Spoletonline
Edizione del 12 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 15:12:20
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
BEXB
Spoletonline
Punto Salute Foligno
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
TWX Evolution
Parafarmacia Serra
Vus Com
The Friends Pub
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Centro Dentistico Cristina Santi
AROF Agenzia Funebre
Agriturismo Colle del Capitano
Ristorante Albergo LE CASALINE
Pc Work
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Spoleto Cinema al Centro
Libreria Aurora
Lavanderia La Perfetta Self
Mrs Sporty
Stampa articolo

Spoleto - Chi sale & chi scende, 24 Dicembre 2013 alle 07:31:08

'Chi Sale & Chi Scende', tra matriosche disperse e politici spargisale

[Commenti]

Sulla cima di un alberello scarno a mo' di puntale il "Chi Sale & Chi Scende" nevica sulle teste ormai glabre per lo stress degli spoletini e propina una miscela esplosiva di politici spargisale, matriosche disperse e teneri consiglieri radiocomandati, per servirvi i fatti della settimana appena passata e portarvi alle


Feste con l'animo di chi non vede l'ora che una cosa qualsiasi in questa città finisca, perché ci si guadagnerebbe sicuro. Vediamo allora chi sono gli uomini in tavola. Partiamo.


La maglia rosa torna sulle spalle dell'ormai leader indiscusso della classifica, il sindaco Daniele Benedetti, il quale ormai ha la certezza di arrivare a "mangiare il panettone" e tirare dritto fino alla fine del mandato, dopo aver incassato in consiglio l'ok sul bilancio di previsione 2013 e le incassature della minoranza (meno due però).
Un consiglio comunale durissimo, terminato in seconda convocazione dopo che l'opposizione aveva fatto mancare il numero legale nella seduta in notturna, provocando qualche scricchiolio al patibolo politico del sindaco, in una due giorni che dal suo punta di vista potremmo riassumere così: arrivato in forze, ritrovatosi in forse, riabilitato da farse.
E così, maggioranza + consigliere congiunzione (Anche) + mezzo Wolfgang Bernelli (astenuto) hanno preso parte e contribuito all'approvazione, a fine anno, del bilancio di previsione di quello stesso anno, tanto che i Nostri, viste le indubbie capacità di posticipare fino alla morte qualsiasi cosa, pare abbiano già un futuro nel mondo  del meteo, revisioni del tempo per la precisione. Il resto dei consiglieri, come tutti sanno, hanno abbandonato l'aula, scatenando l'ira della maggioranza che li ha tacciati di "irresponsabilità", un po' come accadrebbe se si approvasse un documento economico dopo che chi lo ha redatto ha appena ammesso pubblicamente di averlo truccato, ma questo siamo sicuri che non lo farebbe mai nessuno...


Da parte sua Benedetti gongola e afferma che tutto l'affaire gli ha permesso di scoprire che "sono emerse cose di cui, da vicesindaco, non ero a conoscenza": una di queste sicuramente è che era anche assessore all'Urbanistica.

Sempre in stretta relazione alla vicenda bilancio, la maglia nera non può non andare all'ex dg Angelo Cerquiglini, condannato dalla Corte dei Conti ad un'ammenda di 30mila euro per aver gonfiato i rimborsi da chiedere allo Stato per i mancati introiti di Ici e Tarsu nel periodo post terremoto '97. La cosa incredibile è come quest'uomo sia riuscito a fare tutte queste operazioni di finanza creativa senza che nessuno se ne accorgesse e soprattutto senza che nessuno che glielo chiedesse... quando si dice un dipendente zelante. Ad ogni modo, come nel caso dei revisori del tempo, anche il buon Cerquiglini avrebbe sicuramente un futuro assicurato, anche se lontano dalla politica: il mondo dei gonfiabili lo aspetta, potrebbe farli crescere di volume anche con la sola imposizione delle mani, con un notevole risparmio sulla bolletta dell'energia elettrica. Ora però basta parlare di lui altrimenti viene qua e ci gonfia tutti...

Mini capitolo a parte per la discesa in classifica di:
Maurizio Hanke "tHanke you", il medico di pronto soccorso politico ha curato il "male", Benedetti ha dichiarato che prima navigava "a vista", ora col dottore al suo fianco può quantomeno navigare a visita.
Wolgang Bernelli, dopo inneggiamenti vari alle armi di dimissioni di massa per permettere l'arrivo del commissario nel più breve tempo possibile, rimane in aula per "senso di responsabilità verso i cittadini", provocando un filo di imbarazzo e tristezza nei suoi colleghi di minoranza, che hanno già ribattezzato la sua ala politica il "Gruppo Mesto".


Sale il Movimento 5 Stelle, già ai nastri di partenza per la prossima campagna elettorale con il suo candidato, l'ex Banca Nazionale del Lavoro Guido Grossi, designato dopo un t(ri)onfo politico che ha portato poco più di 30 persone ad esprimersi sui due candidati in lizza (l'altro era Tommaso Biondi).  Come in passato, dunque, più che una festa della partecipazione è sembrata una festa privata. Ad ogni modo i "grillini" hanno dimostrato di aver perfettamente capito i meccanismi della politica locale: vista l'apparente penuria di autoctoni in grado di amministrare la città e l'appartenenza al mondo della banche di Grossi, loro il candidato lo hanno sapientemente... preso  in prestito da un'altra città. Nel frattempo stanno già lavorando ad una nuova banca, pronta a nascere attorno ai buoni sentimenti suscitati da questa Giunta: la Banca Nazionale del Livore. (In)cassieri, ovviamente, i "33 grillini".


 


 



Commenti (4)

Commento scritto da Il Corvo della rocca il 24 Dicembre 2013 alle 12:30
In questo particolare clima" politico" che si respira in città, mi permetto di fare gli auguri di Buone Feste alla redazione che, con professionalità e neutralità, nonostante di tanto in tanto gli siano mosse alcune critiche ingiuste, tra mille difficoltà si prodiga per tenere informata la cittadinanza sugli avvenimenti che la riguardano.

Un altro sincero augurio vorrei farlo a tutti i bambini e a tutte le persone di animo "semplice e innocente"di Spoleto che, in questo momento difficile, si trovano a dover affrontare grosse difficoltà economiche, non prive di rinunce.

A loro, e a chi apprezza la semplicità, dedico questo mio pensiero natalizio.



PENSIERO DI NATALE.



Una stalla, un bue e un asinello

e da bambino tutto sembra bello.



Con il passar del tempo,

il calore sano

si estingue piano, piano...



Trascorrono gli anni,

si perde l'innocenza,

senza nemmeno accorgersi

passa l'adolescenza.



Ci si ritrova grandi

ad affrontare il mondo,

solo chi avrà fortuna

saprà che è rotondo.



Comunque sia la gita

fa parte della vita.



Oggi come ieri

si equivalgono i pensieri.



Una stalla, un bue e un asinello

e anche da adulti il Natale sembra bello.



Il Corvo


Commento scritto da solospoleto il 24 Dicembre 2013 alle 18:41
che dirvi??? puntuali come sempre ed è uno spasso leggervi...anche quando "je date giù" con le five stars......



auguroni a tutti voi....


Commento scritto da Paolo Galli il 24 Dicembre 2013 alle 19:45
Non riesco a dire bravo a chi non si firma e così mi limito agli auguri di Buon Natale, a tutti gli spoletini: che possiamo pescare dentro di noi la bravura di trovare una persona capace di guidare al meglio la nostra città, con onestà, buon senso, fantasia e che soprattutto sappia coniugare fattività e realismo.

Ne abbiamo bisogno, ma se non la sapremo trovare non prendiamocela con nessuno, sarà solo colpa nostra.


Commento scritto da Nadia agostinelli il 26 Dicembre 2013 alle 09:07
Condivido il tuo ultimo pensiero in pieno Paolo Galli


Aggiungi un commento [+]
Spoleto Cinema al Centro
Bonifica Umbra
Perugia Online
Necrologio
Stile Creazioni
TWX Evolution
Ferramenta Bonfè
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Gabetti Immobiliare
Guerrini Macron Store
De.Car. Elettronica
Associazione Cristian Panetto
Principe
Sicaf Spoleto
Supermercati della convenienza offerte speciali
Lavanderia La Perfetta
Pizzeria Mr Cicci
Performat Salute Spoleto
Ristorante La Pecchiarda
Lavanderia La Perfetta