Spoletonline
Edizione del 13 Dicembre 2018, ultimo aggiornamento alle 10:36:42
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Ristorante Al Palazzaccio
Ristorante Pecchiarda
Spoleto Cinema al Centro
Centro Ottico Emmedue
Il Calzolaio
AROF Agenzia Funebre
Electrocasa Spoleto
Parafarmacia Serra
Norcineria Severini Perla
Arte Infusa
Pc Work
Bonifazi Immobiliare Spoleto
La Piazzetta delle Erbe
Ristorante Albergo LE CASALINE
Agriturismo Colle del Capitano
Libreria Aurora
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Tuber experience - Campello
Stampa articolo

Spoleto - Dolce vita, 30 Luglio 2015 alle 10:07:16

La Spina pronta per la XXXII sagra del tartufo e dei prodotti tipici

La festa all'insegna della cultura, delle tradizioni e del buon cibo si svolgerà dal 31 luglio al 9 agosto

Una storia lunga trentadue anni che, anche stavolta, è pronta ad offrire momenti irripetibili. La Sagra del Tartufo e dei Prodotti tipici è uno degli appuntamenti estivi più attesi nell'intero comprensorio. Un' edizione che, anche quest'anno, riesce a coniugare cultura, spettacolo, tradizioni gastronomiche e rispetto


 dell'ambiente e dell'eco sistema, grazie all'utilizzo di prodotti biodegradabili. Il tutto arricchito da un paesaggio che conserva, intatto, il suo fascino bucolico. Il programma di questa edizione è riuscito a mantenere intatto il suo appeal culturale e ricreativo. Durante questi dieci giorni di festa, dal 31 luglio al 9 agosto, si alterneranno concerti rock e pop, serate danzanti, spettacoli comici e commedie dialettali. Sabato 8 agosto farà anche tappa il cantagiro edizione 2015. Un variegato menù che allieterà gli ospiti della taverna. Dalle sapienti mani delle donne de La Spina escono strangozzi e gnocchi al tartufo ed al sugo d'oca. Il tubero nero ha dato sfoggio anche alla fantasia ed alla creatività delle cuoche con la creazione di ricette uniche quali il "pollo ai 5 colori alla spinese al tartufo". Il tutto annaffiato dai migliori vini della tradizione spoletina e di quella delle vicine Marche con la riscoperta del Falerio Pecorino, vitigno che si coltivava anche lungo i terreni più assolati delle nostre montagne. Quest'anno, inoltre, la Pro Loco de La Spina di Campello, che si trova a confine del territorio interessato dal "Contratto di Paesaggio", si propone nel corso della propria manifestazione estiva di organizzare una giornata di studio, in programma l'8 agosto, sul problema del recupero sia della razza, un "sopravvissana" che l'utilizzazione della sua lana tornando a considerarla una fonte di guadagno e non un rifiuto speciale. Ci sarà infine spazio anche alla memoria ed al ricordo, con la cerimonia, in programma il 7 agosto, in onore dei caduti dell'eccidio di Agliano del 23 dicembre 1943. L'appuntamento, per gli amanti della buona tavola e per riscoprire le antiche e genuine tradizioni di un tempo, è da venerdì 31 luglio a La Spina di Campello, ad un quarto d'ora da Spoleto e a soli dieci minuti da Campello sul Clitunno.



Scheggino - Il Borgo di Babbo Natale
Multiservizi Spoleto
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Lavanderia La Perfetta
Abbazia Albergo e Ristorante
Il Biologico Spoleto
Estetica Creola
Il Macigno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Grisanti Arreda
Panificio Montebibico
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Pizzeria Mr Cicci
Bonifica Umbra
Stile Creazioni
L'Altro Forno
Bar Moriconi
Spoleto Cinema al Centro
Principe
Bonucci
Il Pianaccio
Associazione Cristian Panetto