Spoletonline
Edizione del 23 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 13:33:20
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
Spoletonline
BEXB
cerca nel sito
Parafarmacia Serra
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Spoleto Cinema al Centro
Pc Work
Civico 53
Fondazione Giulio Loreti
Ristorante Albergo LE CASALINE
Vus Com
The Friends Pub
Aldo Moretti S.r.l.
Agriturismo Colle del Capitano
Centro Dentistico Cristina Santi
Bonifazi Immobiliare Spoleto
TWX Evolution
Lavanderia La Perfetta Self
Libreria Aurora
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Frantoi Aperti 2017
Mrs Sporty
Stampa articolo

Terni - Cronaca, 04 Aprile 2015 alle 14:55:43

Valico dello Scoppio, crolla la chiesina di Santa Rita

Il triste accadimento a metà mattinata di ieri [Commenti]


D. U.

E' una notizia triste, certamente non imputabile all'amministrazione pubblica ma che comunque simboleggia il progressivo abbandono della ruralità e delle frazioni più svantaggiate da parte dell'uomo. Nella tarda mattinata di ieri, sul valico dello Scoppio, la piccola chiesina privata dedicata a Santa Rita è


venuta giù. Quasi certamente si tratta di un cedimento strutturale, come testimoniano i danni riscontrati da ben tre delle quattro pareti del luogo di culto che, come hanno tenuto a precisare gli ambienti sacerdotali, è di proprietà privata, il che sta a significare che il suo eventuale, auspicabile restauro non beneficerà di investimenti da parte della Curia. Il legittimo proprietario, un dottore di Acquasparta, è stato già avvertito. Una mano anonima ma evidentemente devota, accortasi del crollo, ha pensato se non altro a ricollocare il crocifisso in posizione eretta, nel simbolico tentativo di restituire almeno un po' di dignità alla chiesetta.



Commenti (20)

Commento scritto da novità il 04 Aprile 2015 alle 19:10
ruralità ???

basta fare il giro della rocca guardare verso monteluco e vedre sotto il giro dei condotti come è ridotta la ex chiesa costruita a ridosso dell'eremo di san leonardo.

uno dei primi insediamenti eremitici a spoleto

ovunque c'è incuria per la nostra storia, la chiesa di san marco, le mura, transenne dappertutto l'ex mattatoio le mura presso la ponzianina, presswo porta san matteo ecc . ecc.

le responsabilità o chiamalo disinteresse sono di chi ha il potere, amministrazione inclusa.


Commento scritto da mauro il 04 Aprile 2015 alle 22:09
mi dispiace ogni volta che passavo con la macchina guardandola mi faceva compagniaalexander


Commento scritto da Diogene il 05 Aprile 2015 alle 12:50
SPERO CHE VENGA RICOSTRUITA PRESTO !

QUALCUNO SA DIRMI SE ERA ANCORA CONSACRATA ?


Commento scritto da Cristina Matilde Maria Rita Bonucci il 05 Aprile 2015 alle 21:36
Sono molto dispiaciuta, Santa Rita è, forse, la Santa più conosciuta al mondo, e anche Santa protettrice del mio nome e quella Santa che la mia nonna Paolina, quando era ancora in vita, mi chiedeva sempre di andare a trovare. E' una triste notizia e spero davvero che venga ricostruita più bella di prima! Un caro saluto a tutti i lettori di Sol, a Daniele Ubaldi che ha fissato l'accaduto e alla Famiglia proprietaria della Chiesina. Santa Rita aiuti tutti noi ed esaudisca tutto quello che portiamo nel cuore. E siccome siamo ancora in tempo, Buona Pasqua!


Commento scritto da alessandra il 06 Aprile 2015 alle 12:54
a me più che un crollo, dalla foto mi sembra una demolizione ....difficile che una chiesetta di queste dimensioni subisca un crollo cosi importante....


Commento scritto da Graziano il 06 Aprile 2015 alle 13:07
Viste le non grandi dimensioni basterebbero alcuni volontari e con due/tre fine settimana si può ricostruire. Io sarei disponibile come credo altre persone ma immagino che la burocrazia non lo permetterà ci vorranno troppi permessi da troppi enti, probabile che si farà prima la galleria Spoleto/Acquasparta.


Commento scritto da simsalabim il 06 Aprile 2015 alle 18:29
Condivido il messaggio di Graziano, mi offrirei volontario anche io per aiutare a ricostruirla nel weekend, ammesso che si possa fare una cosa del genere...


Commento scritto da Nazzareno il 07 Aprile 2015 alle 11:49
Per me ha un valore particolare come ricordo, vorrei partecipare alle spese.


Commento scritto da Giorgio il 07 Aprile 2015 alle 15:55
Anche io mi associo al commento di Graziano. Se possibile, sarei felicissimo di contribuire come volontario alla ricostruzione.


Commento scritto da Cristina Matilde Maria Rita Bonucci il 08 Aprile 2015 alle 00:13
Sarebbe bellissimo trovarsi tutti insieme per la ricostruzione! Come possiamo organizzarci?


Commento scritto da Diogene il 08 Aprile 2015 alle 10:53
Per " Cristina, Giorgio, Nazzareno,Simsalabim,Graziano,Mauro " e il Dott. di Acquasparta :

CHE NE DIRESTE DI PROGRAMMARE QUALCOSA PER IL 22 MAGGIO ?

P.S.: Se ci fosse anche la benedizione della Curia non sarebbe male !


Commento scritto da Cristina Matilde Maria Rita Bonucci il 08 Aprile 2015 alle 20:49
Sono d'accordissimo!


Commento scritto da Nazzareno il 09 Aprile 2015 alle 07:41
Perché intanto non ci vediamo sul posto domenica prossima alle 10 sul posto per conoscerci e scambiarci i numeri di telefono, anzi io ci sarò chi può venga


Commento scritto da Cristina Matilde Maria Rita Bonucci il 09 Aprile 2015 alle 14:35
A domenica!


Commento scritto da alessandro dottor massarotti il 11 Aprile 2015 alle 01:41
E' da bambino che passavo sempre nella cara,bellissima chiesina o cappellina dello Scoppio,esattamente a Frazione Fiorenzuola,praticamente su valico.Mi sembra strano un crollo con quella dinamica,sembrerebbe una esplosione dal lato,o un vero attentato,dati i tempi..tutto è possibile!Siamo veramente messi male in Italia,l'incuria,l'indiffrenza,ma anche perdiamo le nostre radici cristiane,indipendentemente dalla Fede in Gesù,!Negli ultimi anni,se non lo sapete quella zona era un vero e proprio luogo di abbandono totale,anche di meretricio,nella indifferanza e nella mancanza di rispetto!!Quante preghiere e rosari ho detto in quella chiesina!!Che Iddio ci perdoni!!



Commento scritto da alessandro dottor massarotti il 21 Maggio 2015 alle 12:56
Sapete se quei signori di buona volontà sono riusciti a ricostruire la chiesina ,posta in una delle zone più belle dei Monti Martani,proprio sulle Terre Arnolfe??GRAZIE!



Commento scritto da alessandro dottor massarotti il 05 Giugno 2015 alle 19:01
Con molto patema d'animo,ho appreso la notizia del crollo della chiesetta di Santa Rita nel comune di Acquasparta,sul valico dello Scoppio,in località Campagna Fiorenzuola,prima d'immettersi nella strada alpestre per lo Scoppio!Sapete se si è riusciti alla ricostruzione dell'immobile prima del 22 maggio,grazie!



Commento scritto da alessandro dottor massarotti il 02 Luglio 2015 alle 15:44
Sono passato domenica mattina 28/06/2015,ma ho preso atto della distruzione totale del manufatto,che non si è potuto ricostruire,non so!!Nel nostro Paese o territorie,è possibile distruggere,cementificare,lottizzare velocemnete,ma..non posso dire altro!!Lo stadio Libero Liberati fu ristrutturato e completato negli anni d'oro a Terni,mi pare in ca tre mesi!!!Silenzio assoluto anche delle nostre autorità ecclesiastiche!!Diocesi,di Todi!!



Commento scritto da alessandro dottor massarotti il 18 Maggio 2016 alle 14:59
Non è stato ricostruito nulla,la chiesetta è distrutta!Ci vorrebbe un altro San Francesco di Assisi per ricostruire la Chiesa Cattolica Apostolica Roma e lìItalia!!


Commento scritto da ALESSANDRO DOTTOR MASSAROTTI il 11 Giugno 2017 alle 12:13
LA CHIESETTA E' STATA RICOSTRUITA??


Aggiungi un commento [+]
De.Car. Elettronica
Spoleto Cinema al Centro
Lavanderia La Perfetta
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Stile Creazioni
Bar Moriconi
Ristorante La Pecchiarda
Supermercati della convenienza offerte speciali
TWX Evolution
Bar Kiss
Perugia Online
Pizzeria Mr Cicci
Bonifica Umbra
Aldo Moretti S.r.l.
Associazione Cristian Panetto
Sicaf Spoleto
Ferramenta Bonfè
Principe
Lavanderia La Perfetta
Performat Salute Spoleto