Spoletonline
Edizione del 22 Luglio 2018, ultimo aggiornamento alle 22:26:35
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Ristorante Albergo LE CASALINE
Parafarmacia Serra
Azienda Agricola Bocale
The Kon
TrattOliva
Rafting Nomad
Arte Infusa
Pc Work
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Spoleto Cinema al Centro
AROF Agenzia Funebre
Ristorante Pizzeria San Giuliano
Agriturismo Colle del Capitano
Libreria Aurora
Stampa articolo

Le Recensioni di Leo, 14 Dicembre 2016 alle 10:20:36

Sully, la storia dell'eroe qualunque che salvò 155 persone

Un grande Tom Hanks per la regia impeccabile di Klint Eastwood

A ottantasei anni suonati Clint Eastwood, oggi americano come più non si potrebbe, si dimostra ancora perfettamente in grado di fornire esemplari lezioni di regia. In connubio con un Tom Hanks già in odore di Oscar il veterano di Hollywood porta in scena con Sully l'ennesima storia di un eroe yankee


dei nostri giorni, schivando miracolosamente il rischio di cadere nella facile retorica patriottica e in abusate apologie di natura politica.


Hanks - capelli canuti e baffo allo zucchero a velo - veste i panni di Chelsey "Sully" Sullenberger, lo straordinario pilota che nel gennaio 2009 riuscì a compiere un atterraggio d'emergenza sul fiume Hudson, in piena New York, facendo sì che i 155 passeggeri a bordo del velivolo ne uscissero illesi. Ciò che il mondo forse non sa è che non sempre l'improvvisa fama, gli elogi e la visibilità mediatica generano piacevoli destabilizzazioni. Specialmente se l'eroe di turno è destinato a subire processi che mettono in dubbio la necessità dei suoi azzardi e rischiano di distruggerne la carriera.


La regia di Eastwood, come al solito pulita, classica ma non stantia, priva di virtuosismi, attenta ai dettagli visivi e alla valorizzazione dei suoi personaggi, indirizza l'attenzione del pubblico sulla delicata psicologia di un uomo comune, dedito al proprio mestiere e trascinato in un vortice di sensi di colpa da istituzioni che sembra abbiano perso tutta la loro umanità, sospeso tra una pubblica immagine di Dio dei cieli ed una dimensione privata dove a contare sono i valori comuni di un americano protestante: famiglia, lavoro, etica della morigerazione, eterna ricerca dell'equilibrio e non di applausi e consensi.
Nonostante i personaggi di Aaron Eckhart e Anna Gunn aggiungano interpretazioni di livello ad un'opera tecnicamente impeccabile, precisa e puntuale nei ritmi, nel sapiente gioco di flashback e flashforward e nell'estetica austera ed elegante, la parte del leone la fanno il buon Sully e i suoi più intimi flussi di coscienza, mentre vediamo il pilota affrontare funesti conflitti interiori ed esplorare i confini tra fragilità e sicurezza, tra la paura ed irreversibili responsabilità. La sua incrollabile pacatezza, il suo rigore morale, la sua benevola sincerità rendono la sua storia un'efficace parabola di come ogni uomo dovrebbe affrontare il mondo del lavoro nell'ottica di servire un paese che proprio su di esso si è sempre ossessivamente fondato.


Sully non vede in fondo l'ora che i riflettori si spengano permettendogli di ritornare alla sua vecchia vita, fatta sì di piccole cose, ma anche di profondo amore per la sua professione - ricordandoci sempre che nel lavoro, come dimostra il suo caso, è stato e sarà sempre il fattore umano a fare la differenza - e di un codice etico che nessun dubbio o rimorso riuscirebbero a piegare.


Eastwood sforna un film completo, emozionante, edificante, riconfigura l'essenza di un moderno prode della vita quotidiana e soprattutto riesce a non appesantire la narrazione, donando alla pellicola un'identità nazionale ben precisa ma senza abbassarsi a maldestri sbandieramenti di valori americani. Tutti noi vorremmo essere Sully. Tutti noi dovremmo esserlo.


VOTO: 8 ½


 



Multiservizi Spoleto
Umbria Dent
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Scheggino Donna
Abbazia Albergo e Ristorante


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Bar Moriconi
Bonifica Umbra
Associazione Cristian Panetto
Così è una svolta Pub
Lavanderia La Perfetta
Lavanderia La Perfetta
Taverna del Pescatore
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Sicaf Spoleto
Perugia Online
Necrologio
Spoleto Cinema al Centro
Performat Salute Spoleto
Guerrini Macron Store
Pizzeria Mr Cicci
Principe