Spoletonline
Edizione del 19 Luglio 2018, ultimo aggiornamento alle 01:41:41
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Costa D'Oro
Spoletonline
Costa D'Oro
cerca nel sito
TrattOliva
Arte Infusa
Ristorante Albergo LE CASALINE
Rafting Nomad
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Libreria Aurora
Pc Work
The Kon
AROF Agenzia Funebre
Agriturismo Colle del Capitano
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Pizzeria San Giuliano
Parafarmacia Serra
Azienda Agricola Bocale
Stampa articolo

Spoleto - Arte, 11 Gennaio 2017 alle 15:33:03

MEZZ'ORA DOPO LA CHIUSURA:Still life

[Commenti]

 n"Mezz'ora dopo la chiusura", l'evento a cura di Sistema Museo, torna venerdì 13 gennaio 2017 alle ore 19.00 a Palazzo Collicola Arti Visive.


Tema dell'appuntamento è il genere artistico definito "Still Life" e grazie all'ausilio di illustri brani di natura morta custoditi all'interno del Piano Nobile di Palazzo Collicola, come quello eseguito nella bottega del Guercino, verranno narrate le caratteristiche di questo genere pittorico.


La serata prosegue con una degustazione di prodotti tipici della tradizione spoletina. L'evento vede la collaborazione del Con Spoleto - Consorzio Albergatori di Spoleto.


Quota di partecipazione:


Visita guidata - intero - EUR 7,00
Visita guidata - ridotto - EUR 5,00 per Spoleto Card e fidelizzati
Apericena - EUR 5,00


È consigliata la prenotazione entro le 13 del venerdì scrivendo all'indirizzo di posta elettronica news.spoletomusei@sistemamuseo.it o chiamando il numero 0743.46434.


 


 



Scheggino Donna
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Multiservizi Spoleto
Abbazia Albergo e Ristorante


Commenti (2)

Commento scritto da una spoletina il 12 Gennaio 2017 alle 12:53
Perché non scrivere nel comunicato stampa che sarà illustrato un genere artistico definito "natura morta"?

Prima di tutto non è rispettoso per chi non conosce l'inglese ma è comunque un appassionato d'Arte, poi dovrebbero essere gli stranieri in Italia a imparare i termini italiani soprattutto in questo campo! O no?


Commento scritto da Il Corvo della rocca il 13 Gennaio 2017 alle 12:44
Condivido pienamente l'osservazione fatta da Una spoletina! Non trovo logico che un Paese ricco di arte come il nostro, per farsi apprezzare, debba ricorrere a dei termini in un'altra lingua. Anche se questa è molto più conosciuta! L'Italia e gli italiani, nel mondo, sono conosciuti per la loro storia, per la cultura, per quello che sono e per quello che sanno fare. Non è che valorizziamo di più le nostre doti e le opere definendole con dei termini stranieri. Anzi, così facendo, contribuiamo all'occultamento di quello che per millenni è stata la nostra storia, la nostra lingua, la nostra civiltà e la nostra cultura. Che ci ha sempre distinto! Non si può globalizzare tutto! Per quanto mi riguarda, fin quando sarò un cittadino italiano; quando andrò ad acquistare qualcosa, dirò sempre che vado a fare la spesa. E non che vado a fare shopping. Specialmente se mi trovo a parlare di questo con qualche concittadino mio conoscente. Smettiamola di considerarci dei sudditi! Cerchiamo invece di difendere e di sostenere la nostra identità, la nostra lingua e la nostra cultura. Perché, mentre quelle degli altri Paesi si diffondono le nostre si riducono. Facciamolo almeno tra di noi in Italia! E smettiamola di darci delle "arie" volendo credere che siamo dei "globalizzati". Ogni tanto ricordiamoci che siamo italiani e che siamo soprattutto spoletini! E che è per questo che gli stranieri devono riuscire a capirci e ad apprezzarci. E non perché una mostra la intitoliamo: "Still Life". Perché, continuando così, tra non molto, Still Life sarà ciò che rimane di Spoleto e degli spoletini!


Aggiungi un commento [+]
Così è una svolta Pub
Lavanderia La Perfetta
Bonifica Umbra
Taverna del Pescatore
Bar Moriconi
Lavanderia La Perfetta
Performat Salute Spoleto
Guerrini Macron Store
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Necrologio
Associazione Cristian Panetto
Sicaf Spoleto
Principe
Spoleto Cinema al Centro
Pizzeria Mr Cicci
Perugia Online