Spoletonline
Edizione del 19 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 17:24:27
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Aldo Moretti S.r.l.
Spoletonline
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
cerca nel sito
The Friends Pub
Lavanderia La Perfetta Self
Aldo Moretti S.r.l.
Agriturismo Colle del Capitano
Ristorante Albergo LE CASALINE
Centro Dentistico Cristina Santi
Libreria Aurora
Spoleto Cinema al Centro
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
TWX Evolution
Civico 53
Vus Com
Parafarmacia Serra
Pc Work
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Mrs Sporty
Fondazione Giulio Loreti
Stampa articolo

Valnerina - Pensieri e parole, 01 Giugno 2012 alle 16:53:18

Estremo saluto a don Mario. 'Grazie per quello che sei stato e per quello che ci hai dato. Il Signore ti accolga nelle sue braccia': così il vescovo Boccardo ha salutato l'arciprete di Norcia

Celebrati stamane (1) i funerali. Presente tantissima gente [Commenti]

"Cavalca, don Mario, sulle praterie del cielo accarezzato dal vento dello Spirito e ottienici il dono della sapienza perché possiamo vivere nel mondo, come tu raccomandavi, alla maniera di Cristo". È solo un passaggio dell'intensa e commovente omelia che l'arcivescovo di Spoleto-Norcia, monsignor Renato Boccardo, ha tenuto durante la messa esequiale don Mario Curini, arciprete di Norcia, morto a 46 anni


 il 30 maggio scorso in seguito ad una caduta da cavallo. Sì, a don Mario piaceva andare a cavallo nei pochi momenti liberi che aveva. "E quel cavallo, del quale era tanto appassionato, - ha detto il vescovo nell'omelia - è stato il "veicolo" che lo ha condotto alla Casa del Padre". 


Tanta, tantissima gente ha partecipato alla concelebrazione eucaristica. La chiesa concattedrale di S. Maria non è riuscita a contenere tutte le persone giunte, che hanno trovato posto anche in Piazza S. Benedetto, dove erano state sistemate molte seggiole e installato un collegamento video e audio con l'interno della chiesa. A Norcia si percepiva un clima di mestizia, di sconcerto e di incredulità per quanto accaduto. Il silenzio, la preghiera e una liturgia sobria sono stati gli unici protagonisti dell'ultimo saluto a don Mario. Come lui stesso, del resto, avrebbe voluto.
Accanto ai tanti nursini, c'erano gli abitanti di Montefranco (paese natale di don Mario), di Baiano di Spoleto (dove ha svolto il suo servizio pastorale dal 1991 al 1996) e di Campi e Ancarano (paesi del nursino dove è stato parroco dal 1998 al 2002); non potevano, poi, mancare i giovani della Diocesi, oggi adulti, che ha guidato dal 1996 al 2002 nel servizio della Pastorale giovanile. Logorata dal dolore, ma solida come una quercia, la mamma Velia è rimasta sempre accanto al feretro del figlio sacerdote, sostenuta dall'altro figlio Ottorino, dal nipote Renato e dagli altri familiari.
Con mons. Boccardo hanno concelebrato altri due Vescovi - il vescovo di Arezzo Riccardo Fontana, già di Spoleto-Norcia, del quale don Mario fu segretario, e mons. Gino Reali di Porto-Santa Rufina, del clero di Spoleto-Norcia - e tantissimi sacerdoti. I volti dei vescovi e dei presbiteri erano carichi di dolore, scaturito dalla consapevolezza di aver perso un amico sorridente e generoso, un sacerdote qualificato, innamorato di Gesù e della Chiesa, tanto locale che regionale. La città di Norcia ha proclamato il lutto cittadino, mentre tante autorità civili erano presenti al rito funebre.
In un passaggio dell'omelia mons. Boccardo ha condiviso con i presenti la felicità di don Mario nell'essere prete: "La sua felicità - ha detto - traspariva dalle parole e dalle azioni. Ha amato la sua Chiesa diocesana e il popolo che ha servito nei ventuno anni di sacerdozio". "Mentre gli diciamo ‘arrivederci' - ha proseguito l'Arcivescovo - mi piace ricordarlo rivestito della casula dell'ordinazione sacerdotale, preparata con amore da mamma Velia, come è stato deposto in questa bara, pronto per la celebrazione della santa liturgia: mi piace pensare che così lo accolgano sorridenti alle porte del Paradiso papà Renato (morto tre anni fa, ndr) e il suo maestro ed amico don Andrea (Bonifazi, ndr) per accompagnarlo, prendendolo per mano, davanti al trono di Dio". Rivolto, poi, direttamente a don Mario il Presule ha concluso: "Mentre celebri la liturgia del Santi ricordati di tutti noi, caro fratello e padre, continua a portare in cuore con passione questa tua Chiesa che hai amato e servito con generosità...Grazie don Mario per quello che sei stato e per quelli che ci hai dato. Il Signore ti accolga nelle sue braccia di Padre misericordioso e ti doni il frutto delle tue fatiche: la beatitudine, la pace e la vita eterna".
Commovente il messaggio che, al termine della liturgia eucaristica il sindaco di Norcia, Gian Paolo Stefanelli ha letto a nome dell'intera comunità nursina: "Oggi caro don Mario lasci in tutti noi un vuoto incolmabile, una ferita che solo il tempo, forse, ma difficilmente, riuscirà a rimarginare. Come cristiano e come credente so che la nostra presenza su questa terra è soltanto un passaggio ma è difficile, veramente difficile, in situazioni tragiche come questa che ti ha strappato dalla nostra comunità, dare una risposta al ‘perché', anzi ai tanti ‘perché'. La tua assenza inciderà profondamente sul nostro agire quotidiano, al quale verrà inevitabilmente a mancare la tua guida. Non ti dimenticheremo mai. Ciao don Mario e grazie per tutto!».
Alle 15 di oggi (1) la salma di don Mario è stata portata da Norcia a Montefranco, dove l'Arcivescovo Boccardo ha presieduto una concelebrazione eucaristica nella chiesa della Madonna del Carmine. Dopo, le spoglie mortali del compianto sacerdote sono state portate al cimitero di Montefranco, dove riposeranno accanto a quelle del papà Renato.


(foto dal sito dell'arcidiocesi di Spoleto-Norcia)



Commenti (2)

Commento scritto da Nicola Alemanno e PdL Norcia il 02 Giugno 2012 alle 01:50
CIAO, MARIO



Nicola Alemanno e il PdL di Norcia salutano Mons. Mario Curini nel giorno

solenne delle sue esequie



"Ciao, Mario: ci mancherai" - cosi' Nicola Alemanno, Capogruppo del PdL al

Comune di Norcia e gia' Sindaco della Citta', saluta l'Arciprete scomparso

in un tragico incidente Mercoledì scorso.



"Solo poche e affettuose parole da tutti noi" - racconta Alemanno - "per

ringraziare Mons. Curini per la sua opera pastorale e spirituale a servizio

della Citta' e di ciascuno di noi".



"So che lui non amerebbe essere ricordato, da me, solo così!” – continua Alemanno – “Ci definivano "Peppone e Don Camillo a ranghi inversi" ed è così che voglio ricordarlo: quando da Sindaco autorizzai lo spostamento del mercato del giovedì all'interno della città, quindi anche nelle vicinanze della Cattedrale, Don Mario chiuse la chiesa e sul portone applicò un manifesto che recitava "La Casa del Signore riaprirà quando chiuderà Mammona". Lo ricordo quando faceva volteggiare sulla palcatura della Chiesa la bandiera della Pace che sistematicamente gli facevo ritrovare “smontata" o quando, sotto la neve, con centinaia di giovani, con Don Davide, con i Monaci Benedettini e molti altri, compivamo a piedi, insieme, il cammino di San Benedetto da Spoleto a Norcia e mi raccontava di quanti capelli bianchi aveva fatto mettere alla cara mamma prima di prendere i voti, o di quando "armammo" un nostro giovane concittadino di spazzola d'acciaio ed acido per fargli pulire le scritte che aveva fatto sul marciapiede”.



“E ancora” – ricorda Alemanno – “due episodi molto significativi che vivemmo in Russia e in Georgia. A Mosca, in occasione del ricevimento a casa del Nunzio Apostolico nel corso del quale avremmo dovuto preparare l’incontro con Alessio II arrivai con ben un’ora e mezzo di ritardo: lascio immaginare ai lettori (e specialmente a chi conosceva bene Mons. Curini) le parole e i toni che Don Mario usò (giustamente!) nei miei confronti. In Georgia, appena poco prima di fare ingresso in un Monastero ortodosso di clausura, accompagnando i primi Vescovi Cattolici a farlo, Mons. Fontana ci trasmetteva l’eccezionalità dell’evento e il rigoroso atteggiamento da tenere. Al mio sommesso tentativo di comprensione dell’eventuale giusto comportamento in caso di imprevisti, Don Mario, soffocando sul nascere anche la mia più piccola sillaba, mi sussurrò energicamente, con il suo sguardo perentorio e convincente: “Zittu e cammina!”. Questo, e molto altro ancora, era e sarà sempre Don Mario”.



“Ovviamente, ci piace ricordare" - continua l'ex Sindaco - "anche i tanti anni di collaborazione e confronto istituzionale sul fronte dei servizi sociali, della scuola, della sicurezza, della Processione del Venerdì Santo, del Corteo Storico, dell'Infiorata, della marcia della Pace di Capodanno. Ricordo i dibattiti con Don Mario e Mons. Fontana sui moltissimi temi che vedevano sul tavolo le attività congiunte Comune/Diocesi, dalla tutela dei Beni Culturali, ai lavori dell’Associazione “Tutti i Colori del Mondo” e molto, molto altro ancora che terrò, tra i ricordi più cari, sempre nel mio cuore”.



"Siamo tutti vicini" - conclude Alemanno - "all'Arcivescovo della nostra Diocesi,

Mons. Boccardo, all'Arcivescovo Mons. Fontana e alla famiglia di Mons.

Curini, in affetto e in preghiera. Nella speranza certa che il nostro Don Mario sapra' ancora e sempre indicarci la Via".



Commento scritto da io il 04 Giugno 2012 alle 20:06
Caro Mario non puoi capire che dannu hai fatto..........a lasciarci qui.... si qui da soli e smarriti. Incontrarti e tra una battuta e una barzelletta era troppo bello, pensare eccolu mo arriva che m'enveto, era un continuo scherzare......o ricordate che mi avevi promesso che al momento che fossi diventato bè si importante m'avresti fatto affaccià con te in quella finestra importante in Piazza S. Pietro.....va bè non è finita così ma sappi che per me quella finestra non era importante la cosa più importante è averti conosciuto e condiviso nel nostro modo simpatico o la soneria del tuo cell (le campane) ora suona anche nel mio mi mancherai ma ci sarai sempre lo sò e ne sono veramente certo. CIAOOOOO MARIOOOOO



Aggiungi un commento [+]
Associazione Cristian Panetto
Performat Salute Spoleto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Ristorante La Pecchiarda
Principe
Spoleto Cinema al Centro
Aldo Moretti S.r.l.
Lavanderia La Perfetta
De.Car. Elettronica
Bar Moriconi
Ferramenta Bonfè
Supermercati della convenienza offerte speciali
Stile Creazioni
Bar Kiss
Perugia Online
TWX Evolution
Bonifica Umbra
Pizzeria Mr Cicci
Lavanderia La Perfetta
Sicaf Spoleto