Spoletonline
Edizione del 18 Gennaio 2018, ultimo aggiornamento alle 18:22:59
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
BEXB
Spoletonline
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
cerca nel sito
AROF Agenzia Funebre
Maison del Celiaco
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Mrs Sporty
Pc Work
Libreria Aurora
Spoleto Cinema al Centro
TWX Evolution
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Ristorante Albergo LE CASALINE
Stampa articolo

Area Vasta - Economia, 03 Marzo 2014 alle 12:35:05

Tares, il Comune di Campello chiede di pesare i rifiuti per far pagare meno i commercianti

Nel pomeriggio di venerdì 28 febbraio, presso la sala consigliare del Comune di Campello sul Clitunno, si è svolto un incontro convocato dal Sindaco per affrontare le questioni legate alla definizione del prossimo piano tariffario del comune. L'attivazione di tale tavolo era stata


condivisa con le associazioni di categoria e i commercianti per affrontare le recenti modifiche della normativa nazionale che impongono ai comuni un sistema di tassazione per la gestione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti molto oneroso per alcune categorie di cittadini e rispetto a cui i comuni stessi non hanno, di fatto, alcuno spazio di agibilità.
Nessuna contestazione, infatti, ma anzi la sostanziale presa d'atto, anche da parte del consulente della associazione commercianti, relativamente alle modalità di calcolo dell'imposta da parte degli uffici comunali.
La contestazione che invece è stata avanzata da Confcommercio e da alcuni commercianti è relativa al piano tariffario di VUS. In poche parole, il gestore del servizio dovrebbe diminuire i costi a carico del Comune di Campello. Alcuni commercianti hanno anche provato a richiedere una diminuzione delle tariffe a proprio carico recuperando tale sconto con un aumento da imputare alle famiglie e alle utenze domestiche ma tale scelta per l'amministrazione comunale non è condivisibile.
La riunione è terminata con la disponibilità del sindaco ad attivare un tavolo tecnico tra Confcommercio e Comune per domandare chiarimenti alla VUS sul piano finanziario e per avanzare una richiesta chiara che potrebbe, in base alla legge attuale, ridimensionare i costi richiesti dal gestore: pesare i rifiuti prodotti da ciascun utente non domestico al momento del conferimento. Con questa metodologia ciascuno pagherebbe in base a quanti rifiuti realmente produce.
La riunione, che doveva essere un momento esclusivamente tecnico, ha anche avuto alcuni momenti in cui una minoranza dei presenti, di cui alcuni neppure campellini, hanno provato ad innescare polemiche che sono sembrate al resto dei partecipanti considerazioni strumentali ad una campagna elettorale alle porte anziché il tentativo di risolvere i problemi.


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Pizzeria Mr Cicci
Spoleto Cinema al Centro
Sicaf Spoleto
TWX Evolution
Principe
Gabetti Immobiliare
Performat Salute Spoleto
Bonifica Umbra
Ferramenta Bonfè
Associazione Cristian Panetto
Perugia Online
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
De.Car. Elettronica
Supermercati della convenienza offerte speciali
Guerrini Macron Store
Necrologio