Spoletonline
Edizione del 22 Settembre 2018, ultimo aggiornamento alle 20:32:58
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Costa D'Oro
cerca nel sito
Spoleto Cinema al Centro
Rafting Nomad
Pc Work
Casale La Palombara
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Libreria Aurora
Agriturismo San Vito
Ristorante Pizzeria San Giuliano
Parafarmacia Serra
Ristorante Pecchiarda
Ristorante Albergo LE CASALINE
The Kon
Ristorante Al Palazzaccio
Arte Infusa
AROF Agenzia Funebre
TrattOliva
Agriturismo Colle del Capitano
Tuber experience - Campello
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Stampa articolo

Spoleto - Chi sale & chi scende, 11 Novembre 2013 alle 18:32:04

'Chi Sale & Chi Scende', tra cav'Alieri' neri e Mr t'Hanke' you

Tragedie politiche in salsa spoletina per un'altra settimana che se ne va in archivio

Ma perché non dare un bello sguardo indietro? Alla fine, paradossalmente e tristemente, sembra che a Spoleto quello che è appena accaduto è sicuramente migliore e più sano di ciò che sta per succedere. Quindi il "Chi Sale & Chi Scende" fa bene, perché in quella mousse sfatta di eventi


che potrebbe stordire l'idra di Lerna sotto sotto si nasconde sempre un sorriso, ovviamente accompagnato da una bella craniata contro uno spigolo delle mura ciclopiche. Partiamo.


Scende, o meglio, precipita la credibilità della politica di potere spoletina, con una settimana di caos grottesco che avrebbe fatto impallidire perfino il Caos in persona.  Dopo aver incassato la fiducia Benedetti si è trovato a dover pagare dazio per l'appoggio del cavAliero Nero e Mr. Maurice tHanke You, i quali hanno indicato dei nomi di proprio gradimento da cui attingere per andare a coprire gli Assessorati vacanti. Il "niet" del primo cittadino, o di chi per lui, o chi per dietro di lui, ha di nuovo alzato l'asticella della tensione. Spoleto Sì e Giampaolo Emili hanno fatto inversione a "U" rispetto alle posizioni prese la settimana prima, dato che in tutto questo marasma non era stata minimamente presa in considerazione la mozione Hanke-Dominici, pur votata dallo stesso primo cittadino appena sette giorni addietro. I due consiglieri-stampella-collarino, invece, hanno optato per una inversione a "O": nonostante tutto, infatti, sono ancora lì.


Non c'è più invece il "salente" consigliere di "Città Unita con Daniele Benedetti" Marco De Angelis, che all'unisono con Pina Silvestri ribadisce il diniego a rientrare nella maggioranza e svela la proposta, fatta su un piatto dove già avevano mangiato in diversi, di un Assessorato "premio". "Non faccio baratti", ha dichiarato De Angelis, anche perché non aveva niente all'altezza della situazione da poter scambiare con un incarico all'interno di questa amministrazione, visto che la figurina di Cantarutti del Catania 83-84 è ormai introvabile.


Davvero troppo per il consigliere, ora logorato dal dubbio di non aver letto bene il nome della lista al momento della candidatura: forse era Città Punita con Daniele Benedetti.
E pensare che il toto-assessori annoverava anche l'ipotesi di un "romantico" rientro di Giancarlo Cintioli. "Non sono mai stato contattato da Benedetti", il commento lapidario non lascia scampo a dubbi, oltretutto perché con molta probabilità si riferiva anche agli anni in cui è stato assessore.


Nonostante tutto, però, il nodo siamese umano creato con queste nuove sponde politiche va a premiare quanto dichiarato da Benedetti in campagna elettorale, quando cioè sosteneva (in pochi lo ricordano) di avere tra i suoi primi obiettivi di mandato internet veloce per tutto il territorio. Effettivamente la vicenda bilancio gli ha permesso di allargare la banda... Risolto anche il problema del wireless: ora i personaggi e i soggetti in questione, il Pd in particolare, vengono comandati a distanza dal proprio burattinaio senza fili, direttamente da Roma. E così, la maggioranza a banda larga, tornata anche in versione maggiorana, al fine di coprire in parte la puzza di tante piccole deiezioni politiche, si ritrova - forse - con i numeri per tirare a campare. Succede così che il consiglio comunale approvi le aliquote Imu e Tarsu e Irpef, tra cui spicca l'agevolazione per chi ha immobili locati a parenti in linea retta di primo grado (genitore-figlio/figlio-genitore) e per coloro che hanno mozioni in comodato in linea retta di novantesimo grado con persone che indossano usualmente fasce tricolori (sindaco-consigliere, consigliere-sindaco).


E se questo non bastasse continua a scendere l'attendibilità dei dati sul buco di bilancio, dopo che i revisori dei conti hanno espresso più di una perplessità circa la bontà dei ricalcoli degli uffici comunali. Nessun problema, il sindaco li ha già rassicurati: è stata usata la calcolatrice di Cerquiglini, quella da fachiro con i tastini chiodati che magari qualche volta non ti fa digitare bene.


 


Sale verso l'arcobaleno della speranza la Casina dell'Ippocastano, aggiudicata all'offerta di Zefferino Monini e Francesco Zeppadoro. Due in tutto le proposte di gestione ricevute dal Comune, il quale, viste le ultime difficoltà nel gestire i numeri, ha subito disposto un riaccertamento, con il sindaco che ha immediatamente provveduto a rassicurare i revisori dei conti.


Sale con lode la Sala Frau, che apre al cinema digitale ed avvia la propria stagione. Intervenite numerosi.


Nella categoria "eventi" non sfugge il successo del "Birra Show", nella cui organizzazione spicca lo spoletino Andrea Castellani, che difficilmente ne sbaglia una.


Come sempre sugli scudi, o meglio sulle spade, i fioretti e le frecce, lo sport spoletino. Questa settimana il "mi piace" lo mettiamo per l'Accademia di Scherma, splendidamente rappresentata da tutti i suoi atleti, con una menzione particolare per Fabio Di Russo e per il giovanissimo Antonio Cereda. Grande salita in classifica per Loredana Ruisi (di mamma spoletina) della G.S.D. non vedenti onlus, che al trofeo Spoleto di tiro con l'arco ha scoccato per ben 338 punti.


Sale l'attivismo del renziano comitato Spoleto Adesso, che va ad Azzano e, per dirla con le parole del comunicato, "spalanca le porte ai cittadini". Per fortuna le porte in questione erano girevoli. 



Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Umbria Dent
La Traviata - Teatro Lirico Sperimentale
Il Biologico Spoleto
Multiservizi Spoleto
Abbazia Albergo e Ristorante
Estetica Creola


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Lavanderia La Perfetta
Taverna del Pescatore
Lavanderia La Perfetta
Grisanti Arreda
Bonifica Umbra
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Lunch Cafè
Guerrini Macron Store
Il Pianaccio
Performat Salute Spoleto
Pizzeria Mr Cicci
Associazione Cristian Panetto
Così è una svolta Pub
Sicaf Spoleto
Bar Moriconi
Centro Fisioterapico Clitunno
Principe
Spoleto Cinema al Centro
Mobili Regoli