Spoletonline
Edizione del 17 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 01:53:33
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
BEXB
Spoletonline
Punto Salute Foligno
cerca nel sito
Civico 53
Libreria Aurora
Parafarmacia Serra
TWX Evolution
Pc Work
Lavanderia La Perfetta Self
Agriturismo Colle del Capitano
Centro Dentistico Cristina Santi
Spoleto Cinema al Centro
Vus Com
The Friends Pub
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Fondazione Giulio Loreti
Aldo Moretti S.r.l.
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Ristorante Albergo LE CASALINE
Mrs Sporty
Stampa articolo

Valnerina - Lavoro, 26 Gennaio 2013 alle 09:05:04

Comunità montana Valnerina, totale incertezza per 24 dipendenti

Lo spettro del disservizio per centinaia di agricoltori. Ma i sindaci assicurano: 'Ci batteremo per salvaguardare ogni singolo posto di lavoro' [Commenti]


Daniele Ubaldi

Regna l'incertezza, a Norcia e dintorni, circa le sorti dei 24 dipendenti amministrativi della Comunità montana della Valnerina. Tutti, infatti, sono ancora in attesa della 13ma e delle indennità accessorie del 2010, 2011 e 2012 ma, 


soprattutto, con un grosso punto interrogativo all'orizzonte: che fine faranno nel giro di qualche mese? Nata lo scorso dicembre, l'Agenzia forestale umbra - come noto - ha assorbito tutti gli operai delle Comunità montane della regione, oltre ad un certo numero di dipendenti amministrativi che ne hanno fatto richiesta. Una richiesta, peraltro, che non ha ancora soddisfatto le reali esigenze della neonata agenzia.


In Valnerina, dove la Comunità montana rappresenta un punto di riferimento per centinaia di imprenditori agricoli - basti pensare alle autorizzazioni per l'abbattimento degli alberi, la fornitura di carburante agli agricoltori, la gestione degli agriturismo, la manutenzione idrogeologica ecc -, dei circa 30 dipendenti ben 24 hanno scelto di rimanere in forza all'ente locale, in attesa della sua liquidazione e della conseguente nascita dell'Unione speciale dei Comuni, comprensiva dei territori di Foligno, Spoleto e rispettivi circondari.


Molto spesso sottofinanziata rispetto ad altre realtà con maggiore densità di popolazione, ma anche con minore montuosità, la Comunità montana della Valnerina è l'unica, insieme a quella dell'Alta Umbria, che trova nel proprio territorio una reale ragione di esistenza, almeno in questa regione. Eppure neanche l'orografia ha risparmiato l'ente dalla cosiddetta "razionalizzazione", al punto che ad oggi ci si ritrova con un segretario generale-direttore a mezzo servizio, in quanto già assorbito dall'agenzia regionale, e con i dipendenti che continuano ad erogare i servizi della Comunità montana senza conoscere il proprio destino.


"Ci sentiamo emarginati ed ignorati dalle istituzioni locali - dichiarano a Spoletonline una buona dozzina di impiegati amministrativi -, tanto per fare un esempio non abbiamo neanche i fondi per acquistare dei computer un po' meno vecchi di quelli in dotazione, datati primi anni 2000. Ci parlano di riforma della digitalizzazione, ma poi sui nostri pc non funziona nessuno dei nuovi programmi, creati per facilitarci il lavoro ed evitare disagi ai cittadini".


Al di là di questa indicativa premessa, ciò che realmente preoccupa i dipendenti è, ovviamente, il loro futuro. "Nessuno ci aggiorna sulle sorti di questa benedetta Unione Speciale dei Comuni, se nasce, se non nasce... E poi come si porrà con i vari territori? Quanti di noi potranno rimanere nella sede di Norcia ad erogare i servizi e quanti, invece, saranno trasferiti o, ancora peggio, messi in esubero? Nessuno ci dice nulla".


Oltre allo spettro dell'improvvisa precarietà piombato su chi da decine di anni lavora nell'ente, il vero problema è su scala territoriale, e riguarda tutti coloro che fino ad oggi usufruiscono quotidianamente dei servizi della Comunità montana, vale a dire i cittadini che possiedono o gestiscono imprese agricole, agriturismo o aziende che si occupano di indotto. Basti pensare che ogni anno la Comunità montana muove circa 2milioni di euro tra piccoli appalti, cartellonistica, sentieristica, bonifiche, manutenzioni e recinzioni, tanto per citare alcune delle attività che competono all'ente. Il tutto in un'area, la Valnerina, che è più che lecito definire disagiata. "Siamo la più grande azienda del territorio - concludono i lavoratori - ed è ovvio che, se le istituzioni non saranno in grado di tutelare la Comunità montana, a risentirne sarà l'intero tessuto sociale".


A tal proposito è interessante ascoltare l'opinione dei rappresentanti di categoria degli agricoltori, per conoscerne l'opinione in merito alla nuova razionalizzazione in atto. "Come Coldiretti - dichiara il segretario dell'area Valnerina, Marino Pilati - stiamo osservando l'evolversi della situazione. Certamente la Comunità montana della Valnerina è per noi un punto di riferimento, ed è anche vero che da noi il passaggio all'Unione speciale dei Comuni potrebbe comportare la nascita di diversi problemi per i nostri associati. In linea di massima siamo anche noi per i tagli alle spese, ma ciò non deve comportare ulteriori disagi per gli agricoltori. Ci muoveremo per tutelare i nostri associati nel migliore dei modi".


"Con la scomparsa della Comunità montana - le parole del segretario d'area di Confagricoltura Stefano Mosconi - assisteremo alla nascita di un disservizio sul territorio, del quale già si stanno pagando parzialmente le conseguenze, in parte attenuate dalla buona volontà dei dipendenti della Comunità montana, che con professionalità e spirito di attaccamento al territorio continuano a garantire tutti i servizi, anche al di fuori degli orari d'ufficio. E' importante risolvere prima possibile la situazione: questa è la nostra posizione, per la quale chiediamo chiarezza alle istituzioni affinché gli stessi servizi della Comunità montana siano entro breve demandati ad altro ente. E' anche vero - conclude - che non abbiamo mai affrontato il problema con i sindacati della Comunità montana, che devo dire da noi è davvero importante".


Non resta, a questo punto, che rivolgersi ai sindaci dei due principali Comuni ricadenti all'interno della Comunità montana, per conoscerne le opinioni e gli impegni per il futuro. "Parliamoci chiaro: i Comuni non hanno i fondi per garantire il lavoro ai dipendenti della Comunità montana"; dichiara il sindaco di Norcia Gian Paolo Stefanelli. "Questo non vuol dire, però, che lasceremo i lavoratori al proprio destino, anzi. Faremo di tutto per tutelarli, chiedendo alla Regione soldi e garanzie per tenere fino all'ultimo degli attuali dipendenti".


"I lavoratori della Comunità montana saranno tutti tutelati - aggiunge Gino Emili, sindaco di Cascia -, anche se la legge attuale è un po' lacunosa, in quanto non spiega con quali fondi, e di quali enti, si debba retribuire i lavoratori della nascente Unione Speciale dei Comuni. Noi riteniamo che competa alla Regione Umbria, anche perché diversamente non sarebbe possibile dare vita all'Unione Speciale senza mettere in ginocchio tutti Comuni membri, il che è impensabile. Perciò - conclude - dipendenti ed agricoltori stiano tranquilli: non lasceremo che si verifichino disservizi e, allo stesso modo, tuteleremo ogni singolo posto di lavoro".


Spoletonline, ovviamente, seguirà da vicino tutta la vicenda.



Commenti (50)

Commento scritto da ballle e ancora balle il 26 Gennaio 2013 alle 14:11
Un articolo pieno di balle, un ente inutile che ha disperso ai 4 venti miliardi di euro nei suoi anni di vita, una gestione all'amatriciana condotta con la collusione dei politici locali. Invece di spartirsi la torta avrebbero dovuto comperare i computer prima non lamentarsi ora. Pubblichino la relazione della ben nota ispezione così vedremo dove sono andati a finire i quattrini e speriamo che qualcuno si decida a fare piazza pulita.


Commento scritto da giancarlo fiorelli il 26 Gennaio 2013 alle 15:15
Come RSU della CM di Spoleto, ho seguito tutto il travaglio, perchè di questo si tratta, della pseudo riforma endoregionale. Ho criticato questa famosa Agenzia Regionale Forestale (voluta da CISL), che purtroppo avrà, se non intervengono concreti finanziamenti regionali, vita breve! Hanno commissariato le CCMM sino al 31/12/2012. Come era facilmente prevedibile, alla scadenza, c'è stata una prima proroga. Ora considerato che i 5, dico cinque commissari, ricevono compensi, rimborsi, assenze dal posto di lavoro ecc. ecc. c'è da scommettere che, le gestioni commissariali, si mangeranno buona parte del patrimonio. Nel frattempo, rimangono in piedi una serie di costosi enti inutili, come gli ATI/ATO, i CONSORZI di BONIFICA, gli ATC, i GAL che hanno il compito di garantire sediole ai vari trombati ed agli amici degli amici. E tutto ciò con l'avallo, non soltanto di maggioranza ed opposizione ma, anche di tutto il sindacalismo regionale dai CUB all' UGL.



Commento scritto da Sante il 26 Gennaio 2013 alle 17:54
Chi intende compatire questi "poveri" dipendenti, dovrebbe essere a conoscenza di quanto siano "operosi" questi personaggi....... potrebbe essere una buona lezione, ma purtroppo non lo sarà mai.


Commento scritto da giancarlo fiorelli il 26 Gennaio 2013 alle 23:29
@Sante. Io ci ho messo la faccia. A te, forse come a Don Abbondio, il coraggio manca. Io ho espresso un concetto, che tende a salvaguardare chi nel bene o nel male cerca di rendersi utile e, cioè questi "poveri" dipendenti. Nel contempo sono critico verso chi, in nome di militanze politiche e/o sindacali sguazza nel torbido. Ed allora un dubbio sorge, non è che per caso la cosa ti tocca?


Commento scritto da Candia marcucci il 27 Gennaio 2013 alle 10:31
Gentile signor Fiorelli, leggo il suo commento che trovo sinceramente imbarazzante. Quale rsu della comunità montana non trova nulla di meglio da dire, a salvaguardia dei suoi rappresentati, che sono inutili tuttI gli altri enti (tra i quali anche il consorzio di bonifica dove io e circa altri 40 dipendenti lavoriamo) tranne la CM dove lei lavora. Come analisi sindacale e politica non trova sia un po' troppo nimby?



Commento scritto da ora basta il 27 Gennaio 2013 alle 12:09
Basta , non ne possiamo più di enti che in cambio di voti assumono facendo debito che poi tutti dobbiamo pagare. E' ora di camminare con le proporie gambe chi sta in piedi (non sulle spalle degli altri ) va avanti , la festa è finita.


Commento scritto da picadores il 27 Gennaio 2013 alle 22:56
che peccato , che fine faranno le famose "sarsicciate" che imbastivano gli operai durante l'orario di lavoro . Eh si , peccato perché erano tanto divertenti e pieni di spirito, tanto che una volta un assessore locale che ha chiesto ad un operaio in piena mattinata mentre cuoceva sulla brace le sue belle salsicce ( e tutti gli altri seduti a fumare ) "scusi, ma che stante facendo?" si è sentito rispondere ( alla spoletina ) " ma tu chi c...u sei ? " . Ma dai , che il pomeriggio a tempo perso , di lavoretti in nero troppi ne rimediavano ( idraulici , tartufari , giardinieri ecc ) e vedessi come se davano da fa' . Purtoppo non c'è niente da gioire in tutto questo , ma forse è proprio vero ..... la festa e' finita .



RISPOSTA/PRECISAZIONE: non so a chi Lei si riferisca, gentile picadores, ma visto che parla di operai è bene che Lei sappia che questi ultimi sono stati tutti riassunti dalla neonata agenzia e, almeno per quanto ne sappiamo, regolarmente retribuiti. Questo servizio riguarda il personale amministrativo che lavora in ufficio con orari di ufficio.

La redazione


Commento scritto da giancarlo fiorelli il 28 Gennaio 2013 alle 14:36
@CANDIA MARCUCCI. Premesso che ho seguito l'iter della riforma sino al 31/12/2011, poiche' dal 2012 ho cessato la mia attivita ' lavorativa, vorrei precisare che il sottoscritto ha sempre difeso chi lavora. Quello che discuto e' la pletora di cda, di direzioni generali, di comitati esecutivi, per delle funzioni che potrebbero essere svolte da un unico ente, sia che si chiami Consorzio, Comunita ' o Associazione.

Cordialmente Gfiorelli



Commento scritto da socialmente utile il 28 Gennaio 2013 alle 17:19
ho letto attentamente tutto l'articolo e i commenti.... e da esterno e soprattutto imprenditore.... voglio dire che quando nella mia azienda un articolo va male lo sotituisco con uno migliore ..... cercando di fare anche un servizio che mi permette oltre che guadagnare anche mantenere i miei dipendenti..... qui invece si sta' cercando di trovare i soldi di tutti noi

cotribuenti per mantenere dei carrozzoni che non producono nulla con bilanci in negativo ..... cari signori volete lo stipendio andate a lavorare............. che e ' ora... voi non sapete quel che vuol dire guadagnarsi uno stipendio..... fatevi un esame di coscienza ...... forse ' ora..... non pensate........


Commento scritto da solo ipocrisia il 29 Gennaio 2013 alle 12:38
< Premesso che sono un dipendente della Comunità Montana Valnerina di Norcia e che anche io e in modo assoluto sono un contribuente dello Stato (dati certi e certificati). Fatta tale premessa vorrei ringraziare il Sig. Fiorelli per il suo intervento e per il suo coraggio, vista la latitanza e noncuranza che le organizzazioni sindacali

hanno avuto sulla vicenda delle C.Montane, soprattutto della Ns.

Quello che mi addolora, non sono tanto le critiche ricevute ma l'ipocrisia di chi parla lanciando accuse senza minimamente conoscere la verità oppure conoscendola e facendo finta di non conoscerla, vero " balle e ancora balle"?

Tu sai bene chi si è spartito la torta e sai bene che la relazione ministeriale è stata fatta oggetto di interrogazione parlamentare, più pubblica di così!!! Se vi dovete fare la guerra politica, abbiate almeno il pudore di lasciare fuori da tali vicende chi non c'entra nulla e si guadagna "onestamente" lo stipendio.

Seconda premessa: Ho personalmente una stima assoluta degli imprenditori che hanno coraggio a fare impresa e sono quelli che sicuramente più muovono l'economia e che più ne fanno, e non lo dico per plagio, ma non mi permetterei mai di dire a "socialmente utile" che egli sfrutta i suoi dipendenti, oppure che li retribuisce in nero, oppure che non versa loro tutti i contributi dovuti o che ne so che magari non dichiara tutto quanto guadagnato? Caro "socialmente utile" o altri commentatori, voi praticamente nei vostri commenti avete oltremodo offeso anche la mia dignità e professionalità, cosa che io non mi sono mai permesso ne di dire ne di pensare, ma solamente per il semplice motivo che non vi conosco e poi potremmo essere anche d'accordo su tutto ma chi deve fare un'esame di coscienza non sono certo io o comunque i miei colleghi.

L'ente comunità montana fu istituito per legge e per legge si dotò di professionalità bandendo essendo ente pubblico, pubblici concorsi. Pertanto, ne io ne i miei colleghi ci siamo autoassunti. Nel bene e nel male tali Enti, purtroppo e lo dico serenamente, sono stati affidati a politici o per meglio dire a politicanti che a loro volta facevano scelte politiche, le quali venivano dettate ai "dirgenti" ovvero "Manager"i quali le dovevano tramutare in operatività per mezzo dei "dipendenti".

Quindi la scala delle gerarchie o delle responsabilità sembrerebbe ben delineata ma certamente è più facile prendersela con i più deboli."Forti con i deboli e deboli con i forti".

Potremmo poi andare a disquisire sui singoli comportamenti e qui sono sempre stato dell'opinione che chi sbaglia paga e non di fare ogni erba un fascio, ma ci vuole coraggio e essere immuni.

I nostri politici, grandi quando si è trattato di promettere e prendere fino a quando la mammella è stata piena e spariti dalla circolazione quando lo scopo è venuto meno, con tanti saluti.Vi voglio raccontare un'episodio di alcuni anni orsono. Si era alla vigilia di Natale e tanto per cambiare eravamo anche allora senza tredicesima e una ns. delegazione si recò presso la giunta regionale per un colloquio con l'allora assessore Rosi se non ricordo male, e prima di entrare incontrammo un ns. politico della ns. terra, il quale alla domanda se fosse venuto con noi, lo stesso con una risatina si defilò e ci voltò le spalle. Amen.Il problema vero è che in Valnerina non ci sono i voti e pertanto non siamo appetibili, secondo la filosofia politica, e ci ritroviamo a litigare così tra poveri. Penso che il proverbio che si usa dalle ns. parti "trippa piena non pensa a quella vuota" si addica alla perfezione alla categoria sopra richiamata.

La medicina a questo male siamo solo noi e ricordando che "ogni popolo ha i condottieri che merita" è all'orizzonte l'opportunità almeno per una volta di cambiare.Cosa? Ognuno cambi quel che vuole, ma almeno per una volta ci provi.



Commento scritto da LAVORODURO il 29 Gennaio 2013 alle 20:05
SONO UN AGRICOLTORE!!!

MOLTI DI VOI NON CONOSCONO I SERVIZI CHE LA COMUNITA' MONTANA OFFRE ALLE AZIENDE AGRICOLE E FORESTALI...

CONTINUAMO A COMMENTARE E A NON SAPERE ...

LI VOGLIAMO ELENCARE INSIEME TANTO PER CHAIRCI LE IDEE:

SETTORE AGRICOLTURA: SERVIZIO UMA (GASOLIO AGRICOLO), UFFICI AGRITURISMO- (rilascio autorizzazioni- controlli ect.), SERVIZI ALLE IMPRESE AGRICOLE (rilascio autorizzazioni coltivatore diretto,imprenditore agricolo professionale compendio unico ect.), TARTUFICULTURA (rilascio tesserini, delimitazioni tartufaie ect.), rilascio autorizzazioni funghi. RILASCIO TESSERINI PER L'USO DEI FITOFARMACI SERVIZIO VINCOLO IDROGEOLOGICO TAGLIO BOSCHI ed ANCORA MOLTO MA MOLTO ALTRO ANDATE a conoscere il sito prima di commentare ...magari se avete un po di cervello cambiate idea..

http://www.cmvalnerina.it

IO AGRICOLTORE SONO SERIAMENTE PREOCCUPATO SE QUESTO ENTE VENISSE CHIUSO ..OPPURE CHE QUESTI SERVIZI FOSSERO SPOSTATI A SPOLETO O MAGARI A PERUGIA ..CON TUTTE LE CONSEGUENZE DEL CASO .....NON CREDETE .

QUINDI FACCIO UN APPELLO A TUTTE LE AZIENDE AGRICOLE DELLA ZONA " DIFENDIAMO LA NOSTRA COMUNITA' MONTANA E AIUTIAMO I NOSTRI DIPENDENTI CHE FINO AD ORA CI HANNO SERVITO ONESTAMENTE.." SE DOBBIAMO PUNTARE IL DITO FACCIAMOLO SULLE VARIE AMMINISTRAZIONI CHE SI SONO SUCCEDUTE O SUI VARI DIRIGENTI..

NON COMMENTATE INUTILMENTE, SERVE SOLO A SVIARE IL PROBLEMA. QUESTA E' LA NOSTRA BATTAGLIA

UN AGRICOLTORE.







Commento scritto da balle solo balle il 29 Gennaio 2013 alle 21:39
solo ipocrisia qui, http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_16/showXhtml.Asp?idAtto=49712&stile=6&highLight=1&paroleContenute=%27valnerina%27+|+%27INTERROGAZIONE+A+RISPOSTA+SCRITTA%27, troverai l'interrogazione a risposta scritta sulla ex CMV, la risposta non è stata ancora prodotta. Non credo che aggiunga molto e se ci aiuta a capire non lo fa certo nel senso di giustificare o sminuire l'accaduto. Comunque sarebbe carino conoscere anche i nomi dei beneficiari di contributi e prebende distribuiti nel corso degli anni.


Commento scritto da Riccardo il 31 Gennaio 2013 alle 23:00
Caro ''solo ipocrisia'',lo stipendio che prendi e i contributi che versi allo stato,sono tutti assolti dal POPOLO ITALIANO CHE LAVORA,........OPERAI,METALMECCANICI,IDRAULICI,ELETTRICISTI,ECC......sono loro che veramente pagano le tasse.....i soldi che la comunita montana valnerina ha sperperato sono i loro ,ricordalo, soprattutto per '' bonus produttività,senza stabilire a priori l'obbiettivo da raggiungere'',a casa mia si chiama........rub.................e.


Commento scritto da Robin Hood il 01 Febbraio 2013 alle 10:17
@riccardo.

Egregio, dal momento che dici " sono loro che pagano le tasse", e non "noi" presumo tu non sia adatto a fare il moralista. Soldi sperperati dalla Comunità Montana, quali? Siete capaci di ripetere sempre la stessa e solita solfa. Soldi rubati? Avanti, coraggio denuncia, fai nomi e cognomi, dimostra ciò che dici. Ma per fare questo bisogna esporsi, metterci la faccia. Altrimenti bla.bla.bla, ovvero sempre e solo chiacchiere, purtroppo.



Commento scritto da Riccardo il 01 Febbraio 2013 alle 17:28
Per \'\' Robin Hood\'\',

Ho detto \'\'loro\'\',perchè io non rientro nella \'\'produzione manuale\'\',essendo laureato, quindi ''intelletuale'',l\'italia si regge sulla produzione industriale,agroalimentare,manufatturiera,ecc,NON SUL LAVORO DEI DIPENDENTI STATALI,non producono,anzi sperperano la produzione degli altri(per esempio: per espletare pratiche edilizie,le legge indica delle scadenze,il comune per espletarle di norma ci mette 4 volte di più,circa 1 anno,io progettista in quell'anno mi gratto ,insieme al dipendente,solo che lui è retribuito,).SE SIAMO IN FALLIMENTO,UN MOTIVO CI SARA\'. Poi se vogliamo essere di parte,lo possiamo fare,comunque non penso che la guardia di finanza che è stata per 20 giorni nella sede della comunita montana,sia venuta a passare le vacanze di pasqua ad aprile 2011,non penso che la relazione della ragioneria generale dello stato italiano è stata fatta perchè dovevano sprecare della carta e poi soprattutto che sia stata mandata alla corte dei conti per sprecare tempo e soldi dei contribuenti italiani ,poi se vuoi essere di parte,ma hai forse un tornaconto personale?


Commento scritto da Riccardo il 01 Febbraio 2013 alle 18:54
Per ''Robin Hood'',

per essere più semplice possibile ,immagina lo stato come un carrozzone,con sopra i dipendenti statali,trainato in maniera diversa,per la differenza del loro lavoro,da operai,ingegneri,avvocati,idraulici.....ecc,persone che non hanno un incarico statale..........immagina che prima era discesa e andava tutto bene .............adesso che siamo in salita e l'inerzia del carrozzone è finita, ''SI PREGA DI SCENDERE DAL CARROZZONE E INCOMINCIARE A SPINGERE.''


Commento scritto da dipendente pubblico il 02 Febbraio 2013 alle 10:50
Scrivo questo commento per Riccardo il laureato con una domanda, ma dove hai preso la laurea? Statisticamente le tasse in Italia le pagano per circa l'80% i dipendenti pubblici ed i pensionati. Poi se vogliamo parlare del fatto che molti dipendenti pubblici non fanno il proprio dovere questo è scoprire l'acqua calda.

Il problema sta molto più in alto, nei politici, nei grandi manager, nei dirigenti che non sanno dirigere neanche la bocciofila. Questo paese non è destinato al fallimento, è già fallito. Quando si permettere a uno come Befera di andare in televisione a pontificare dall'alto del suo stipendio milionario, ma di che parliamo? Non si riesce neppure a fissare un limite a questi stipendi d'oro, nè alla pensioni d'oro, nè a tutti i privilegi assurdi di cui qualcuno beneficia e ci spariamo nelle parti basse fra noi poveri mentecatti?

Forse anche tu fai parte di quei "professionisti" che stanno sempre in perdita? Oppure sei uno di quelli che impiega quattro volte in più per risolvere le pratiche perchè le presenti incomplete ed il Comune vi deve correre dietro per tutelare il tuo cliente cioè il cittadino?

Sei uno di quelli che fa le parcelle in base ai tempi che di fatto tu allunghi?

A casa mia anche questo si chiama rub........e.

Non continuo perchè sono sicuro che mi risponderai con una montagna di cavolate e quindi ti lascio per il momento qui.


Commento scritto da Riccardo il 02 Febbraio 2013 alle 18:09
Università di Perugia.



Non a caso,infatti come dici tu,(scusa il tu),il governo Monti ha reso obbligatoria la Scia (già presente e mai adottata o poco) ed introdotto il silenzio assenso per il permesso a costruire...........ma,secondo me,proprio per l'inerzia della P.A,.



Se il denaro è creato dalla produzione,secondo te,il tuo stipendio

e i contributi che paghi da dove vengono dalla tua produzione o quella di altri,Per i pensionati è diverso.

Ricordati che di quell' 80 per cento,il 30 per cento è andato a vendere l'oro della prima comunione e del battesimo per pagare le tasse e le bollette,adesso mi sorge un dubbio,ma finiti i soldi di quelle persone, il tuo stipendio e i tuoi contributi sono pagati da quello che produci? o forse non percepirai più lo stipendio?



Tutti hanno da perdere,se la situazione italiana peggiora,dal dipendente pubblico a tutti gli altri .E' per questo che i soldi pubblici non vanno sprecati,in un momento cosi.

Ciao,buona serata.





Commento scritto da Riccardo il 02 Febbraio 2013 alle 18:45
Scusa avevo letto pagano le tasse 80% delle persone,per questo ho detto che il 30% di quelle persone,hanno venduto l'oro per pagarle e poi il mio discorso.



Effettivamente hai ragione,è più facile fare pagare le tasse ai dipendenti pubblici e ai pensionati,perchè non si può ''scappare'',ma alla fine a pagare sono sempre i soliti noti............operai,imprenditori,elettricisti,liberi professionisti,commercianti......ecc,i soldi escono sempre da loro per gli stipendi,contributi e le pensioni.


Commento scritto da Robin Hood il 02 Febbraio 2013 alle 21:37
@ Ernesto

Bravo,dici bene, i soldi pubblici non andrebbero sprecati e sicuramente non si dovrebbero finanziare i partiti, i giornali dei partiti e tant'altro. Ma sembra che l'unico male sia la CmValnerina e che tutti gli altri Enti vadano bene.Vogliamo parlare allora degli sperperi della provincia che acquista mezzi inutli in continuazione? Vedi dotazione polizia provinciale.Hanno come sede di lavoro Spoleto, o magari Perugia e partono da Norcia o altri posti della Valnerina con le macchine della Provincia a spese dei cittadini tutti. Questo va bene? Vogliamo parlare degli oltre 100 dirigenti della Regione " senza Ufficio"?.Sai cosa significa? Dirigono se stessi ma costano oltre centomila euro cadauno. Soldi pubblici. Ma questo no non è importante.

L'importante che si mettano in croce quattro cristi che per andare a lavorare a spese loro si alzano al mattino presto e si devono sentire anche offesi e in colpa.Per tornare poi alla famosa ispezione della cmv è bene precisare che la stessa è stata svolta da un funzionario del ministero della pubblica amministrazione, sotto la supervisione di un membro della Presidenza del Consiglio dei Ministri e non certo dalla guardia di finanza. Le accuse mosse alla cmv contenute nella relazione di cui sopra, guarda caso sono la fotocopia di quelle mosse in precedenza dallo stesso funzionario ad un Comune nel Maceratese e consultabile in rete.Questo ti dice nulla? A qualcuno evidentemente faceva comodo che l'ispezione fosse avvenuta a Norcia. Perchè nessuno grida allo scandalo sulle ultime riforme messe in atto da quelle menti eccelse della ns Regione che a capo della neonata Agenzia forestale ha messo un tale che prima guidava la Cmontana del trasimento la quale ha un disavanzo di decine di milioni di euro, documentati. La neonata agenzia regionale già avanza diversi buffi, ma questo non conta, l 'importante che ci siano quattro o cinque DIRIGENTI, superpagati e che magari sono gli stessi che hanno mandato all'aria le vecchie comunità montane.Ma no questo non conta, quello che conta che finalmente chiuda la Cmvalnerina e che i suoi fannulloni siano mandati a casa. Quando qualcuno si renderà conto che sta chiudendo la più grossa azienda della Valnerina sarà troppo tardi, anzi è gia' tardi. Ma questo non conta.......


Commento scritto da dipendente pubblico il 02 Febbraio 2013 alle 22:22
Caro Riccardo tutto sommato sei simpatico, sfuggi sul fatto del professionista che allunga i tempi a discapito del cittadino e parli di Scia e Permessi di Costruire con un fantomatico silenzio assenzo che tutti quelli del settore sanno che praticamente non esiste perchè siamo in Italia. Stasera il TG1 dava la notizia che Napolitano, il nostro Presidente della Repubblica ha definito il bilancio del Quirinale per il 2013 a 228 milioni di euro, plaudendo del fatto che tale bilancio è stato abbassato ai livelli del 2008. Ma che bravi al Quirinale, diamo questa notizia in prima serata. Ma senti un pò Riccardo perchè secondo te il giornalista non continua il servizio evidenziando il fatto che sì Napolitano è stato bravo, ma nello stesso tempo le presidenze delle repubbliche in Europa costano un quinto della nostra? Viva l'Italia Riccardo.

Ah quest'anno l'università di Perugia ha perso il 35% degli iscritti, altro esempio di dirigenti da mandare alla bocciofila.


Commento scritto da Riccardo il 03 Febbraio 2013 alle 11:54
Il silenzio assenso c'è, il termine è 90 e 150 giorni,a seconda delle citta ,poi il termine può essere modificato una volta sola,ma non di tanto.

Poi se vogliamo parlare dei debiti delle P.A.



Una ditta edile che effettua un lavoro per un ente o P.A, non viene pagata, di conseguenza non può adempiere alle scadenze fiscali,la P.A ,non essendo la ditta in regola con i contributi,non rilascia il Durc e non può lavorare più,finchè non paga i contributi.(tipico cane che si mozzica la coda)



La crisi è dovuta soprattutto al P.A che non paga i debiti dal 2008,è finalmente il governo Monti ha fatto il decreto di compensazione debiti/crediti,stato e regioni,anche se alcune regioni sono escluse.(quelle in fallimento Es lazio),è un inizio.



Vuoi la ricetta per uscire dalla crisi,domani vai a lavoro,timbra 5 ore invece di 6, un ora lavora gratis.ma devi lavorare.



Lo stato allunghi il lavoro a dipendenti non statali,da 8 ore a 9 ore.quindi la nona non viene retribuito come straordinario.



lo stato tolga i vari diritti ( ferie paternali,permessi,ecc (tanto solo gli statali ne usufruiscono,perchè un privato viene licenziato)



Lo stato faccia ripartire l' Ilva,veramente



Lo stato faccia contratti di lavoro (modello Marchionne) ai dipendenti statali,dove il'' Bonus produttività è stabilito a priori '',sono le frustate perche devi produrre di più.



Il peculato,la concussione,la corruzione e l'evasione fiscale,reati gravi,pari all'omicidio premeditato.



cosi esci dalla crisi.

Lavorando e facendo lavorare.





Le iscrizioni sono in calo in tutta italia. -55.000 studenti,un ateneo spazzato via.



Napolitano costa quanto Merkel,la Regina inglese ,Hollande insieme.

Ciao



Commento scritto da Riccardo il 03 Febbraio 2013 alle 12:07
Ho anche la ricetta per la Comunità Montana:



VENDESI

Palazzo storico a due passi dal centro di Norcia, ex-Ente, di grande pregio con 24 statue bronzee romane rappresentanti ''l'uomo sulla poltrona''.

Costo 1.100.000 euro,più il 32% di 932000 euro,meno (24 tredicesime + indennità accessorie 2010,2011,2012).

Si preferisce compratore Cinese

Astenersi Perditempo


Commento scritto da dipendente pubblico il 03 Febbraio 2013 alle 13:45
Uhh.. l'affare si ingrossa. Vedi caro Riccardo io penso che per continuare questo discorso con un minimo di equità ci dovresti prima dire che mestiere fai perchè per me è chiaro a tutti che sono un dipendente pubblico e invece tu ci lasci solo indovinare. Da quello che scrivi sembra chiaro che pendi molto per Monti, però vediamo di fare un attimo di chiarezza. Non è vero che tutte le P.A. non pagano perchè anche all'interno dello stesso Ente ci sono uffici che pagano entro 30 o 60 giorni ed altri entro 4 o 5 anni. Da chi dipenderà questa discrasia? Dal dirigente in primis e dagli amministratori poi che hanno la colpa di non rimuovere quel dirigente. Visto che ti piacciono le ricette te ne propongo una. A quei dirigenti che non rispettano i tempi dei pagamenti senza validi motivi deve essere dimezzato lo stipendio fino a quando non effettuano il pagamento. Gli amministratori che non sono in grado di valutare i propri dirigenti devono essere rimossi. Nella P.A. c'è già molta gente che lavora almeno 5 o 6 ore in più alla settimana senza essere retribuita, questo per mandara avanti la baracca e per coprire quelli che non fanno niente. Ed allora a chi spetta scovare questi lavativi senza fare di tutta un'erba un fascio? Ancora una volta ai dirigenti e poi agli amministratori.Non sono capaci di farlo, vanno mandati a casa. Al primo punto di un amministratore di un ente locale, sopratutto quelli piccoli, ci dovrebbe essere quello di fare lavorare bene i dipendenti in base al progamma ed alle responsabilità, quelle vere, che ogni dirigente ha. Purtroppo proprio in virtù di una vecchia consuetudine nelle P.A. i dirigenti vengono pesati allo stesso modo sia se firmano una carta d'identità o un'opera pubblica da 10 milioni di euro. Anche fra i 24 della cmv c'è qualcuno che fa il proprio dovere e qualcunaltro che non lo fà, ma qui torniamo al discorso sui dirigenti e gli amministratori. I privilegi, quelli esagerati, vanno tolti sopratutto a quelli che guadagnano oltre i 100.000 euro all'anno ed invece a questi, politici e grandi manager, diamo anche gratis aerei, treni, telefoni, macchine,autostrade ecc... ecc... . Sul modello Marchionne e sui reati assimilati all'omocidio premeditato, voglio risponderti quando mi dirai quello che fai. Sai come diceva mio nonno : dimmi che fai e ti dirò chi sei!!!!! Tanto per precisione l'universita di Perugia sono almeno 5 anni che perde studenti con percentuali a due cifre, ma per quelli che guadagnano cifre a 5 zeri non è un problema anzi......

Ciao anche a te.


Commento scritto da Riccardo il 03 Febbraio 2013 alle 17:18
Togliendo lo scherzo della vendita,perchè il mio intento era di dire che ormai dipendiamo dalla cina,sono loro che finanziano il nostro debito,comprando i titoli di stato,siano benedetti,se qualche dipendente statale,soprattutto della cmv,si è offeso,mi dispiace,ma non era mia intensione,offendere nessuno,ne mancare di rispetto ,soprattutto a quelli che fanno il proprio lavoro,quotidianamente,come si dice ''non bisogna fare di tutta l'erba,un fascio'',considerando il fatto che in altre regioni,ci sono dipendenti(soprattutto degli ospedali) che vanno a lavoro tutti i giorni e non prendono lo stipendio da qualche mese,con il riassetto degli enti e i tagli della spending review,che non è stato il Dir. Dott. Ing. Cav. di Gran. Croce Sen. Monti ad istituirla,ha solo applicato (per quanto riguarda spending review), cose fatte in precedenza da altri,mettendoci la faccia,perchè ad istituire spending e redditometro è stato Tremonti,con un decreto legge a luglio 2011,che Berlusconi non si ricorda perchè ha detto che i suoi governi hanno potuto usare sono i disegni legge e solo il governo del Dir. Dott. Ing. Cav. di Gran Croce Sen. Monti è stato in grado di usare i decreti legge per primo,o l'eta avanza,o forse è un pò Pinocchio, il mio intento è di dire che basterebbe + senso civico,+ senso del dovere,+amore per la nostra patria,che non sono i politici,ma è l'italia .per questo secondo me dovrebbero essere considerati, l'evasione ....ecc,certo l'evasione spudorata,non 10 euro o 1 euro, reati contro la patria,(l'omicidio premeditato è un esempio di gravità),a noi manca il nazionalismo che c'è in Francia,in Germania e gli altri paesi,non ci consideriamo secondo me una nazione,ma come tanti feudi e poi perchè c'è stata negli ultimi anni una depenalizzazione spaventosa delle pene,operata da qualche soggetto misterioso e sconosciuto.



Il governo del Dir. Dott. Ing. Cav di Gran Croce Sen. Monti,poteva fare meglio,comunque ha fatto abbastanza,anche se non ho mai visto un numero, come quello di illustrissimo Dottor Grilli,per il patto di stabilità,(poi modificato), aumento della soglia delle detrazioni retroattivo,abbassamento aliquote irpef tra due anni,cioè adesso paghi di più,poi si abbassa.(forse)



Per quanto riguarda Perugia ,non a caso l'università perde iscritti da 5 anni,perchè nel 2008,è successo un fatto,che ha messo l'intera città in cattiva luce,pensa e indovina quale?



Il mio mestiere è banchiere,sono alla Monte dei Paschi di Siena.



Commento scritto da Riccardo il 03 Febbraio 2013 alle 19:35
Per'' Robin Hood''

Hai ragione per quanto riguarda,per la comunita del trasimento dovrebbe avere mi sembra 4 milioni di rosso,e 18 milioni in prestiti,però io dico che non bisogna aspettare il posto in una fantomatica '' unione speciale di comuni'',considerando che l'agenzia per la forestazione che ''dovrebbe risolvere tutti i problemi del mondo'' per come è partita, con circa 16 milioni a disposizione,la situazione di umbria mobilità,bisogna anche essere realisti e non pretendere,perchè pultroppo è successo quello,che la comunita montana doveva evitare,perchè è nata la comunita montana?



Per tutelare le zone montane,perchè erano + svantaggiate rispetto alle altre.Il principio è giusto.Ma quando vedi comunita montane in zone marine,che pensi?


Commento scritto da Riccardo il 03 Febbraio 2013 alle 21:41
Per ''dipendente pubblico''



Comunque anche tu sei simpatico/a,però mi sembrava,all'inizio della conversazione ,che ci conoscevamo,è per questo che mi sono preso delle libertà,(come del banchiere o del vendesi, ecc),però penso che mi sono sbagliato,perchè se non mi hai riconosciuto,vuol dire che non è cosi.Mi scuso con te.Comunque come ho detto non volevo offendere nessuno ne della P.A,ne del cmv,non era mia intenzione.

Buona serata


Commento scritto da robin hood il 03 Febbraio 2013 alle 22:23
@ ernesto

ora vedo che cominci a ragionare a modo. Hai perfettamente ragione ma in umbria l'unica vera comunità montana che doveva esistere, poichè montana, era quella della Valnerina e non certo quella del trasimeno. Ma tut to ciò è accaduto perchè il Signore della Valnerina ci ha barattato con i voti. Allora secondo tè è giusto o no che i lavoratori dellacmvalnerina siano preoccupati e se mi permetti anche in......ti.!? Cosa dovrebbero fare allora se non augurarsi che la fantomatica unione speciale dei comuni abbia ad iniziare quanto prima? Forse licenziarsi. Questi casini li ha posti in essere la Regione e non certo gente onesta che vuole solo essere messa in condizione di lavorare dignitosamente e onestamente.


Commento scritto da William Wallace il 04 Febbraio 2013 alle 09:42
Figli della Valnerina, io sono William Wallace,

e ho d'innanzi agli occhi un'intero esercito di miei compatrioti, decisi a sfidare la tirannie.

Siete venuti a combattere da uomini liberi, e uomini liberi siete;

senza libertà cosa farete, combatterete?

Certo, chi combatte può morire, chi fugge resta vivo,

almeno per un po'...

Agonizzanti in un letto fra molti anni da adesso,

siete sicuri che non sognerete di barattare tutti i giorni che avrete vissuto a partire da oggi

per avere l'occasione, solo un'altra occasione, di tornare qui sul campo ad urlare ai nostri nemici

che possono toglierci la vita ma non ci toglieranno mai la Libertàààààààààààà............



Alba, Gu Bra!



...se anzichè perdere tempo a chiacchierare potessimo fare insieme qualcosa di importante per liberare questa Terra dai soliti oppressori tiranni......che ne dite protrebbe essere un idea?


Commento scritto da Riccardo il 04 Febbraio 2013 alle 16:18
Per ''Robin Hood''



Io lo capisco che dietro a 24 persone ci sono,24 famiglie,e penso di aver capito,quello che affermi...

'' invece di tagliare un grande albero e ripiantarlo,hanno solo potato i rami più esterni,facendoli passare per secchi'',io non so dove è la verità però,non posso escludere questa a priori,perchè un pensiero,se devo essere sincero ,c'è l'ho fatto,però la cosa che mi sorprende è il comportamento di qualche persona,che mi sembra circa nel 2009/2010 rilasciava interviste al corriere dell'umbria su come la cmv si ''integrava perfettamente nel territorio , in una sinergia con i comuni..........ecc '',io me lo ricordo,forse qualcuno soffre di problemi di memoria,è indecoroso anche questo,alla pari delle cifre che ho pultroppo sentito,pero sono sicuro su una cosa '' che si sta speculando troppo,visto il momento,sull'insofferenza della gente (come da me mostrata ),sugli sprechi della P.A,per prendere consensi.''.Dobbiamo essere tutti uniti,come Francesi,Spagnoli,Greci,Tedeschi,siamo un unica nazione.



Per 'Wallace''

I Nursini l'hanno fatto nel periodo papale......Non è andata bene.


Commento scritto da Riccardo il 04 Febbraio 2013 alle 17:06
Per ''Robin Hood''



Aggiungo che secondo me,la teoria della ''potatura'',si vedrebbe oggettivamente dai piani di liquidazione on line delle cm:



2 comunità montane: ci sono scritti i debiti,ma non c'è scritto niente su come vogliono sistemarli



2 comunita montane: in pareggio con l'aiutino



1 comunita montana : in pareggio con la vendita dei ''gioielli''



Commento scritto da Riccardo il 04 Febbraio 2013 alle 17:37
Esprimo la mia solidarietà ai dipendenti del cmv.

Visto che secondo me la regione Umbria,ha cancellato la Valnerina dall'Umbria,propongo di passare la Valnerina alle Marche e pagare le tasse li',poi voglio vedere se senza il comune di Norcia,che mi sembra,è al 3 posto in Umbria come reddito medio,e la Valnerina, ''zazzano''.


Commento scritto da robin hood il 04 Febbraio 2013 alle 20:54
PER RICCARDO

ok riccardo, grazie per la solidarietà, meglio tardi che mai anche se per farti ragionare ci è voluto abbastanza colloquio. Voglio dirti che sul pubblico impiego nonostante tutto, la penso proprio come te, ma con una differenza: premiare chi lavora e penalizzare chi non lo fa o ritiene l'ente un passatempo. La cura per la cmvalnerina doveva essere adottata da molto tempo e doveva consistere, visti i risultati di azienda, alla sostituzione dei manager, ovvero i dirigenti, ma loro non sono stati mai messi in discussione, anzi sono stati gratificati, molto anche direi. D'accordo anche per la scissione da Perugia. W la Valnerina.


Commento scritto da Riccardo il 05 Febbraio 2013 alle 18:52
Robin hood,mi potresti mandare la tua e-mail


Commento scritto da Riccardo il 05 Febbraio 2013 alle 21:50
Per ''William Wallace'' arrivi fai un discorso struggente ,è gradita anche la tua e-mail.


Commento scritto da robin hood il 06 Febbraio 2013 alle 10:42
facciamo così Riccardo, mandami la tua che poi ti contatto io con vero piacere, così magari insieme a william wallace riusciamo a far storpidire i Valnerinesi.



NOTA DELLA REDAZIONE: se intendete scmabiarvi gli indirizzi potete mandarli a noi, così da essere sicuri di avere la propria privacy rispettata.

La redazione di Sol


Commento scritto da Riccardo il 06 Febbraio 2013 alle 15:36
La mia è su alcuni manifesti,che ho appeso,a Norcia per la creazione di un Comitato Cittadino ''Liberalizzazione della regione''(il nome è indicativo),atto a sensibilizzare la popolazione di possibili sgravi fiscali e aumenti di servizi,che si potrebbero avere da un passaggio alle Marche. Hanno fatto la loro ''spending review'' e noi facciamo la nostra,con la speranza che facciamo da traino agli altri Comuni,comunque è un segnale,che mandiamo alla Regione,come dico

'' non bisogna cambiare il sistema,ma assecondarlo'',proviamo a modificare lo ''status quo'' e diventiamo appetibili da entrambe le parti,usiamo la nostra debolezza in un punto di forza,come ho detto Norcia è il terzo comune come giro di soldi,se sentono che stiamo provando a passare nelle Marche,'' I politici di là,faranno a spinte per il bacino di voti''.L'ho messi subito nella speranza che,in concomitanza con la sagra,giri la voce,venendo le autorità e sapendo di questo,sia aperta una trattativa,ma secondo me è improbabile perchè ormai hanno trovato l'agnello sacrificale per tutti gli accentramenti presenti,futuri e tutte le volte che un comune chiede 10 e riceverà 2 (non sapete gestire i soldi,e li gestiamo noi,per voi),Comunque non so chi sei,ma se abbiamo rancori passati,lasciamoli stare nel passato,dove devono stare,QUINDI CONTATTAMI SUBITO CHIUNQUE TU SIA, servono 5/10 persone.



Vorrei vedere la faccia di una persona che diffama gli altri,che penso abbia usato questa situazione ,per prendere i consensi della valnerina,per arrivare al consiglio provinciale..............probabilmente non si è accorto che è stato usato,sapendo della sua ''critica costruttiva''

ciao


Commento scritto da Riccardo il 06 Febbraio 2013 alle 15:58
Se il Comitato va a buon fine,chiedo la possibilità a ''spoletonline'' in futuro di pubblicare qualche articolo on line e le modalità di come fare,il fatto che Norcia provi a passare alle Marche è appetibile anche alla stampa,con conseguente vantaggio per noi e per voi (pubblicità),

Ringrazio in anticipo per la risposta.



RISPOSTA: il nostro ruolo è quello di informare. Attendiamo dei fati, dopodiché ne parleremo volentieri sulle nostre colonne.



La redazione


Commento scritto da Riccardo il 07 Febbraio 2013 alle 10:09
''Per Robin''



Forse allora è meglio lasciar perdere tutte queste ipotesi campate in aria senza riscontri oggettivi . E continuare una vita normale,come era prima delle tue strane affermazioni. Non contare su di me



Ciao.


Commento scritto da 'William Wallace il 07 Febbraio 2013 alle 10:12
@Riccardo

.........Il discorso struggente, come lo hai definito, è solo una rievocazione storica di un eroe che a seguito delle malefatte di un tiranno che aveva indebolito un intera popolazione ridotta alla fame e sperperato le loro richezze, proprio come quello che stà succedendo in questo Ns. territorio, combatteva per la libertà.

William Wallace non si perde in chiacchiere, anche se in qualche modo ce lo avete trascinato, William Wallace è l'eroe che manca in questo paese, è il personaggio che serve per riconquistare tutte le ricchezze perse che i tiranni che si sono succeduti in questi anni hanno portato via con la complicità di alcuni traditori i quali vanno individuati e circoscritti.

William Wallace è pronto, armato di coraggio e non solo e fortemente indignato, la nostra terra o il nostro territorio va in qualche maniera riconquistato a qualsiasi costo e con qualsiasi strumento, va bene anche la tua proposta l'importante che non rimanga tale.


Commento scritto da robin hood il 07 Febbraio 2013 alle 12:32
@riccardo

non capisco la tua insofferenza, dammi modo di recepire la tua e-mail nei manifesti che dici aver affisso. Comunque qualsiasi cosa io abbia ottenuto ho lottato per averla, anche e sempre da solo, senza mai contare sugli altri. Al contrario sembrerebbe che tu abbia bisogno di persone come me e william wallace, per poter tornare a vedere sventolare sul bastione più alto di Norcia la bandiera della indipendenza.(dal tiranno Signore della Valnerina e da Perugia).


Commento scritto da Riccardo il 07 Febbraio 2013 alle 13:52
Per '' Robin'' e ''Wallace'',



mi potreste mandare le vostre e-mail ,per favore,cosi vi posso spiegare il post,che la redazione non ha messo,per motivi di privacy,tanto perchè fate i finti sordi,basta con teorie complottistiche,inesistenti,basate sul fatto che uno sta male.ve lo chiedo per favore.Come faccio a mandarvi un e-mail.


Commento scritto da Riccardo il 07 Febbraio 2013 alle 14:07
Per '' Wallace'',

Tu hai capito chi sono? mi conosci?


Commento scritto da Riccardo il 07 Febbraio 2013 alle 14:18
Voglio fare una domanda a ''Robin'' e ''Wallace'' e ''solo ipocrisia'',o siete la stessa persone,o siete famigliari,quando scrivete nostra (ns) è sempre uguale,noi ci conosciamo?


Commento scritto da Riccardo il 07 Febbraio 2013 alle 15:09
Voglio che ''Robin'',mi mandi un e-mail, sul mio indirizzo di posta,per chiarire la situazione,che si è creata,allora ''Robin'' sei disposta?


Commento scritto da Riccardo il 07 Febbraio 2013 alle 18:29
il mio indirizzo di posta è gen2@tiscali.it


Commento scritto da robin hood il 07 Febbraio 2013 alle 19:07
Caro riccardo o chiunque tu sia, intanto io sono un maschio e quello che è sicuro non ci conosciamo ma posso provare ad azzardare dai discorsi che fai che su alcune cose la pensiamo allo stesso modo. Certo la tua avversione iniziale verso il dipendente pubblico, a prescindere, mi ha alquanto degnato.Se william wallace è d'accordo possiamo vedere di combinare un'incontro e di poter confrontare le nostre idee e di conseguenza agire. Se hai tempo magari fai un salto li dove sono le statue bronzee e magari se ne vedi una che è meno bronzea delle altre, chissà.... Una cosa che invece ti voglio chiedere io: ma solo a te non va questo sistema o la situazione nursina o comunque della Valnerina in generale? Come mai non vedo altre persone che si inseriscono nella discussione? Mi sembra preoccupante questa sudditanza silenziosa. Sarà mica ormai tardi

lottare per i nostri figli?


Commento scritto da Riccardo il 08 Febbraio 2013 alle 16:04
1) A me piace questo sistema

2)Non credo che vi abbiano ''fregato'',perchè i movimenti di denaro sono infalsificabili.

3)la statua meno bronzea è quella che andava in giro a spifferare nomi,cognomi,stipendi.........questa estate

4)volevo solo provare a prendere un po di voti,per le prossime elezioni



24 dipendenti = 70 voti

Lotta agli sprechi=+15%



Tutto il resto sono parole che mi hai messo in bocca tu,senza alcuna prova oggettiva.Quindi a me non interessa della patria e di altre cose.

Basta e finiamola qui,con queste ''cose insensate'',se avete sbagliato e giusto che paghiate.



Commento scritto da Robin Hood il 08 Febbraio 2013 alle 20:56
@ riccardo

hai proprio ragione, finiamola qui, ma penso che tu non stia bene.


Commento scritto da Riccardo il 09 Febbraio 2013 alle 19:56
Io non sto male,ma penso che sia uno scherzo,perchè non penso che tu sia cosi s..................o,da dire certe cose su internet,se erano vere. Se non capisci,io + di cosi,non posso fare.


Aggiungi un commento [+]
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Aldo Moretti S.r.l.
TWX Evolution
Bar Moriconi
Ferramenta Bonfè
Bar Kiss
Spoleto Cinema al Centro
Lavanderia La Perfetta
Pizzeria Mr Cicci
Perugia Online
Lavanderia La Perfetta
Stile Creazioni
Associazione Cristian Panetto
Bonifica Umbra
Sicaf Spoleto
De.Car. Elettronica
Ristorante La Pecchiarda
Principe
Supermercati della convenienza offerte speciali
Performat Salute Spoleto