Spoletonline
Edizione del 22 Luglio 2018, ultimo aggiornamento alle 22:26:35
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Azienda Agricola Bocale
Spoleto Cinema al Centro
Parafarmacia Serra
Ristorante Albergo LE CASALINE
Rafting Nomad
AROF Agenzia Funebre
TrattOliva
Pc Work
Agriturismo Colle del Capitano
The Kon
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Libreria Aurora
Arte Infusa
Ristorante Pizzeria San Giuliano
Stampa articolo

Editoriale, 17 Aprile 2016 alle 07:23:50

'Sì' o 'No', purché si voti

Lo prevede l'articolo 48 della Costituzione italiana ma, soprattutto, è un diritto costato sangue ai nostri nonni [Commenti]


Daniele Ubaldi

E' importante avere una propria opinione. Su tutto. Ma soprattutto esprimerla. E' segnale di vivacità mentale, disposizione allo studio, umiltà, premura per la vita dei propri figli e nipoti, desiderio di confronto e di accrescimento delle proprie conoscenze. Ma soprattutto, esprimere la propria opinione


significa rispettare chi si è sacrificato, in passato, affinché fosse garantita questa possibilità; significa esercitare il proprio diritto-dovere di cittadini, non limitandosi a piagnucolare nei bar sulla malapolitica, il "magna magna" generale, l'effetto serra e la nazionale di calcio; significa, in ultimo ordine, non gettare nel gabinetto i milioni di euro - qualche centinaio - necessari ad allestire i seggi elettorali.


Non importa che si voti "sì" o "no": realmente, in queste poche righe non ho certo la pretesa di insegnare a chicchessia cosa è giusto e cosa non lo è ai lettori di Sol. Ma sull'andare a votare, beh, sull'andare a votare non ci dovrebbe essere discussione. Basta solo pensare ai nostri nonni, che per tanti anni non poterono respirare l'odore della cabina elettorale, l'odore della democrazia. E passi pure che il Primo ministro, certamente non un campione di storia né di Costituzione, dichiari che non andare a votare sia una scelta costituzionalmente legittima. Ma un ex presidente della Repubblica, in passato garante di alcuni valori democratici sui quali si fonda la nostra democrazia, dovrebbe ricordare l'articolo 48 della Costituzione Italiana - ancora non abrogato da Renzi e dal suo bizzarro governo multicolore: "Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è un dovere civico". Buon referendum a tutti.



Multiservizi Spoleto
Scheggino Donna
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Abbazia Albergo e Ristorante
Umbria Dent


Commenti (3)

Commento scritto da Il Corvo della rocca il 17 Aprile 2016 alle 10:18
E proprio qui che risiede il problema! Sono i politici stessi, che, a secondo di alcuni loro interessi, cercano di creare confusione nei cittadini allo scopo di orientarli nella direzione voluta. Essi parlano di democrazia ma di questa hanno un'opinione del tutto personale e particolare, che si discosta molto da quella reale, il cui contenuto e significato è soggetto alla volontà delle lobby. Sarebbe auspicabile che ogni tanto alcuni politici si guardassero indietro, per capire come sono arrivati fin qui e per riflettere come andare avanti nel rispetto del vero significato della parola, conquistata con la vita e con i sacrifici dai loro nonni. Più che un affronto alla libertà dei cittadini, di poter esprimere un voto incondizionato coerente con la propria coscienza, intromettersi più del dovuto per cercare di influenzare le loro decisioni, significa sminuire la loro intelligenza e considerarli un branco di pecoroni. Questo loro modo di fare, si potrebbe tollerare se qualche volta ci azzeccassero: I risultati sono sotto gli occhi di tutti!


Commento scritto da Il Corvo della rocca il 17 Aprile 2016 alle 11:16
Visto le continue polemiche sulle cose che vengono fatte, e su quelle che non vengono fatte, o se vengono fatte bene o male, si capisce al volo, che, a Spoleto, ai cittadini la vista funziona. Quello che non si capisce però, è che tipo di dialogo c'è tra loro e gli amministratori: Un dialogo tra muti? Un dialogo tra sordi? Oppure un dialogo tra sordomuti?. Per evitare che tra le parti le cose peggiorino, una volta individuato il difetto, vorrei ricordare che si può rimediare.


Commento scritto da Roberta Privitera il 17 Aprile 2016 alle 15:16
Grazie di cuore, Daniele Ubaldi, sono d'accordo con te al cento per cento....che nessuno di quelli che non è andato a votare, osi lamentarsi....!



Aggiungi un commento [+]
Necrologio
Così è una svolta Pub
Sicaf Spoleto
Principe
Pizzeria Mr Cicci
Lavanderia La Perfetta
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Taverna del Pescatore
Bonifica Umbra
Perugia Online
Guerrini Macron Store
Associazione Cristian Panetto
Bar Moriconi
Lavanderia La Perfetta
Performat Salute Spoleto
Spoleto Cinema al Centro