Spoletonline
Edizione del 15 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 01:00:19
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Natale a Scheggino
Spoletonline
Natale a Scheggino
cerca nel sito
Pc Work
TWX Evolution
Mrs Sporty
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Parafarmacia Serra
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Maison del Celiaco
AROF Agenzia Funebre
Centro Dentistico Cristina Santi
Agriturismo Colle del Capitano
Ristorante Albergo LE CASALINE
Libreria Aurora
Spoleto Cinema al Centro
Vus Com
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
The Friends Pub
Lavanderia La Perfetta Self
Stampa articolo

Valnerina - Salute e Sanità, 27 Febbraio 2012 alle 16:18:48

Grande affluenza per i dieci anni del Crio di Cascia

Il sindaco Emili: 'Il Centro è un punto di riferimento in Umbria e fuori'


Fed. Na.

Un pubblico numeroso ha fatto da cornice al convegno per i 10 anni del C.R.I.O. Santa Rita di Cascia. Un incontro che, sabato scorso (25), ha celebrato il successo di una struttura nata quasi per scommessa. "Una scommessa vinta": 


così, infatti, il sindaco Gino Emili ha definito il Centro riabilitativo dell'ospedale di Cascia. "Il C.R.I.O rappresenta una realtà importante, è un punto di riferimento in Umbria e fuori. Questi dieci anni di servizio - ha aggiunto Emili - dimostrano che si tratta di un valore aggiunto per i servizi sanitari della nostra regione". A proposito di sanità il primo cittadino casciano ha voluto sottolineare come sia indispensabile avere un servizio ospedaliero adeguato in Valnerina, non solo per i residenti ma anche per i tanti turisti che sopraggiungono nelle località della Valle del Nera. Nel corso del convegno ampio spazio è stato dedicato ai numeri del C.R.I.O: in dieci anni, infatti, sono stati 3 mila 563 i pazienti trattati, di questi oltre 700 affetti da sclerosi multipla. Nell'ultimo anno, invece, l'ambulatorio di Reumatologia ha accolto 263 degenti di cui 23 provenienti da altre regioni. L'incontro di sabato è stato anche l'occasione per ringraziare il dottor Angelo Gentili, primo responsabile del centro, al quale è stata donata una medaglia in segno di gratitudine. Un grazie è andato poi a tutti gli operatori e al dottor Adelmo Reali, attuale responsabile medico del Centro di riabilitazione intensiva ospedaliera.
Presente al convegno anche l'assessore regionale alla Sanità Franco Tomassoni, il quale ha posto l'accento sul servizio sanitario in Umbria e sulla fitta rete di strutture riabilitative che non sono concorrenziali, ma complementari. Al C.R.I.O. di Cascia sono arrivati anche i complimenti da parte del direttore generale dell'Asl 3 Sandro Fratini che ha colto l'occasione per ribadire la volontà da parte dell'azienda sanitaria di potenziare il servizio della struttura casciana e, crisi permettendo, potenziarla. L'incontro, inoltre, ha dato l'opportunità a Fratini e al consigliere regionale Luca Barberini (Pd) di chiarire la polemica nata qualche settimana fa sul Centro riabilitativo. Il consigliere del Partito Democratico aveva, infatti, diramato un'interrogazione nella quale si annunciava un possibile depotenziamento della struttura di Cascia. Stizzita la replica del dg Fratini che bollò le affermazioni di Barberini come" inutili allarmismi". Sabato, nel corso del convegno, i due hanno chiarito la situazione e il direttore dell'Asl 3 ha sottolineato come: "Malgrado il momento di crisi, l'impegno comune è quello di mantenere numeri e servizi, potenziando la struttura".


 


 


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
TWX Evolution
Necrologio
Supermercati della convenienza offerte speciali
Performat Salute Spoleto
Perugia Online
Stile Creazioni
Guerrini Macron Store
Spoleto Cinema al Centro
Bonifica Umbra
De.Car. Elettronica
Gabetti Immobiliare
Pizzeria Mr Cicci
Ristorante La Pecchiarda
Lavanderia La Perfetta
Lavanderia La Perfetta
Ferramenta Bonfè
Sicaf Spoleto
Associazione Cristian Panetto
Principe
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'