Spoletonline
Edizione del 14 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 00:10:19
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Natale a Scheggino
Spoletonline
Natale a Scheggino
cerca nel sito
Libreria Aurora
The Friends Pub
Parafarmacia Serra
Vus Com
Centro Dentistico Cristina Santi
Agriturismo Colle del Capitano
Lavanderia La Perfetta Self
AROF Agenzia Funebre
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Pc Work
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Mrs Sporty
Spoleto Cinema al Centro
TWX Evolution
Maison del Celiaco
Ristorante Albergo LE CASALINE
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Stampa articolo

Spoleto - Inquieto vivere, 11 Ottobre 2012 alle 11:18:48

La velocità delle automobili e la speed-check mania

Sono già due i lettori che chiedono al Comune di installare le infernali colonnine in altrettante vie di Spoleto [Commenti]


Dan. Ub.

La speed-check mania rischia di scoppiare a Spoleto. Dopo viale Marconi, San Giovanni di Baiano, San Venanzo, San Martino e via San Tommaso, sono già due gli spoletini che chiedono l'installazione delle macchinette spara-multe o, in alternativa, di rallentatori del traffico in altrettante vie


cittadine. E' di ieri lo sfogo del "cittadino indignato" che abita in viale Martiri della Resistenza. Oggi tocca ad un altro residente, questa volta della parte alta della città, denunciare il viavai di auto che transitano ad alta velocità lungo via San Carlo, a pochi metri dall'acropoli di Spoleto.


"Ogni sera, dopo cena - racconta l'anziano lettore di Spoletonline - molte macchine percorrono via San Carlo senza curarsi del limite di 50 chilometri orari, né tantomeno del fatto che si trovano all'interno di un centro abitato. Forse è la pendenza che favorisce gli automobilisti, fatto sta che non è raro vedere vetture passare anche a 80 chilometri all'ora. Il pericolo, per noi residenti, è reale".


Per il lettore la soluzione potrebbe essere installare una colonnina speed-check a metà via, oppure due dossi artificiali. "Forse così - conclude - gli automobilisti porrebbero maggiore attenzione ai limiti, evitando di correre dove non si deve".


Certo è che se in tutte le vie rettilinee della città si installassero dissuasori o colonnine per il controllo elettronico della velocità, di lavoro per i vigili urbani ne rimarrebbe ben poco. Ma a proposito di vigili urbani: perché non installare loro, almeno per qualche tempo, lungo le vie segnalate dai cittadini?



Commenti (23)

Commento scritto da fausto manasse il 11 Ottobre 2012 alle 12:05
Devo dire che quando ho visto per la prima volta le colonnine di via Marconi mi è venuto in mente che forse erano un pò troppo numerose in un tratto di strada dove qualche dissuasore o rallentatore del traffico sarebbe stato sufficiente e mi è parso strano al contrario che una via nevralgica come via Martiri della Resistenza non fosse stata sottoposta a controllo di velocità, quando è la via che più lo necessiterebbe. Dossi rallentatori del traffico sono stati posizionati in posti dove non sono strettamente necessari (ad esempio strada di congiunzione tra Santo Chiodo e Montarello) e non nelle vie che più richiederebbero l'utilizzo di dissuasori come quelle interne alla città: oltre a Via Martiri della Resistenza ci aggiungo il Viale della Stazione, Via Cacciatori delle Alpi, Via Anfiteatro e Via Pierleone Leoni, Via San Carlo ed anche Viale Matteotti dove spesso mi è capitato di vedere automobilisti o motociclisti che fanno quello che gli pare. Sarebbe più giusto pensare maggiormente alla sicurezza delle persone che alla cassa e quindi posizionare più dossi nelle vie trafficate per avere la certezza che i veicoli vanno realmente piano e non colonnine speed check nelle strade dove è difficile contenere la velocità sotto i cinquanta al solo scopo di trovare soldi per le disastrate casse comunali.


Commento scritto da Andrea Conardi il 11 Ottobre 2012 alle 12:37
Buongiorno, sono un assiduo lettore di questa onorabile e rispettabilissima testata giornalistica ed abitante di Via S. Carlo e mi associo mal volentieri alle affermazioni dell\\\'editore, \\\"la nostra Via\\\" è diventata orma una pista di automobilismo che non ha nulla da invidiare alla più rinomata Monza; faccio presente che ciò avviene sia di giorno che di notte e che la Via è quotidianamente frequentata da bambini, alunni della scuola Alberghiera ed anziani, la mia speranza e non credo sia solo la mia è che vengano presi seri provvedimenti prima possibile attraverso il montaggio di rallentatori o di speed check , grazie Comune per l\\\'attenzione che potrà dimostrarci


Commento scritto da Simone Sensi il 11 Ottobre 2012 alle 14:00
C'è un modo per evitare i salassi delle infernali macchinette, come le chiama Ubaldi, e consiste nel rispettare il limiti di velocità.

A me non hanno mai fatto una multa.

Poi, opinione personale, preferisco le colonnine ai dossi, che possono creare problemi ai veicoli in generale, ai ciclomotori in particolare ed alle ambulanze ancora più in particolare.


Commento scritto da ratsherre il 11 Ottobre 2012 alle 14:20
in via Trento e Trieste non rallentano (fermano) nemmeno sulle strisce pedonali quando attraversano la strada bambini e anziani


Commento scritto da residente baiano il 11 Ottobre 2012 alle 15:30
Sarebbero molto utili anche sulla strada che collega san giovanni a baiano (dove c'è il campo sportivo). Dove pochi mesi fa è successo l'incidente che ha coinvolto una bimba piccoloa che andava a spasso con la mamma. Corrono come pazzi e non rallentano neanche all'incrocio, fra l'alto molto pericoloso, con le macchine che provengono dalla tre valli.


Commento scritto da FEDERICA il 11 Ottobre 2012 alle 15:37
SECONDO ME QUESTI MARCHINGEGNI ARANCIONI NON SERVONO A NULLA. SOLO AD IMBRUTTIRE LA CITTA'.


Commento scritto da Gregorio il 11 Ottobre 2012 alle 15:43
Ma qualche vigile che si apposti nelle zone e nelle ore indicate indicate e bastonare a dovere sti soggetti non pùo essere un idea, dobbiamo per forza colorare di arancione tutta la città ?


Commento scritto da Max il 11 Ottobre 2012 alle 16:48
vorrei ricordare che il sistema speed-check prevede la presenza di un'auto con due agenti che posizionano la "macchinetta" all'interno della colonnina, mi risulta che di sera, a parte in concomitanza di eventi particolari, gli agenti sono in servizio a ranghi ridottissimi, pertanto le colonnine non rallenteranno i "fenomeni" che sfrecciano di sera o di notte, ma appunto servono a fare multe ai poveri cristi che di giorno, magari con un po' di fretta perchè devono andare a pendere un figlio o a fare spese, vanno a 55 km/h consentendo al Comune di "fare cassa"...purtroppo gli aggeggi la sera sono sigillati, gli smanettoni continueranno a fare quello che vogliono.


Commento scritto da Il Corvo della rocca il 11 Ottobre 2012 alle 17:03
Altro sistema che si potrebbe adottare, per riportare gli improvvisati piloti di "formula 1" a ragionevoli velocità, sono delle strettoie ( es. delle aiuole invasive rialzate) disposte alternativamente, nei due sensi, ai margini delle strade.


Commento scritto da Andrea il 11 Ottobre 2012 alle 21:42
Via s. carlo ...??? Ci voglio necessariamente dei rallentatori, la velocita' e' assurda il pericolo continuo sia di giorno che di notte .... Comune senti quante lamentele ....???? Tutta la via non n'è puo' piu' .... Cosa dobbiamo fare per ricevere la tua attenzione .... ..?????


Commento scritto da Spoletino de Piazza il 12 Ottobre 2012 alle 01:30
Fondamentale: volemo 'na colonnina anche in via de lo sdrucciolo, perché le sorche sfrecciano a velocità talmente alta da creà problemi anche a li petoni...li gatti se le magnano direttamente!

Ma de che volemo parlà?!


Commento scritto da Massimo Macrì il 12 Ottobre 2012 alle 07:43
@Fausto.

Caro Fausto anche a me non piacciono le colonnine "pronta cassa" , però in una via come Martiri della Resistenza, non si possono mettere dissuasori o dossi in quanto é una via molto frequentata dalle ambulanze del vicino ospedale. Prova ad immaginare cosa significherebbe per i trasportati in ospedale d'urgenza saltare sopra i predetti dossi. Mi dispiace ma credo che le colonnine sia l'unico strumento utile per obbligare i corridori ad andare più piano. Un saluto Massimo.


Commento scritto da poeta spoletino il 12 Ottobre 2012 alle 09:23
Vorrei sapere, quanti Speed Check(questa parola non si puo' tradurre in italiano?)..sono effettivamente funzionanti....


Commento scritto da un starniero 89 il 12 Ottobre 2012 alle 10:34
Eee ma i vigili non possono fermare le macchine per che?'?' Per che stano sempre a parlare al telefono, nel tempo che sta al lavoro .Ne la VIA MARTIRI DELLA RESISTENZA ce pure mesi male il segni di divieto di sorpasso davanti al ESSO e messo girato , con il divieto di sorpasso ne la parte destra questa non a osservato nessuno? I macchinari arancioni sono molto utili meglio dei dosi. Quindi comune poi mettere pure per questa via ?2 ci bastano.



Commento scritto da Giovanni il 12 Ottobre 2012 alle 10:44
Per POETA SPOLETINO: SPEED CHECK significa appunto controllo della velocita\'.Che siano funzionanti o meno quelli gia\' presenti in citta\' non saprei,Sta di fatto che (e mi rivolgo al \"simpatico\" Spoletino di piazza) non vedendo alcuna iniziativa da parte degli addetti lavori affinche\' ci siano i dovuti controlli sulla velocita\' nelle vie dove questa e\' assolutamente necessario il suggerimento del controllo elettronico ella velocita\' sembra l\'unica soluzione possibile.Se Lei abita in Via dello Sdrucciolo buon per lei...e\' evidente che non vive questo problema...


Commento scritto da cittadina delusa il 12 Ottobre 2012 alle 16:47
mi voglio auigurare che qunto prima si provveda anche per il tratto di srada che va da pontebai alla Bruna, dove grazie alla velocita' con cui vanno glia automobilisti, ci sono gia' state perdite di vite umane.


Commento scritto da poeta spoletino il 12 Ottobre 2012 alle 17:09
Grazie al Sig:r Giovanni, ma la mia era una domanda polemica....sorbole...siamo in Italia....siamo Italiani....basta con queste parole straniere...ci asiamo rotti.....


Commento scritto da Spoletino de Piazza il 12 Ottobre 2012 alle 18:02
Spoletino de Piazza (cioè io) è simpatico. Ma anche girellone! E quando gira in tutte le altre città d'Italia (perché a Spoleto ce se torna solo il fine settimana... e come fai a lavorare a Spoleto, dico io?!) tutte queste colonnine non ci sono. Semplice. Quando ci sono, in ogni caso, sono completamente vuote. Perché il gingillo che deve essere ospitato dentro il buzzico costa tanti dindi. Il Comune ne ha uno, che spesso sverna sulla Somma (Bar Belli, Strettura, Valle San Martino: cercatelo dello). Quindi le colonnine spaventano all'inizio, lampeggiano, abbaiano, fanno tutto. I residenti hanno il biscottino che li tiene buoni, gli automobilisti hanno pagato lo scotto delle prime volte. E via come prima. Poi a un certo punto non vogliono più nulla neanche i residenti (via.S. Agata nel passaggio pedonale con Palazzo Corvi docet).

In Germania non ci sono limiti di velocità. Io ci sono spesso. Si viaggia che è un piacere. Sulle strisce TUTTI si fermano. Nelle città tutti si placano. In Svizzera idem, con la differenza che la polizia ha il POS: se sgarri paghi subito con una strisciata della carta. E via, si continua il viaggio e non devi aspettare mesi nel dubbio che te l'abbiano più o meno fatta questa fottuta multa.

I dissuasori funzionano in tutta Europa: dossi, marciapiedi alti, segnaletica orizzontale d'impatto. Pensiamoci. Spoleto è in Europa. Proprietà transitiva.

Last but none least. Le sorche so' un pericolu grossu grossu! Qualche giorno fa una ha attraversato da Petrioli al bar, faceva concorrenza a lu furgone de Serafino... E non ha aspettato neanche lu semafuru! Pericolosissime (loro non so' simpatiche come che me, me creda!)


Commento scritto da Andrea il 12 Ottobre 2012 alle 20:43
Non capisco tutto questo sgomento riguardo un tema trito e ritrito, ma soprattutto riguardo a "strumenti" che per legge non possono essere neanche posizionati lungo le strade urbane. Vedi varie sentenze della Cassazione e pareri autorevoli facenti capo al ministero delle infrastrutture e dei trasporti secondo cui non risulta esserci alcuna approvazione per l'installazione degli speedchek.

Quindi avanti con i ricorsi!!


Commento scritto da Monica il 12 Ottobre 2012 alle 23:00
Anche a Collerisana sfrecciano come piloti di F1. C'è un dosso x rallentare, ma neanche lo vedono! Starebbe molto bene una bella speed check! È una strada trafficatissima! La mattina sfrecciano veloci così tante macchine che quasi non si riesce ad uscire da casa!!!!


Commento scritto da spoletina il 13 Ottobre 2012 alle 09:10
sono residente in via macedonio melloni (strada che collega ponte bari a san giacomo) per ben 2 volte abbiamo fatto una raccolta firme per far mattere 1 speed check o almeno dei dissuasori nella nostra via, ma ci è stato risposto che i dissuasori non si possono più mettere perchè rovinano le macchine (e poi vedo che vengono installati in via Po') e le macchinette gli costano troppo(e poi le vedo sulla strada per morgnano), ci avevano assicurato che avrebbero cambiato il limite (ora di 50) a 30 ma non abbiamo ancora visto niente. Visto che i vigili urbani comunque vengono pagati lo stesso potrebbero venire qualche volta anche da noi!! Ma non mandano neanche loro, e noi non rimane che far attenzione ad uscire dal cancello di casa con le macchine che sfrecciano come nella formula 1!!! Speriamo non succeda mai nulla!! Ma... chi vive sperando muore ............


Commento scritto da Quante balle cari spoletini il 13 Ottobre 2012 alle 09:35
I limiti di velocità in Germania ci sono eccome, come d'altra parte in tutto il resto d'Europa.

Nelle Autobahn (le AUTOSTRADE tedesche) non c'è limite di velocità, ma in almeno un terzo della rete autostradale la velocità massima è limitata con dei cartelli a 100 o 120 km/h.

Su tutte STRADE STATALI il limite di 100 km/h.

Nelle CITTA' il limite è di 50 km/h e nelle zone residenziali si abbassa fino a 30 km/h.

Viaggiate si, ma con la fantasia.



Commento scritto da Spoletino de Piazza il 13 Ottobre 2012 alle 13:31
Comolimenti al viaggiatore...de fantasia, perché in internet è altra cosa! Caro capiscione, quanti speed-checkpoint hai visto in Germania??? Li mettono solo sui semafori! Quelli ci vogliono. E, ripeto, corsie e canalizzazioni. Segnaletica a terra.


Aggiungi un commento [+]
De.Car. Elettronica
Guerrini Macron Store
Sicaf Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Necrologio
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante La Pecchiarda
Performat Salute Spoleto
Principe
Perugia Online
Stile Creazioni
Supermercati della convenienza offerte speciali
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bonifica Umbra
Associazione Cristian Panetto
Pizzeria Mr Cicci
Gabetti Immobiliare
TWX Evolution
Ferramenta Bonfè
Lavanderia La Perfetta