Spoletonline
Edizione del 13 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 15:10:54
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Natale a Scheggino
Spoletonline
Natale a Scheggino
cerca nel sito
Maison del Celiaco
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Vus Com
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Libreria Aurora
Lavanderia La Perfetta Self
Spoleto Cinema al Centro
Centro Dentistico Cristina Santi
Parafarmacia Serra
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Pc Work
The Friends Pub
Agriturismo Colle del Capitano
Mrs Sporty
AROF Agenzia Funebre
TWX Evolution
Ristorante Albergo LE CASALINE
Stampa articolo

Valnerina - Salute e Sanità, 19 Novembre 2012 alle 14:29:55

LA CHIRURGIA DI NORCIA CENTRO DI ECCELLENZA PER LA TERAPIA TISSUTALE DELLE LESIONI CUTANEE CRONICHE

[Commenti]

La Chirurgia dell'Ospedale di Norcia è il centro d'eccellenza dei trapianti di cute per il trattamento delle lesioni cutanee croniche difficili. Il nuovo servizio, istituito presso la U. O. di Chirurgia dell'Ospedale di Norcia e seguito dal servizio di Chirurgia Vascolare e


dall'ambulatorio delle ulcere dell'Ospedale di Foligno, è attivo da qualche mese ed il responsabile, dottor Gelfrido Galizi, ha già trattato con successo decine di pazienti. L'attività di trapianto di cute non veniva garantita in Umbria ed ora, grazie al nuovo servizio di Norcia, i pazienti non saranno più costretti a rivolgersi alle strutture di Lucca e Cesena. Nel progetto di riconversione dell'Ospedale di Norcia, dei 20 posti letto (geriatria e lungodegenza), 8 sono riservati a questo nuovo servizio di chirurgia in "one day hospital" dotato di strutture particolari che permettono i trapianti di cute. Grazie alla competenza specialistica del dotto Galizi il servizio di Norcia risolve problemi di natura invalidante senza dimenticare i bassi costi di gestione. Le lesioni cutanee croniche "difficili", che non guariscono in modi e tempi usuali, riguardano in particolare la popolazione ultra 65enne, in particolare diabetica, e rappresentano un problema medico e socio-sanitario in crescita con un peso rilevante sulla spesa sanitaria. Le lesioni, in genere di origine vascolare, interessano prevalentemente gli arti inferiori, sono invalidanti, estremamente dolorose e se non risolte in tempi adeguati tendono a complicarsi con infezioni e possono condurre ad interventi chirurgici demolitivi come l'amputazione degli arti. La lesione difficile richiede una terapia integrata multidisciplinare (chirurgico-vascolare, flebologica, ortopedica e diabetologica) ed il trattamento con innesti cutanei rappresenta l'anello finale della catena diagnostico-terapeutica. Nelle lesioni difficili la compromissione vascolare rende raramente possibili procedure basate su lembi vitali di cute e l'innesto di tessuti omologhi è un'eccellente alternativa. Determinate è la preparazione della lesione da innestare: il tessuto omologo, fornito congelato ad una temperatura di -80 °C, viene scongelato, traforato con un apposito strumento (mesher graft) ed impiantato. Dopo l'attecchimento inizia il processo di guarigione, la cute innestata si distacca progressivamente e viene rimossa. I vantaggi di questa tecnica sono tanti: è utilizzabile in qualsiasi lesione, minimamente invasiva, indolore, facilmente reiterabile e, infine, può essere associata ad altre procedure come quella del gel piastrinico nella cui produzione l'Asl n. 3 è all'avanguardia.


 



Commenti (1)

Commento scritto da spellato il 24 Novembre 2012 alle 13:18
Che bello! Finalmente una buona notizia sul fronte della salute!

Ora mi sento più tranquillo, se stò male (qualsiasi tipo di malore) sò che potrò risolverlo con un trapianto di pelle!!!

Grazie sindaco...ora abbiamo un'assistenza sanitaria all'avanguardia!!!!!!! Che dico.....siamo talmente avanti che nessuno al mondo ha capito che si possa guarire tutto con un trapianto di pelle!!!

Propongo il nostro sindaco al Nobel per la medicina!!!

Ora però c'è da risolvere un'altro problema, Vista "l'eccellenza" della nostra chirurgia e diciamo quasi unicità (dopo Lucca e Cesena) ora c'è da risolvere il problema dei parcheggi.

Le vie di accesso all'ospedale ora sono intasate da automobili dei pazienti e loro familiari ( vengono da tutta Italia dopo aver saputo di questa "eccellenza") tanto da rischiare di ostruire il transito ai mezzi di emergenza e ai cittadini tutti. E poi gli atri utenti ora sono costretti a parcheggiare nella zona industriale e addirittura alcuni si spingono fino ai pressi di merluzzone. Poi ci sono utenti che vengono anche dal sud Tirol....bisogna pensare anche ad una segnaletica in tedesco.

Come vuoi risolvere il problema nostro amato sindaco? Aspettiamo un'altra geniale soluzione!!!!

Ringrazio comunque l'attuale amministrazione e la polita tutta per la sensibilità e la vicinanza che ha dimostrato nei confronti dei cittadini fino ad oggi!!!


Aggiungi un commento [+]
Supermercati della convenienza offerte speciali
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Stile Creazioni
Lavanderia La Perfetta
Sicaf Spoleto
TWX Evolution
Perugia Online
Spoleto Cinema al Centro
Principe
Lavanderia La Perfetta
Necrologio
Pizzeria Mr Cicci
Associazione Cristian Panetto
Gabetti Immobiliare
Performat Salute Spoleto
Ristorante La Pecchiarda
De.Car. Elettronica
Ferramenta Bonfè
Bonifica Umbra
Guerrini Macron Store