Spoletonline
Edizione del 20 Novembre 2014, ultimo aggiornamento alle 22:10:09
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Urbani Facebook
Spoletonline
Perugia Online
cerca nel sito
Urbani tartufi
C.D.S. Bonifica Amianto
Ristorante Zengoni
Principe abbigliamento, biancheria, materassi
Arte Lingua
Hosteria Sienti 'n può
AROF Agenzia Funebre
Lavanderia La Perfetta Self
Club La Sfida
Ristorante pizzeria Il caminetto
Studio Veterinario Antolini-Roccato
Azienda agrituristico venatoria Fiordimonte
BMI
Ristorante Zenzero
Vus Com
salute store discount
Perugia Online
Ristorante Albergo LE CASALINE
Unique center
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Ristorante Pecchiarda
Spoletonline Facebook
Agriturismo Colle del Capitano
Fondazione Giulio Loreti
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Ristorante Il Capanno
Protesis Spoleto
Stampa articolo

Area Vasta - Istituzioni, 14 Giugno 2011 alle 17:20:07

Corpo Unico della Polizia Municipale: presentato ufficialmente il progetto

Quella dell'Unione dei Comuni è un'esperienza pilota in Umbria

Il Consiglio dell'Unione dei Comuni "Terre dell'Olio e del Sagrantino" ed i Consigli comunali dei Comuni membri hanno recentemente approvato la convenzione per la costituzione del primo Corpo unico di Polizia Locale in Umbria.


Si tratta di uno dei più importanti progetti finora realizzati dall'Unione, che si sviluppa con l'obiettivo di superare l'attuale frammentazione, aumentando la qualità del servizio, in termini di efficacia, efficienza organizzativa e maggiore economicità nella gestione.
Il nuovo progetto è stato presentato questa mattina in conferenza stampa alla presenza dell'Assessore Regionale alla Programmazione Franco Tomassoni, il Presidente dell'Unione dei Comuni Terre dell'Olio e del Sagrantino e sindaco del Comune di Campello sul Clitunno Paolo Pacifici, il sindaco del Comune di Castel Ritaldi Andrea Reali, il sindaco del comune di Giano dell'Umbria Paolo Morbidoni, il sindaco del Comune di Gualdo Cattaneo Andrea Pensi, il vice sindaco del comune di Montefalco Luigi Titta, l'Assessore allo Sviluppo economico del comune di Massa Martana Giovanni Baglioni e il Tenente Giuseppe Gubbiotti, coordinatore del progetto e comandante della polizia municipale del comune di Massa Martana.
Grazie ad un comando unico il nuovo Corpo di Polizia Locale potrà garantire alle comunità un maggiore controllo del territorio in particolare sotto il profilo della sicurezza pubblica e della prevenzione.
"Questo progetto rappresenta un passaggio di grande significato nell'attuazione di un nuovo sistema di conduzione della amministrazione dei nostri Enti - apre il Presidente dell'Unione Paolo Pacifici- Oggi diamo forma ad un'idea su cui abbiamo lavorato con caparbietà, ma anche con grande collaborazione tra amministrazioni comunali. L'obiettivo che intendiamo centrare è il potenziamento e la razionalizzazione del servizio, garantendo maggiore sicurezza ai cittadini ed un più efficace controllo del territorio".
I Sindaci dell'Unione impostano così un modello di governance territoriale basato sulla capacità di fare sistema e di rapportarsi in maniera proficua, utilizzando nuovi modelli gestionali che favoriscano positive economie di scala innovando, modernizzando e mantenendo al tempo un rapporto diretto con le rispettive comunità.


L'Unione dei Comuni, infatti, contribuisce a semplificare l'attività amministrativa, razionalizzando il lavoro degli uffici degli otto comuni membri e riducendo moltiplicazioni istituzionali non economiche. Gli amministratori, inoltre, non percepiscono nessun compenso né alcun rimborso spese.
La prima esperienza in Umbria di gestione associata del servizio di Polizia Municipale rappresenta, dunque, un ulteriore passo verso una nuova concezione di rapporti tra comuni di minore dimensione demografica che, integrando e potenziando i servizi in un'ottica di cooperazione, ottimizzano le prestazioni erogate in termini di resa di servizi alla comunità.


Il progetto anticipa, inoltre, le disposizioni normative (DL 78/2011 convertito nella legge 122/2011) in materia di gestione in forma associata dei servizi da parte dei comuni con meno di 5000 abitanti e potrà rappresentare un'esperienza pilota coerente con il disegno di legge di riforma endoregionale che sarà approvata a breve dal Consiglio di Palazzo Cesaroni.


E' dello stesso avviso l'Assessore regionale Franco Tomassoni che è intervenuto in conferenza stampa per dare sostegno a questa iniziativa: "Questa Unione dei comuni che è nata dalla volontà di uomini lungimiranti che hanno capito il valore della gestione dei in forma associata da parte dei comuni più piccoli. Non si tratta, dunque, di fusioni che snaturano l'antico ruolo e le funzioni dei comuni, ma di processi di razionalizzazione - ha aperto Tomassoni- Nella riforma endoregionale che verrà discussa a breve dal Consiglio Regionale, abbiamo voluto privilegiare in maniera significative le assemblee elettive per eccellenza e cioè i comuni - continua l'Assessore- i comuni ed i Sindaci hanno svolto un ruolo strategico perché hanno mantenuto un legame diretto con i cittadini. L'obiettivo stesso dell'architettura regionale è valorizzare in maniera più moderna le nostre realtà comunali e noi, come giunta vogliamo portare l'esperienza dell'Unione "Terre dell'Olio e del Sagrantino" come esempio. Questa è la volontà della giunta regionale e per questo motivo voglio esprimere i miei più sinceri complimenti per questa iniziativa".



Sono poi intervenuti sull'argomento tutti gli amministratori presenti.


Il Sindaco di Castel Ritaldi, Andrea Reali ha commentato: " Sono molto soddisfatto perché questa è la dimostrazione del fatto che questa unione non parte da un punto di vista ideologico ma nasce per migliorare i servizi ai cittadini".
Anche il vice sindaco del comune di Montefalco Luigi Titta non manca di sottolineare la volontà collaborativa tra i comuni dell'Unione: "Nel contesto in cui vertono le amministrazioni l'Unione mette da parte i campanilismi e procede verso un obiettivo unico".
Paolo Morbidoni, Sindaco del Comune di Giano dell'Umbria, ribadisce: "Un tempo i piccoli comuni non erano quasi mai in grado di proporre autonomamente percorso innovativi, oggi stiamo dimostrando l'esatto contrario. Il Corpo Unico è un altro dei risultati positivi che abbiamo raggiunto."
Concreto anche il Sindaco di Gualdo Cattaneo, Andrea Pensi: " Siamo arrivati con consapevolezza ad un importante obiettivo che aumenterà controllo e sicurezza. Ci prepariamo ad una fase delicata di regolamentazione." Chiude la conferenza stampa l'Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Massa Martana, Giovanni Baglioni che ringrazia il tenente Giuseppe Gubbiotti, coordinatore del progetto e conclude: "Crediamo nella bontà di questo progetto. Crediamo fortemente nei servizi associati. L'Unione fa la forza!"


 


 


 


 

Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Necrologio
Unique center
Sicaf Spoleto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Valle Umbra Servizi
Bonifica Umbra
Farmacia Loreti
Marcucci Gomme
Mennoli Auto
Supermercati della convenienza offerte speciali
Azienda agrituristico venatoria Fiordimonte
Lavanderia La Perfetta
Bon per Te panificio Bonucci
De.Car. Elettronica
Tagliati x il successo
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Consorzio Abn
Club La Sfida Promo
Associazione Cristian Panetto
Fondazione Giulio Loreti - 5xmille
Performat Salute Spoleto

11