Spoletonline
Edizione del 14 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 16:52:11
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Natale a Scheggino
Spoletonline
Natale a Scheggino
cerca nel sito
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Libreria Aurora
Maison del Celiaco
Spoleto Cinema al Centro
Pc Work
Vus Com
Ristorante Albergo LE CASALINE
AROF Agenzia Funebre
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
TWX Evolution
The Friends Pub
Agriturismo Colle del Capitano
Centro Dentistico Cristina Santi
Lavanderia La Perfetta Self
Mrs Sporty
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Parafarmacia Serra
Stampa articolo

Terni - Politica, 17 Agosto 2011 alle 09:33:10

Seduta aperta del consiglio provinciale di Terni per discutere della possibile soppressione dell'ente

Il Presidente Polli: 'Decisone distruttiva per tutta la regione' [Commenti]

Seduta straordinaria e "aperta" del Consiglio Provinciale di Terni, insieme a quello comunale, il 29 agosto prossimo, per discutere della soppressione della Provincia di Terni prevista dalla manovra economica del Governo.


"Una seduta- dice il presidente provinciale Feliciano Polli - particolarmente urgente e importante per scongiurare una decisione dagli effetti devastanti per tutto il territorio provinciale e regionale". Per Polli sono "errate le posizioni di coloro che, anche dal versante istituzionale, danno per scontata una decisione che, invece, scontata non è, acconciandosi a cogliere i presunti benefici di una scelta che finirebbe, al contrario, per penalizzare il nostro territorio".


(Fonte Ansa)



Commenti (2)

Commento scritto da Karl Paoli il 20 Agosto 2011 alle 00:15
Caro Presidente Polli mi chiedo se chiude la Provincia di Terni che fine farà lei ed il capo del suo gabinetto? Come verrà utilizzato il compenso di € 182.000,00 annue che lo stesso percepisce? Non crede che tale chiusura possa costituire un vantaggio in termini economici per la comunità. Cari consiglieri provinciali, cari assessori, consigliate al vostro Presidente di non difendere ad oltranza i propri benefici perchè la comunità non ne trarrebbe alcun utile in fatto di servizi, consigliategli di trovarsi un buon lavoretto insieme al suo capo di gabinetto. Nessuno per molto tempo, stante l'importanza della Provincia si accorgerebbe dalla sua chiusura.



Ormai i nostri politici di ogni colore ci hanno abituato a promesse non mantenute ed è inutile negare a degli ottimi politici di trovarsi un lavoro onesto come quello che facciamo noi e guadagnarsi il pane con il sudore e non con le chiacchiere....


Commento scritto da ALESSANDRO MASSAROTTI il 23 Agosto 2011 alle 13:18
E^ora di smetterlal con i privilegi politici,sopratutto qui in Umbria,territorio,con circa 900.000 abitanti pari ad un piccolo quartiere di Roma.Il ceto medio,la classe operaia,praticamente quello che è rimasto con la busta paga e la partita iva ,con gli studi di settore ecc.ecc.sono allo stremo delle forze!

E' ora di dire basta a questi politici,che a Roma od in periferia drenano risorse per la loro casta!!Non si poteva riequilibrare il territorio della provincia di Terni dal 1927 ad oggi??!Ma perchè dobbiamo difendere questi politici che stanno portando Terni alla bancarotta,chiusa l'Università degli Studi di Perugia a Terni,nessun decentramento,in pessime condizioni strade vedere E45,vedere la Centrale Umbras che perde pezzi tra Acquasparta e Massa Martana,dismesso il polo chimico di Terni,ridotta l'attività della ex Acciaieria ed Acciai speciali in mano ai tedeschi,cosa ci rimane??TERNI E? STATA DIFESA DALLA CLASSE POLITICA LOCALE E NAZIONALE,PERCHE' NOI DOVREMMO DIFENDERE I NOSTRI???POLITICI??!!


Aggiungi un commento [+]
Ristorante La Pecchiarda
Pizzeria Mr Cicci
TWX Evolution
Associazione Cristian Panetto
Perugia Online
Sicaf Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Gabetti Immobiliare
Guerrini Macron Store
Necrologio
Bonifica Umbra
Stile Creazioni
De.Car. Elettronica
Supermercati della convenienza offerte speciali
Principe
Lavanderia La Perfetta
Lavanderia La Perfetta
Performat Salute Spoleto
Ferramenta Bonfè
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'