Spoletonline
Edizione del 19 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 17:24:27
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Punto Salute Foligno
Spoletonline
Punto Salute Foligno
cerca nel sito
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Aldo Moretti S.r.l.
The Friends Pub
Spoleto Cinema al Centro
Lavanderia La Perfetta Self
Parafarmacia Serra
Centro Dentistico Cristina Santi
Mrs Sporty
Libreria Aurora
Ristorante Albergo LE CASALINE
Agriturismo Colle del Capitano
TWX Evolution
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Fondazione Giulio Loreti
Vus Com
Pc Work
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Civico 53
Stampa articolo

Le Recensioni di Leo, 30 Novembre 2016 alle 14:07:13

Animali Fantastici e dove trovarli, prequel ben fatto che riesce a incuriosire


Leonardo Bernacchia

E' un regista ormai maturo il David Yates di Animali Fantastici e Dove Trovarli. Coinvolto a tempo pieno dalla Warner nel franchise di Harry Potter fin dai tempi dell'Ordine della Fenice e reduce dallo scarso responso di The Legend of Tarzan, Yates ha messo in gioco una regia solida, frizzante e priva di


sbavature grammaticali, forse anche grazie al senso di responsabilità scaturito dalla percezione di trovarsi a coordinare ancora una volta l'allestimento di quella che per Warner Bros dovrà imporsi come la miniera d'oro da cui prelevare abbondantemente nel prossimo decennio. Operando nella consapevolezza della misura in cui il franchise di Harry Potter sia aperto a molteplici estensioni cinematografiche ma anche di quanto i milioni e milioni di fan sparsi nel mondo sarebbero stati disposti ad accettarne ogni più squallido derivato, la Warner si è imbarcata in un'impresa rischiosa e potenzialmente fallimentare anche soltanto per la tragica maledizione che da sempre affligge prequel e spin-off gettandoli il più delle volte nel dimenticatoio. Ma con una sceneggiatura curata direttamente dalle mani di J. K. Rowling sarebbe stato alquanto impegnativo mandare in fumo un progetto nato già di per sé abbastanza robusto e succoso da potersi distendere nei prossimi anni in cinque blockbuster, ansiosi di raccontarci con puntualità le più affascinanti vicende del mondo magico del passato, quegli aneddoti che nel corso della saga originale ci erano stati presentati proprio e soltanto come semplici aneddoti.


Sfruttando una tecnica di manzoniana memoria e prendendo (solamente) spunto dal bestiario fantastico redatto dal suo alter ego letterario Newt Scamander la Rowling catapulta il celebre magizoologo viaggiatore nella New York del 1926. Mentre l'Europa assiste all'ascesa del terribile mago oscuro Gellert Grindelwald i maghi americani sono minacciati da un gruppo di fanatici "Nomag" determinati a smascherare e a distruggere il loro mondo parallelo. A restare coinvolto nel conflitto sarà proprio l'eccentrico ed arguto Newt, mentre è intento alla ricerca delle creature magiche fuggite dalla sua valigia verso la giungla urbana di Manhattan.


La Warner distilla con estrema moderazione il fanservice e non cede alle facili allusioni, mettendo le mani avanti per creare un antefatto narrativo capace di incuriosire riguardo ai futuri risvolti ma anche di reggersi sulle proprie gambe ed essere già di per sé autoconclusivo. Nonostante la Rowling debba ancora abituarsi alla differenza di genere tra romanzo e sceneggiatura e sebbene la trama che conta fatichi un poco ad ingranare, Yates insiste sul comparto visivo e riesce a fornire fascino e credibilità ad un contesto spazio-temporale lontano dalla Hogwarts che tutti conoscono, senza farne mai rimpiangere luoghi e personaggi.


Accanto all'accentuata ed impeccabile espressività fisica di Eddie Redmayne si integrano alla perfezione caratteristi del calibro di Dan Fogler ed Ezra Miller, in compagnia di un sorprendente ed ambiguo Colin Farrell nel ruolo (ben gestito, cosa non da poco) dello stimato cacciatore di maghi oscuri Percival Graves.


Animali Fantastici e Dove Trovarli trabocca sorprese a non finire eppure lascia come l'impressione che il meglio debba ancora manifestarsi nei sequel in preparazione. Si tratta di un'operazione commerciale? Sì. E' un'operazione commerciale ben fatta? Assolutamente. La materia c'è e gli espedienti visivi si sprecano, regalando intrattenimento di qualità ai bambini e soprattutto al fanciullino che vive dentro di noi, ma lasciandosi apprezzare anche (se non di più) dagli adulti e permettendo loro, perché no, di cedere al fascino della magia e di andare poi a recuperare una saga che ha indiscutibilmente riscritto la letteratura per ragazzi dell'era moderna. Tra riuscitissime parate di bizzarre e simpatiche creature fiabesche ed inevitabili chiavi di lettura ancora una volta in grado di conferire un valore allegorico e formativo agli eventi descritti dall'autrice, Animali Fantastici e Dove Trovarli è un fantasy moderno che accontenta i potteriani senza rinunciare a cercare sana indipendenza nei confronti della saga di cui è debitore, anzi, puntando di questo passo forse perfino ad un suo morigerato oscuramento. Non deponete le bacchette, siamo infatti solo all'inizio.


VOTO: 8


 


 


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
TWX Evolution
De.Car. Elettronica
Ristorante La Pecchiarda
Aldo Moretti S.r.l.
Pizzeria Mr Cicci
Stile Creazioni
Bar Moriconi
Lavanderia La Perfetta
Bonifica Umbra
Spoleto Cinema al Centro
Ferramenta Bonfè
Performat Salute Spoleto
Principe
Supermercati della convenienza offerte speciali
Perugia Online
Bar Kiss
Lavanderia La Perfetta
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Associazione Cristian Panetto
Sicaf Spoleto