Spoletonline
Edizione del 16 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 20:08:22
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Natale a Scheggino
Spoletonline
Natale a Scheggino
cerca nel sito
The Friends Pub
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Albergo LE CASALINE
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Vus Com
AROF Agenzia Funebre
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Centro Dentistico Cristina Santi
Maison del Celiaco
Lavanderia La Perfetta Self
Pc Work
TWX Evolution
Mrs Sporty
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Agriturismo Colle del Capitano
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Stampa articolo

Spoleto - Agorà - Spazio Libero, 02 Settembre 2013 alle 21:35:27

Riflessioni e giudizi sulla gestione dell'azienda 'Comune di Spoleto'

Scrive il cittadino 'azionista' Alessandro Costanzi [Commenti]

Sì, perché di azienda si tratta, in quanto il Comune produce beni e servizi. Azionisti i cittadini residenti. Amministratore delegato il sindaco eletto dai cittadini. Assessori consiglieri delegati del ramo d'azienda d'appartenenza (urbanistica, scuola, ecc). I nostri amministratori sono stati eletti


nelle ultime elezioni, in quanto si sono presentati all'elettorato come persone capaci e tecnicamente preparate a dirigere un'azienda di circa 38000 persone, quanti sono all'incirca gli spoletini.


Purtroppo, dopo quattro anni, rileviamo solo risultati negativi.
Le casse del Comune sono in forte sofferenza, il bilancio di fine anno elaborato e presentato dal direttore generale risulta non in regola, come fatto rilevare dai bravi e capaci consiglieri del gruppo Rinnovamento, a cui va il ringraziamento più sincero.


Il nostro Comune fa quadrare il bilancio con entrate accertate ma non incassate entro il termine dell'esercizio (residui attivi), procedura simile a quella adottata dalle aziende in difficoltà che, per pareggiare i bilanci in negativo, sopravalutano le giacenze di magazzino dei prodotti finiti.


Questo pone i cittadini "azionisti" a chiedere un necessario chiarimento, che possa e debba porsi
anche in sede giudiziaria. Gli amministratori che firmano e approvano un bilancio non in regola (sperando che sappiano leggere un bilancio) sono colpevoli al pari di chi ha redatto il bilancio. Pertanto, con senso di responsabilità devono lasciare l'incarico, come ha già fatto il direttore generale.


Signori amministratori, dimettetevi. Torniamo a votare e così si potrà evitare il peggio per voi, per il nostro Comune, per la città di Spoleto.


Questa città piena di storia, piena di valori ormai in disuso, ha il sacrosanto diritto di pretendere
Un'amministrazione capace e dinamica, che sappia affrontare con saggezza le esigenze dei cittadini, con un programma serio e vincente finalizzato al risveglio dei valori scomparsi e al rilancio dell'economia del nostro Comune.


Un cittadino azionista

Alessandro Costanzi



Commenti (3)

Commento scritto da Fabry il 02 Settembre 2013 alle 23:08
Ma nooooo........troppo facile ! ....quegli amministratori incapaci a fare il proprio lavoro, colpevoli di non aver agito quando potevano, colpevoli per non aver parlato quando dovevano perché' sapevano, oltre che tornare a casa devono pagare !!!!!!!!!!!!!!


Commento scritto da Roberto il 03 Settembre 2013 alle 18:53
Grande, Sandro! Ma forse ingenuo. Proprio per non andare a casa (inevitabilmente scornati) e continuare così a manovrare a loro piacere, questi le inventeranno tutte per arrivare alle prossime elezioni! Sennò sai che batosta!!! Ma qualcuno gli farà pagare i danni? Non poca cosa!


Commento scritto da Il Corvo della rocca il 04 Settembre 2013 alle 18:18
Il paragone con un'azienda potrebbe tenere se non ci fosse il fatto che non si conosce il prodotto. Questo vale, sia per la Direzione che non sa cosa produce, sia per gli azionisti che non sanno su cosa investono. Di conseguenza, gli addetti al mercato, non hanno argomenti per convincere eventuali investitori ad investire per risollevare l'azienda. L'azienda Spoleto, da come è composta, la paragonerei a un serpente che si mangia la coda. C'è un po' di scelleratezza in ogni settore. A partire dal personale, (gli elettori), che non sanno scegliere il loro Direttore, (il Sindaco), e i rispettivi quadri aziendali.


Aggiungi un commento [+]
Supermercati della convenienza offerte speciali
Lavanderia La Perfetta
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Pizzeria Mr Cicci
Perugia Online
Guerrini Macron Store
Ferramenta Bonfè
Spoleto Cinema al Centro
Stile Creazioni
TWX Evolution
Sicaf Spoleto
Associazione Cristian Panetto
Gabetti Immobiliare
Lavanderia La Perfetta
Necrologio
Ristorante La Pecchiarda
Principe
Bonifica Umbra
Performat Salute Spoleto
De.Car. Elettronica