Spoletonline
Edizione del 14 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 16:52:11
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Natale a Scheggino
Spoletonline
Natale a Scheggino
cerca nel sito
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
The Friends Pub
Agriturismo Colle del Capitano
TWX Evolution
Spoleto Cinema al Centro
Pc Work
Libreria Aurora
Mrs Sporty
Ristorante Albergo LE CASALINE
Maison del Celiaco
Vus Com
Lavanderia La Perfetta Self
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
AROF Agenzia Funebre
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Centro Dentistico Cristina Santi
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Parafarmacia Serra
Stampa articolo

Spoleto - Storie & storie, 20 Maggio 2012 alle 08:50:16

L'onestà di un commerciante spoletino: per tre anni ha cercato una cliente che aveva speso più del dovuto

Colpa di un errore di battitura durante un pagamento con carta di credito [Commenti]


Daniele Ubaldi

Ogni tanto una buona notizia. Fa bene darne qualcuna. Specialmente in questo difficile periodo per l'economia della gente, è bello vedere e raccontare esempi di rara onestà. Il protagonista di questa storia è Albino Campetella, commerciante titolare di Brill Casa 2000, che - come riporta il Corriere dell'Umbria di oggi - ha ricercato per


tre anni una sua cliente rimasta vittima di un errore di battitura nel corso di un pagamento con carta di credito.
I fatti risalgono al 2009, quando una cliente di Brill Casa, dovendo pagare 36 euro e 50 centesimi la spesa, utilizza per l'operazione la propria carta di credito. Fin qui nulla di strano, se non fosse che - per un errore umano - l'importo segnato come dovuto è di 365 euro, vale a dire dieci volte tanto. Colpa, probabilmente, del tasto "virgola" che, forse, non entra al posto giusto nel conto finale. Ad ogni modo, dopo qualche giorno il commerciante - resosi conto dell'errore - si mette alla ricerca della cliente, contattando la banca cui fa riferimento la carta. Tuttavia, l'operazione si rivela non delle più semplici, tra leggi sulla privacy e complicate procedure bancarie. Ma Campetella, come ben sa chi lo conosce, non è tipo che si dà per vinto facilmente e, sia pur dopo tre anni, qualche giorno fa è riuscito a rintracciare la sua cliente la quale, ovviamente ignara dell'accaduto, ah accolto con sorpresa e gioia la notizia, insieme 328 euro e 50 centesimi di resto che le spettavano dal 2009.
I più sinceri complimenti ad Albino per l'esemplare dimostrazione di onestà offerta a tutti noi.



Commenti (9)

Commento scritto da anonimo il 20 Maggio 2012 alle 09:34
.. nn si hanno parole!!!!! se nn ci si accorge di un ammanco sul proprio conto di una cifra nn proprio così irrilevante.... alla faccia della crisi.... bravo albino! ma era meglio se te li eri tenuti.... visto che neanche se ne era accorta!!! altrimenti tranquillo li avrebbe ricercati lei.


Commento scritto da la cliente risarcita il 20 Maggio 2012 alle 11:51
Ecco qua un altro sapientone!!!! Ma sono io a non aver parole per come a questo mondo si giudica dalle apparenze senza sapere quale sia la verità dei fatti....che non sto qui a spiegare perchè non credo di dovere alcuna spiegazione a persone di questo genere!! Ecco perchè, a mio avviso, il mondo va tutto al contrario......fino a che ci sono persone che si ergono a "sotuttoio", ed emettono sentenze gratuite senza conoscere, non andremo mai tanto lontani....!!!! Scusa direttore per questo commento, e non ribadirò su eventuali risposte, ma non ne ho potuto fare a meno...!!!


Commento scritto da mandrake il 20 Maggio 2012 alle 15:44
cara cliente risarcita comunque a sordi stai bene!!!


Commento scritto da max il 20 Maggio 2012 alle 20:30
...commenti sciocchi.

Anche un bel gesto viene cancellato da sciocchi che non avrebbero sicuramente fatto ciò che ha fatto Albino.


Commento scritto da alessandro il 20 Maggio 2012 alle 20:48
I più vivi complimenti ad Albino!!!!!!! concordo con "la cliente risarcita" tutti sapientoni in questa città, infatti tutte le altre città vanno avanti noi andiamo sempre indietro.

Ancora tanti complimenti ad Albino!!!


Commento scritto da jean il 20 Maggio 2012 alle 21:48
FORSE L'ANONIMO(MAMMA MIA CHE BRUTTO NOME),AVREBBE DENUNCIATO IL TITOLARE DELLA BRILL CASA....


Commento scritto da leonardo il 21 Maggio 2012 alle 10:48
Che dire......... anonimi , sapientoni , invidiosi e criticoni......... purtroppo questo e' il dna di noi spoletini...... nn riusciamo a venirne fuori...... speriamo nelle generazioni future

Complimenti al commerciante... queste sono le cose che accendono la fiducia nei confronti della vostra categoria!! e ,


Commento scritto da A... il 21 Maggio 2012 alle 13:35
... chi lo dice che sono spoletino! BRAVO ALBINO SICURAMENTE!!!! in quanto alla "signora risarcita"....è!!! 300euro son sempre 300euro, c'è poco da spiegare, ne a me ne a nessun'altro...TANTO non ci interessa.


Commento scritto da bull il 21 Maggio 2012 alle 21:42
io penso solo che non e' possibile non accorgersi di ammanchi considerevoli sul proprio conto. Ritengo la somma considerevole, e siccome di solito si chiede un estratto conto, oppure si tiene una contabilita' spicciola personalmente, anche se il conto e' cointestato non si puo' non notare l'uscita. Questo senza critica alcuna, solo una piccola analisi del fatto. Comunque sia, un plauso ad Albino, verro' con piu' gioia a fare spesa da te. Stretta la foglia, larga la via...............



Aggiungi un commento [+]
Ferramenta Bonfè
Performat Salute Spoleto
Stile Creazioni
Perugia Online
Gabetti Immobiliare
De.Car. Elettronica
Lavanderia La Perfetta
Ristorante La Pecchiarda
TWX Evolution
Bonifica Umbra
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Guerrini Macron Store
Associazione Cristian Panetto
Lavanderia La Perfetta
Supermercati della convenienza offerte speciali
Principe
Pizzeria Mr Cicci
Necrologio
Sicaf Spoleto