzato.
Ma com'è possibile che un rudere del genere sia ancora là, a rovinare il paesaggio e costituire intralcio e pericolo? Alcuni anni fa, subito dopo il sisma, il proprietario di un terreno sito nei pressi di largo Santini aveva autorizzato l'installazione del container in via del tutto provvisoria, onde garantire a una famiglia terremotata un luogo in cui vivere in attesa della ricostruzione. Tuttavia, una volta ultimati i lavori, il container era stato riconvertito ad uso circolo ricreativo e, come tale, è rimasto al suo attuale posto, pur senza godere di autorizzazioni all'occupazione del suolo pubblico. Cosa ancor più grave, la struttura fa bella mostra di sé in barba alle prescrizioni del codice della strada, in quanto - di fatto - ostruisce uno degli incroci principali di Macenano.
"Questa situazione non è più sostenibile - dichiara Patrizia Santini, residente nel paese -, ogni giorno rischiamo di investire un bambino o un passante, oppure di provocare un incidente stradale. Abbiamo rivolto numerosi appelli all'amministrazione comunale, senza ricevere risposta".
In particolare, c'è una lettera inviata dal proprietario del terreno adiacente alla sede del circolo, datata 11 giugno 2008 e protocollata dal Comune di Ferentillo due giorni più tardi, nella quale l'uomo chiede la rimozione del container, in quanto ostruisce "la completa visuale durante le manovre di ingresso e uscita dalla e verso la proprietà sulla piazza principale del paese, spesso frequentata da persone, in special modo bambini, e mezzi". A questa lettera il Comune di Ferentillo non ha mai risposto. Ed ora i residenti sono esasperati.
"Se il Comune non prenderà provvedimenti - conclude Patrizia Santini - sarò costretta a rivolgermi alla Procura della Repubblica. Vedano un po' loro (l'amministrazione comunale, ndr) quello che possono o non possono fare, altrimenti sarà la magistratura a offrire suggerimenti".
A proposito di amministrazione, visto il tentativo a vuoto di contattare il sindaco di Ferentillo Paolo Silveri (confermato nel 2009 con oltre l'86% dei consensi), Spoletonline rimane a disposizione dell'ente comunale qualora intenda intervenire per offrire il proprio punto di vista, chiarendo il "come mai" non abbia risposto alla lettera di uno dei suoi contribuenti entro i canonici 90 giorni di tempo.



Commenti (4)

Commento scritto da una residente il 20 Aprile 2011 alle 17:00
le cose stanno esattamente così... complimenti per lo splendido articolo!


Commento scritto da un residente il 20 Aprile 2011 alle 17:25
Siamo sempre l'Italietta dei furbi, dei meschini e degli approfittatori, dove le amministrazioni comunali sono povere di intelligenza di preparazione e soprattutto di voglia di fare. Purtroppo neanche il PICCOLO Brunetta riuscirà a cacciare queste persone prendendole a pedate nel sedere, lasciandoci così prigionieri delle mani di personaggi che si fanno scudo di questa sinistra innovativa e che invece resta ancorata alla retorica critica di qualsiasi cosa la circonda.


Commento scritto da alex il 24 Aprile 2011 alle 10:49
sono un residente,dico che le cose non sono esattamente cosi\':Ci sono qustioni personali che purtroppo si nascondono ee nell\'articolo sembra solo un problema di pericolo che non esiste davvero.La sig Santini era parte attiva nel circolo in questione per molti anni ,cosi\' anche il Famoso Signore proprietario del terreno il quale e0 stato per anni anche presidente del circolo .Perche\' prima andava tutto bene e edesso no,la chiave e\' solamente problemi personali con qualche persona del circolo che vogliono essere mascherati con un falso pericolo ne e\' una dimostrazione che non sono mai avvenuti incidenti.Credo che prima di pubblicare sarebbe meglio approfondire.


Commento scritto da sig patty il 26 Aprile 2011 alle 20:12
riguardo al commento della sig alex e famiglia volevo dire che,anche in caso di eventuali questioni personali il problema principale è e rimane la pericolosità della posizione occupata del container che impegna gran parte della piazza principale del paese. Credo che non sia opportuno che accadano incidenti prima di farlo rimuovere dalla sua posizione attuale. Il buon senso di cittadina mi fa pensare che quella struttura vada tolta anche per l\'orribile immagine che rimanda dal punto di vista dell\'impatto ambientale.Risulta inoltre dall\'articolo che un maggior approfondimento sia stato chiesto, senza avere nessuna risposta a dimostarzione che la tematica non interessa (i piani alti) .Quidi credo a maggior ragione che non sia opportuno mantenere il circolo all\'interno della piazza principale solo per il misero interesse di pochi abitanti a danno sia all\'incolumità dei passanti che soprattutto dell\'ambiente


Aggiungi un commento [+]
Supermercati della convenienza offerte speciali
Lavanderia La Perfetta
Bar Moriconi
Bonifica Umbra
Ferramenta Bonfè
Associazione Cristian Panetto
Bar Kiss
Pizzeria Mr Cicci
TWX Evolution
Perugia Online
Lavanderia La Perfetta
Performat Salute Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante La Pecchiarda
De.Car. Elettronica
Principe
Aldo Moretti S.r.l.
Stile Creazioni
Sicaf Spoleto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'