Spoletonline
Edizione del 13 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 15:10:54
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Aldo Moretti S.r.l.
Spoletonline
Punto Salute Foligno
cerca nel sito
Maison del Celiaco
Spoleto Cinema al Centro
Mrs Sporty
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Vus Com
Libreria Aurora
Parafarmacia Serra
Centro Dentistico Cristina Santi
Bonifazi Immobiliare Spoleto
AROF Agenzia Funebre
The Friends Pub
TWX Evolution
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Lavanderia La Perfetta Self
Ristorante Albergo LE CASALINE
Pc Work
Agriturismo Colle del Capitano
Stampa articolo

Spoleto - Dal Web , 10 Febbraio 2014 alle 17:49:35

Monumenti dell'orrore: Spoleto inserita con due opere da Repubblica.it

A volte i migliori intenti non sono sufficienti per fare arte [Commenti]

Spoleto città della cultura... ma anche dell'orrido. Almeno, a dar retta a Repubblica.it, la città del Festival può vantare non soltanto invidiabili ed invidiate attrattive culturali, architettoniche e artistiche, ma anche - ahinoi - dei bassorilievi che non brillano certo quanto a bellezza, e che anzi


sono stati segnalati tra i monumenti più brutti d'Italia. Scorrendo il sito del secondo quotidiano non sportivo nazionale più importante, l'occhio cade sui Ballerini e sul Monumento al Donatore, posti rispettivamente al giro della Rocca e nei pressi della vecchia stazione ferroviaria Spoleto-Norcia, proprio di fronte alla sede dell'Avis. Entrambe le opere sono immortalate dai lettori e pubblicate senza pietà da repubblica.it fra i "Monumenti dell'orrore", a testimoniare come sia facile, almeno secondo il quotidiano e chi lo legge, scivolare nel grottesco pur essendo animati dalle migliori intenzioni.
Insomma, se i due autori aspiravano forse ad essere ricordati anch'essi fra i più grandi artisti contemporanei, paragonabili magari ai protagonisti delle "sculture nella città" del 1962 di Carandente, la presunzione in questo caso ha trovato la punizione dei lettori. Le migliori intenzioni, insomma, non possono essere sufficienti: quando si parla di arte, non basta saper battere il ferro... Almeno così si è espressa la giuria popolare di Repubblica.it.



Commenti (12)

Commento scritto da Rob il 10 Febbraio 2014 alle 18:52
Ma dai!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1


Commento scritto da Serg. Grifoni il 10 Febbraio 2014 alle 20:55
Non voglio polemizzare con La Reibblica. Come Pres ente dell'Avis pero' ci tengo a precisare che il nostro monumento, al di la' della valenza solidaristica, e' il frutto di un apposito concorso indetto dalla nostra Associazione.

Tra tutte le opere presentate, una Giuria, compostra tra gli altri dai maestri Bizzarri e Campus, ha scelto quella realizzata dallo scultore lucchese Fabrizio Orlandini, tra l'altro artista fortemente quotato.

Non conosco quali criteri Repubblica ha usato nella individuazione delle opere "orrore", e quali soggetti hanno espresso il giudizio.

Mi appaga comunque constatare che, sistematicamente, i turisti che trransitano nella via, esprimono giudizi positivi e si fanno fotografare ai lati del mnumento.

Comunque sia, viva l'Avis e viva coloro che il monumento immortala!





Commento scritto da un cittadino il 10 Febbraio 2014 alle 21:16
....di Louvre non dicono nulla ?


Commento scritto da Troppe donazioni!!!! il 10 Febbraio 2014 alle 21:21
Non doni troppo sangue, Serg. (sergente ?) Grifoni, perchè la tastiera ne risente ...pesantemente.

"L' apposita giuria" fa tanto pratica burocratica.....

P.S. I turisti si fanno fotografare dietro, in modo da non essere riconosciuti.....e poi la mandano a Repubblica.


Commento scritto da fabien il 10 Febbraio 2014 alle 21:34
I ballerini dell'artista Bonucci, chi ha detto che sono brutti,credo che ci si possa permettere,anche se non competenti di esprimere un giudizio,personalmente non dispiacciono.La cosa negativa non è tanto l'opera in sè,quanto il fatto che fu fatta mettere all'epoca no si a bene dietro quale impostazione artistica,nel senso che chi ha deciso e a che titolo i farla installare.Ci fu appunto una polemica poichè sembrava una "cortesia" dell'amministrazione dell'epoca(Brunini1),tanto che fu detto che l'installazione sarebbe stata temporanea e che sarebbe stata sostituita da qualcun'altra di altro artista.Stiamo ancora apettando,perchè comunque ritengo che quel posto potrebbe essere sede perenne di lavori di artisti spoletini che a turnazione si danno il cambio con le loro opere.



Commento scritto da portafuga il 10 Febbraio 2014 alle 23:06
d'accordo con Sergio, e secondo me ,anche l'altra scultura non è poi così male


Commento scritto da paolo angeli il 11 Febbraio 2014 alle 00:37


Non sono un esperto d'arte contemporanea,però sono tra coloro che non accettano critiche strumentali fatte alla città di Spoleto,di cui sono orgoglioso di essere cittadino. Se vogliamo,entrando in Palazzo Collicola,ci saranno sicuramente opere d'arte non apprezzate da tutti i visitatori,ma questo non vuol dire che stiamo visitando la Galleria d'Arte degli orrori. Facciamoci rispettare e difendiamo il presigio della nostra città.


Commento scritto da aristippo il 11 Febbraio 2014 alle 11:11
finalmente oggi è un grande giorno grifoni ha detto una cosa che non è contro foligno e perugia.

l'arte s.m. deve trasmettere qualcosa a chi la guarda.

nel bene e nel male.

e poi e Me Me Piaciono.

ciao.


Commento scritto da MICHELangelo il 11 Febbraio 2014 alle 19:25
Mi dispiace dover dar ragione a Repubblica soprattutto per quanto riguarda "i ballerini" e Fabien ha fatto bene a ricordare il retroscena che molti conoscono bene. In questa città, con una storia culturale come la nostra, soggetti a cui dedicare una scultura sarebbero decine, altro che dare uno spazio così bello e prestigioso a una pseudoartista !


Commento scritto da ohhhhhh il 11 Febbraio 2014 alle 20:47
io non sono esperta e non dico niente dei monumenti citati ma i "vespasiani " a piazza collicola non li ha visti nessuno?


Commento scritto da paolo angeli il 11 Febbraio 2014 alle 21:41


Sull'argomento mi sono già espresso. Non mi piace chi si nasconde dietro pseudonimi più o meno credibili.Fanno l'effetto delle lettere anonime! E' troppo comodo nascondersi dietro una tastiera.


Commento scritto da giorgio mariottini il 12 Febbraio 2014 alle 12:58
Questa eterna classe dirigente

che ha sfornato tuttologi di ogni tipo,

non è abituata ad essere presa per i fondelli ed

è bello che questo avvenga a livello Nazionale.

Sono abituati ad essere celebrati ed accuditi,

come piccoli geni.

Gran parte di quello che hanno provato ad inserire

nella storia Nobile di questa splendida cittadina

piace solo a loro et a chi convenga dichiarare

a forza mi piace.


Aggiungi un commento [+]
Necrologio
Guerrini Macron Store
Ferramenta Bonfè
Lavanderia La Perfetta
TWX Evolution
Bonifica Umbra
Perugia Online
Spoleto Cinema al Centro
Pizzeria Mr Cicci
Ristorante La Pecchiarda
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
De.Car. Elettronica
Supermercati della convenienza offerte speciali
Sicaf Spoleto
Associazione Cristian Panetto
Principe
Performat Salute Spoleto
Stile Creazioni
Gabetti Immobiliare
Lavanderia La Perfetta