Spoletonline
Edizione del 12 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 15:12:20
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Aldo Moretti S.r.l.
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Spoleto Cinema al Centro
AROF Agenzia Funebre
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Libreria Aurora
TWX Evolution
The Friends Pub
Parafarmacia Serra
Vus Com
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Lavanderia La Perfetta Self
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Centro Dentistico Cristina Santi
Pc Work
Ristorante Albergo LE CASALINE
Agriturismo Colle del Capitano
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Mrs Sporty
Stampa articolo

Spoleto - Storie & storie, 10 Giugno 2015 alle 15:28:47

Due operazioni a 75 anni ed un tumore duro a morire, la storia di Graziella Santoni

'Staff meraviglioso a Spoleto, lo ringrazio con tutto il cuore' - dichiara la donna [Commenti]


Michela Verdini

Non una ma ben due, sono state le operazioni sostenute da Graziella Santoni al fegato, a causa di un tumore che la perseguita da anni. La prima volta che si è ammalata è stato alcuni anni fa, e ad operarla a Spoleto fu il dottor Martinez. Poi di nuovo la notizia: "ho scoperto di stare di nuovo male perchè avevo


l'addome gonfio" racconta Graziella. La donna, rimasta vedova, ha 75 anni ed un forte spirito combattivo e, nonostante le chemio ed il dolore, ora sta di nuovo bene. Il 24 marzo di quest'anno ha subito una nuova operazione, che ha riguardato questa volta non solo il fegato, ma anche una parte del polmone ed il diframma; ad operarla questa volta è stato il dottor Alberto Patriti, coordinatore del dipartimento di chirurgia robotica di Spoleto. "Mia figlia, che lavora all'ospedale di Spoleto, mi aveva parlato di questo dottore" -spiega l'anziana donna- "subito mi ha dato fiducia, è un bravo medico, paziente con i malati e gentile con tutti". Il dottor Patriti, forse noto più per le polemiche sul futuro della robotica che per i suoi meriti, è infatti tra i professionisti più conosciuti a livello internazionale, tanto da aver recentemente pubblicato la sua ricerca sui tumori del colon retto sul "World journal of surgery". "Quando mi sono risvegliata in rianimazione, ho chiesto se ero stata operata o meno, non mi sono resa conto di nulla" -scherza Graziella- "a Spoleto abbiamo uno staff meraviglioso, voglio ringraziarlo con tutto il cuore". Una storia difficile la sua, ma che insegna sicuramente molto, e che potrebbe essere anche d'aiuto a tante donne che, come lei, ora stanno combattendo tra la vita e la morte.



Commenti (2)

Commento scritto da antonella il 11 Giugno 2015 alle 10:35
Ha perfettamente ragione sig.ra Graziella,anche io (ed alcuni famigliari) ho usufruito dei servizi all'ospedale di Spoleto,ma voglio ricordare che oltre ai dottori che. Operano dietro c'é un'equipe eccezionale. Partiamo dalla diagnostica (come non menzionare la dott.ssa Battistini ),il reparto di Oncología (medici e infermiere instancabili e bravissimi).Dobbiamo continuare ad avere fiducia nel NOSTRO ospedale ,abbiamo il top della medicina .


Commento scritto da Guarita il 11 Giugno 2015 alle 15:15
Concordo pienamente con la signora Graziella. Ho avuto necessità di operarmi a Gennaio e ho scelto la chirurgia di Spoleto, dott, Bellochi. ...e precedentemente gastroenterologia, dott. Colucci. Posso solo parlarne bene, di loro come della dott. Battistini, e di tutta l'oncologia.....insomma di reparti ne ho girati un bel po' e posso affermare con certezza di aver trovato grande professionalità e umanità. GRAZIE GRAZIE DI CUORE!


Aggiungi un commento [+]
Associazione Cristian Panetto
Supermercati della convenienza offerte speciali
Ferramenta Bonfè
De.Car. Elettronica
TWX Evolution
Performat Salute Spoleto
Necrologio
Ristorante La Pecchiarda
Lavanderia La Perfetta
Perugia Online
Lavanderia La Perfetta
Principe
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Gabetti Immobiliare
Stile Creazioni
Bonifica Umbra
Guerrini Macron Store
Spoleto Cinema al Centro
Pizzeria Mr Cicci
Sicaf Spoleto