Spoletonline
Edizione del 17 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 23:05:58
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
BEXB
Spoletonline
BEXB
cerca nel sito
Libreria Aurora
Agriturismo Colle del Capitano
Fondazione Giulio Loreti
Aldo Moretti S.r.l.
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Pc Work
Centro Dentistico Cristina Santi
Mrs Sporty
Spoleto Cinema al Centro
Parafarmacia Serra
Ristorante Albergo LE CASALINE
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
The Friends Pub
Lavanderia La Perfetta Self
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Vus Com
Civico 53
TWX Evolution
Stampa articolo

Le soffitte di SOL, 18 Febbraio 2005 alle 01:41:26

Calcio: è morto Omar Sivori

E' morto Omar Sivori. Il grande calciatore argentino si è spento all'età di 69 anni. Era malato da tempo. Sivori è morto nella sua casa di San Nicolas in seguito all'acuirsi del suo tumore al pancreas per il quale era già stato operato per la prima volta due anni fa. Lo ha confermato un suo familiare, precisando che già domenica scorsa l'ex fuoriclasse presentava sintomi più che mai preoccupanti. Sivori, per altro, aveva subito un secondo intervento chirurgico lo scorso 20 settembre nella clinica Mater Dei di Buenos Aires, nel corso del quale gli venne collocato un by pass nella zona addominale, poichè il tumore aveva fatto metastasi. Un tentativo per prolungare la sua vita di altri sei mesi. Proprio per i suoi problemi al pancreas, Sivori aveva da tempo abbandonato la sua attività, ritirandosi nella sua azienda agricola di San Nicolas, poco più di 200 chilometri da Buenos Aires.

Sivori è stato senza ombra di dubbio uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi. Indimenticato campione dal sinistro magico, con Giampiero Boniperti e John Charles formò negli anni Sessanta un trio irresistibile, in grado di trasformare la Juventus, dopo cinque anni di grigio digiuno, in una squadra cosi spettacolare e prepotente da essere ancora oggi presa come termine di paragone per i più brillanti cicli successivi. Nato il 2 ottobre 1935 a San Nicolas, in Argentina, i primi calci Sivori li dà nel Teatro Municipale poi il gran salto che lo porta al River Piate di Renato Cesarini, exjuventino. Con i biancorossi di Buenos Aires «el cabezon» (per la grossa testa) o «el gran zurdo» (per il grandissimo mancino), come Sivori è ben presto soprannominato, è campione d'Argentina per un triennio: 1955, 1956 e 1957.



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Principe
TWX Evolution
Bonifica Umbra
Lavanderia La Perfetta
De.Car. Elettronica
Ferramenta Bonfè
Supermercati della convenienza offerte speciali
Ristorante La Pecchiarda
Stile Creazioni
Spoleto Cinema al Centro
Aldo Moretti S.r.l.
Sicaf Spoleto
Perugia Online
Pizzeria Mr Cicci
Bar Kiss
Associazione Cristian Panetto
Bar Moriconi
Performat Salute Spoleto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Lavanderia La Perfetta