Spoletonline
Edizione del 14 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 00:10:19
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Natale a Scheggino
Spoletonline
Natale a Scheggino
cerca nel sito
AROF Agenzia Funebre
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Maison del Celiaco
Pc Work
Mrs Sporty
Spoleto Cinema al Centro
TWX Evolution
Parafarmacia Serra
Vus Com
The Friends Pub
Centro Dentistico Cristina Santi
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Lavanderia La Perfetta Self
Ristorante Albergo LE CASALINE
Agriturismo Colle del Capitano
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Libreria Aurora
Stampa articolo

Perugia - Politica, 07 Settembre 2016 alle 10:38:52

Fabrizio Cardarelli relatore alla Festa de L'Unità

Questa sera (7 settembre) il primo cittadino terrà un intervento sui borghi e i centri storici. Peccato che il gruppo locale del Pd non ne sapesse nulla [Commenti]


D. U.

E Cardarelli se ne andò alla Festa de L'Unità. Non c'è niente di male, non c'è nulla di strano nell'invitare un sindaco di centrodestra come Fabrizio Cardarelli ad una festa del Partito democratico. E così questa sera, mercoledì 7 settembre, il primo cittadino di Spoleto sarà fra i relatori del dibattito


previsto a Pian di Massiano per le 21, dal tema "I nostri borghi, i nostri centri storici tra Disneyland e viabilità", coordinato dal direttore del Corriere dell'Umbria Anna Mossuto.


Accanto al sindaco di Spoleto siederanno i primi cittadini di Firenze, Venezia ed Assisi Dario Nargella, Luigi Brugnaro e Stefania Proietti, la senatrice del Pd Nadia Ginetti e il capogruppo del Pd in consiglio regionale umbro Gianfranco Chiacchieroni.


Come mai un sindaco, come quello di Spoleto, che con l'opposizione locale del Pd intrattiene rapporti tutt'altro che idilliaci, venga invitato a relazionare alla Festa de L'Unità, è un problema di totale competenza del Partito democratico. Logiche che vanno ben oltre la politica di interesse comune fanno sì che dispetti e dispettucci siano all'ordine del giorno fra le varie correnti "di pensiero", per dirla così, all'interno del partito più rappresentativo della regione.


Prova ne sia il fatto che, se avessero voluto invitare un sindaco di centrodestra per parlare di borghi e centri storici, quelli del Pd non avrebbero avuto che da chiedere a Romizi, sindaco di Perugia, città che ospita la Festa. Pare anzi che il gruppo consiliare del Partito democratico di Spoleto sia venuto a conoscenza di questa bella iniziativa leggendone su Facebook. Quando si dice coordinamento e "tutti uniti per l'obiettivo".



Commenti (2)

Commento scritto da San giacomese doc il 07 Settembre 2016 alle 10:46
E' stato invitato dal seg.provinciale del PD?


Commento scritto da Peperoncino il 07 Settembre 2016 alle 23:53
Suvvia, dopo tutto per la prima volta Spoleto viene prima di Foligno, (della stessa Perugia) per parlare di problemi seri, della città e dei borghi antichi odierni. E soprattutto di strade e di infrastrutture... Di sicuro se Cardarelli va alla festa del PD ( lui che in campagna elettorale si dichiarava anti PD) è perchè gli serve qualcosa che solo un partito legato al governo può dargli. Il Pd di Spoleto non ne sapeva nulla dell'iniziativa? Perchè esiste un PD Spoleto?


Aggiungi un commento [+]
Performat Salute Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Associazione Cristian Panetto
Stile Creazioni
Gabetti Immobiliare
Guerrini Macron Store
Principe
TWX Evolution
Sicaf Spoleto
Pizzeria Mr Cicci
Lavanderia La Perfetta
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Lavanderia La Perfetta
Necrologio
Ristorante La Pecchiarda
Ferramenta Bonfè
Supermercati della convenienza offerte speciali
Perugia Online
Bonifica Umbra
De.Car. Elettronica