Spoletonline
Edizione del 10 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 23:45:39
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
The Friends Pub
Parafarmacia Serra
Pc Work
Libreria Aurora
Spoleto Cinema al Centro
Agriturismo Colle del Capitano
TWX Evolution
AROF Agenzia Funebre
Lavanderia La Perfetta Self
Ristorante Albergo LE CASALINE
Vus Com
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Mrs Sporty
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Centro Dentistico Cristina Santi
Stampa articolo

Area Vasta - Politica, 13 Giugno 2015 alle 12:13:29

Campello sul Clitunno, nuova 'perla' di Domizio Natali. Bentornato sindaco!

Il primo cittadino si supera ancora e scende più in basso: giudizi personali nei confronti di un consigliere di opposizione in replica ad una legittima interrogazione [Commenti]


Daniele Ubaldi

Domizio Natali colpisce ancora. Ci risiamo: il primo cittadino di Campello sul Clitunno ha nuovamente utilizzato uno strumento pubblico, quale la risposta scritta all'interrogazione di un consigliere comunale, per aggredire l'interlocutore insultando la sua persona e il lavoro da questi svolto. Era successo il 12 agosto dello scorso anno, quando il sindaco replicò a modo suo all'articolo sul


divieto di giocare in piazza contrapposto allo spettacolo osé di fronte alla chiesa, proprio in piazza e proprio di domenica mattina; accade di nuovo in questi giorni. Stavolta il destinatario dei coloriti epiteti del Natali è il consigliere comunale Antonello Pallotta, "reo" di avere chiesto, con interrogazione protocollata lo scorso 25 maggio, se e quali iniziative l'amministrazione comunale avesse intenzione di intraprendere per garantire al Tempietto un orario di apertura che rendesse il monumento maggiormente fruibile dai turisti. Dato che al momento il Tempietto è visitabile dal martedì al sabato e le domeniche alternate, con orari che vanno dalle 12,15 alle 17,45 durante l'inverno e dalle 14,15 alle 19,45 d'estate, Pallotta - viste le numerose segnalazioni dei turisti scontenti di tale orario - aveva evidenziato la possibilità di dar vita ad una convenzione tra Comune e Sovrintendenza, magari con la partecipazione di sponsor privati, al fine di garantire l'apertura tutte le domeniche, prolungare l'orario e affiancare alla biglietteria una persona competente in materia.


Ed ecco, per la gioia del "colto pubblico" e della "inclita guarnigione", la risposta scritta, in versione rigorosamente integrale, che il sindaco di Campello sul Clitunno Domizio Natali è stato in grado di partorire nei confronti di una proposta costruttiva come quella del consigliere Pallotta, Risposta, ovviamente, protocollata in Comune il 3 giugno scorso.


"Caro Antonello,
come al solito scopri l'acqua calda, arrivi quando il treno è già partito dalla stazione da un pezzo, ed è arrivato a destinazione.
Mi meraviglio ogni giorno di più, scoprendo in te un fine e raffinato cultore delle belle arti, attento studioso dei flussi turistici di qualità, ma soprattutto intellettuale umanista, convinto del suo importante ruolo di guida spirituale e di pensiero dei suoi assidui seguaci del bar di piazza e del cenacolo della briscola e del tresette di Lenano.
Non avrei mai sospettato tanta sensibilità di cuore e delicatezza di sentimenti in un rude maschio italiota come te, pensavo che fossi stato più avvezzo al rombo della motosega e al grasso dei cingoli di un trattore (Antonello Pallotta di mestiere fa il tagliaboschi, ndr), che alla perfezione vitruviana delle forme e all'armonia lapidea di una foglia d0acanto in un capitello corinzio.
Ahime! Mi devo ricredere......
Ritornando al motivo della tua interrogazione, rispondo che sono già stati presi contatti, sia con il vecchio soprintendente, sia con il nuovo, l'Architetto Gizzi, per l'apertura continuata del monumento, con l'apporto di personale fornito da questo Comune.
Per quanto riguarda l'area del tempietto sono già stati approvati e in fase di appalto da parte di questa amministrazione e della passata, di importanti opere di riqualificazione ambientale che trasformeranno completamente il sito in un luogo vivo e fruibile.
Certo di aver chiarito la questione
Saluto Amichevolmente".


Al di là della risposta nel merito della questione, contenuta nelle ultime righe e forse persino esaustiva, la sequela di apprezzamenti e giudizi personali che la precede - pur decisamente moderata rispetto agli insulti gratuiti rivoltici lo scorso mese di agosto - la dice più che lunga circa il fatto che il sindaco di Campello sia fermamente convinto di poter insultare chiunque, grazie al potere conferitogli dal regio timbro comunale.
Ad ogni modo, alla risposta del sindaco ha fatto seguito la replica del consigliere di opposizione, che dimostra di eccellere proprio in ciò che manca allo sfortunato Natali, vale a dire l'ironia e il senso del ridicolo. Di seguito il testo della replica, protocollata l'8 giugno.


"Carissimo Sindaco,


visto che bella sorpresa?


Anche uno come me avvezzo ai trattori e alle motoseghe riesce ad apprezzare la bella "Arte", soprattutto quando questa non viene affatto valorizzata. A proposito di Lenano! Penso alla Chiesina di San Lorenzo, che chiusa mi osserva durante le mie partite a carte.
E' vero, io sono una persona pratica, abituata a sporcarsi le mani con il grasso e non con gli inciuci di potere o preelettorali, attento alle lamentele della nostra gente, che sia del bar, della piazza o della frazioni.
Per l'attitudine al trattore e alla motosega, sono il mio lavoro, quello che mi permette di mantenere la mia famiglia con dignità; questo non significa che non so riconoscere le bellezze dell'arte, magari alla stregua di tanti altri.
Certo se fossi meno impegnato, magari nullafacente potrei perfezionare la mia cultura artistica e poi mi hanno insegnato che il lavoro (e non il mestiere del politico) nobilita l'uomo; qualsiasi esso sia.
Tornando a noi, la mia proposta voleva essere un suggerimento migliorativo del servizio di apertura continuata del Tempietto e non volevo parlare dei fatti personali. Visto che lei è un amante delle belle arti, come si evince dalla "Bellissima" Piazza della Bianca (da lei voluta) e considerando che al di fuori dell'attività Amministrativa lei ha molto tempo, dato che non lavora, potrebbe perfezionare la mima cultura sui monumenti.
Cordialmente la saluto".



Commenti (6)

Commento scritto da Il Corvo della rocca il 13 Giugno 2015 alle 14:55
In un piccolo comune di periferia, di tanto in tanto, quando la monotonia proietta la sua ombra, un "pizzico di allegria" da parte del sindaco non guasta mai. A differenza di altre piccole realtà comunali dormienti, dove si ode solo il suono del russare, se non altro, i cittadini di Campello hanno di che rallegrarsi: Non possono certamente dire di annoiarsi.


Commento scritto da cittadino il 13 Giugno 2015 alle 15:32
bravo Antonello.

Caro sindaco ora sta a te dimostrare che la spocchia che hai ostentato sia giustificata da qualità di grande amministratore DELLA COSA PUBBLICA.

Certo....se trovassi qualche soldino per smantellare quello scempio al buon

gusto della piazza potresti già farti perdonare.



Certo che il lavoro è una gran brutta cosa...abbrutisce e rende simili alle bestie

e questo l'amato sindaco lo sa bene da persona raffinata e di stile qual'è.



.....e gli elettori Campellini non hanno problemi evidentemente...



Commento scritto da Campellino orgoglioso il 14 Giugno 2015 alle 08:40
In un piccolo comune di periferia, non certo paragonabile alla metropoli fervente di vita in cui risiede il Sig. Corvo, esiste una realtà insospettabile, fatta di cittadini attivi e di realtà di successo, non certo grazie alle amministrazioni che hanno governato negli ultimi decenni...

Ma questa è un'altra storia.

Il concetto che mi preme invece contestare al Sig. Corvo è che ritengo estremamente pericoloso, per non dire vuoto ed superficiale, sottovalutare l'arroganza e la maleducazione, specialmente se provengono da chi dovrebbe rappresentare un esempio per i suoi concittadini. Il rispetto degli altri, soprattutto dei propri avversari, dovrebbe essere alla base della cultura di un popolo. Non è cosi per noi italiani. E questo è grave, deprimente. Tutto qui. Ci tenevo a dirlo perché noi italiani perdiamo ogni giorno miriadi di occasioni per elevarci al livello di paesi molto peggiori del nostro ma di sicuro molto più dotati di senso civico del nostro. E questo grazie anche ai commenti compiaciuti e benevoli di cittadini che sbavano per chi riesce costantemente ad offrire spettacoli di bassissimo livello.

Questo mio intervento scatenerà le ire di qualcuno? Probabile... le accetterò, coerente con il mio pensiero e con la mia educazione, quale dimostrazione che torto marcio, proprio non ce l'ho..!!


Commento scritto da flavia il 14 Giugno 2015 alle 13:46
non conosco il sindaco di persona ma così a pelle mi e simpatico perché dice cio che pensa senza freni inibitori......poi ognuno ha il sindaco che si merita non lo avete forse votato?


Commento scritto da El campellos il 14 Giugno 2015 alle 15:45
Tanta raffinatezza, equilibrio e bon ton del sindaco sono da sempre riconosciuti e riconoscibili, inorgogliscono il popolo che rappresenta, e sono la rappresentazione dell’antico adagio “il lavoro nobilita l’uomo” di cui lui certo può fregiarsi.


Commento scritto da c.carocci@gmail.com il 15 Giugno 2015 alle 00:21
Qualcuno dice che il sindaco di Campello, che avrà sì e no 60 anni, non abbia mai lavorato davvero in vita sua, la qual cosa sembra a dir poco incredibile. Purtroppo a tutti quelli a cui ho chiesto non è nota la sua partita iva e lo studio presso il quale svolge il ruolo di “storico” e “grafico della pubblicità” (professioni dichiarate nel suo programma quando si è candidato alle ultime elezioni). Dovrebbe fare chiarezza.


Aggiungi un commento [+]
TWX Evolution
Lavanderia La Perfetta
Perugia Online
Gabetti Immobiliare
Necrologio
Pizzeria Mr Cicci
Ferramenta Bonfè
Bonifica Umbra
De.Car. Elettronica
Associazione Cristian Panetto
Supermercati della convenienza offerte speciali
Sicaf Spoleto
Performat Salute Spoleto
Ristorante La Pecchiarda
Spoleto Cinema al Centro
Lavanderia La Perfetta
Guerrini Macron Store
Stile Creazioni
Principe