Spoletonline
Edizione del 19 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 13:58:07
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
Spoletonline
BEXB
cerca nel sito
Lavanderia La Perfetta Self
Mrs Sporty
Fondazione Giulio Loreti
The Friends Pub
Parafarmacia Serra
Aldo Moretti S.r.l.
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Agriturismo Colle del Capitano
Vus Com
Ristorante Albergo LE CASALINE
TWX Evolution
Pc Work
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Libreria Aurora
Civico 53
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Centro Dentistico Cristina Santi
Spoleto Cinema al Centro
Stampa articolo

Spoleto - Opinioni, 05 Marzo 2017 alle 12:09:40

Sforniamo primari...

[Commenti]


Enzo Ercolani


All'inizio ci fu Graziano Ceccarelli, ottimo chirurgo della scuola, tutta spoletina, di Luciano Casciola. Ambiva ad un primariato, capì per tempo che qui a Spoleto non c'erano sbocchi per lui e presentò la sua candidatura per il


 Primariato aretino: arrivò primo. Poi fu la volta di Alberto Patriti che,al contrario di Graziano, ci mise più tempo a capire come andavano le cose. Anche lui, comunque, presentò il suo curriculum al Concorso pesarese e conquistò il primariato. Poco dopo Antonio Niccoli, un'eccellenza tutta nostrana nel campo della Pediatria, si piazzò primo al Concorso per il Primariato frusinate. Ora giunge la notizia di un altro medico del SanMatteo, la dottoressa AnnaLaura Spinelli, che ha vinto il primariato di Geriatria dell'Ospedale di Faenza (che non è un Ospedaletto , ma un Presidio di tutto rispetto, con molti più servizi e reparti del nostro nosocomio).
Insomma: l'esodo continua. Certamente la cosa non può che rappresentare un motivo di soddisfazione per gli spoletini, che vedono medici formatisi all'interno del SanMatteo raggiungere posizioni di prestigio in altre Regioni ; resta però (ed alta) l'indignazione per il fatto che si "regalano" ad altri Primari che avrebbero ben volentieri continuato a lavorare a Spoleto , esercitando non solo una forte attrazione di pazienti, ma anche un sensibile guadagno per le casse dell'USL.
Questi medici, fra l'altro, si sono presentati alle Commissioni concorsuali armati solo delle loro competenze professionali. Dietro le loro "vittorie" non c'erano traffici politici e maneggi vari ovvero combutte con i soliti personaggi e personaggetti che, d'abitudine, si mettono a tavolino spostando e sistemando le loro pedine del potere. Niente di tutto questo. La loro gara è stata pulita e trasparente e proprio per ciò la soddisfazione è grande : è stata presa in considerazione (e premiata) la meritocrazia.
Il fatto è, in conclusione, che non ci garba proprio perdere professionisti validi, che danno sicurezza e tranquillità al paziente. E se è vero, come è vero, che l'Italia, tutto sommato, è piccola e che gli spostamenti non sono un problema è anche vero, però, che i problemi nascono nel momento in cui ti succede qualcosa all'improvviso e l'ambulanza ti scarica laddove c'è qualcuno che non è all'altezza. A quel punto non puoi che farti il segno della croce (se sei credente) o fare gli scongiuri (se sei un laico).
Non ci rimane, comunque, che fare tanti auguri alla Spinelli per la quale il distacco dal SanMatteo sarà probabilmente meno facile che per gli altri. La dottoressa è, infatti, spoletina doc, e, oltre che donna, è moglie e madre: non è certamente agevole, con queste "qualifiche", affrontare il futuro. Però AnnaLaura è anche una "tosta", una con la schiena dritta e tanta determinazione . "Per aspera ad astra", cara geriatra.


 



Commenti (9)

Commento scritto da Moreno angeli il 05 Marzo 2017 alle 14:34
ambo(Ceccarelli)-terno(niccoli)-quaterna(patriti)-cinquina(spinelli)-mancano,tombola(declassamento ospedale)e tomboletta(chiusura totale ospedale)-grazie a tutti politici ,locali e regionali,rappresentanze sindacali(tutte)organizzazioni di volontariato(sigle varie ),amici/fratelli/compagni.buona giornata a tutti povero spoleto che pena!!!!!!!!!


Commento scritto da XXX il 05 Marzo 2017 alle 17:05
Ma ............... i S A G G I cosa dicono?


Commento scritto da anna fabbri il 05 Marzo 2017 alle 18:50
in questa regione sembra che si accaniscano ( i politici) contro chi merita riconoscimenti e avanzamenti di carriera. Sembra che sia meglio favorire i meno capaci che devono andare avanti con le "spinte" , che decadenza! Ma il presidente della regione dov'é? Noi pazienti comunque ci sposteremo negli ospedali dove si trovano questi valenti Professionisti che ci hanno dato tanto anche dal punto di vista umanitario ( e mi riferisco al dr Patriti ) e che hanno dato lustro alla ns regione: ma i ns politici non sono solo miopi, ma del tutto CIECHI.

Grazie x lo spazio. Anna


Commento scritto da un cittadino il 06 Marzo 2017 alle 11:27
Tutto ciò è semplicemente avvilente!!

Bisogna anche dire che almeno siamo intelligenti e abili. E proprio per questo mi viene da pensare che forse non tutto il male viene per nuocere.

Visto che nel settore della sanità, come è dimostrato dalla realtà dei fatti, da anni riusciamo a sfornare eccellenze e professionalità; tenuto anche conto che nelle adiacenze dell'ospedale si vuole costruire un importante complesso scolastico; considerato che da anni, anche se scarsamente utilizzata, risulta in essere una scuola di polizia, mica male di progettare qualcosa di simile, trasformando l'attuale struttura ospedaliera in una scuola per primari, medici qualificati ed anche per infermieri, lasciando a Spoleto la teoria e assegnando la pratica, come giusto che sia, nell'ambito dell'ospedale di Foligno. Chissà se questa mia proposta invece non sia già stata prospettata dai "saggi".?

Chi vivrà vedrà!!


Commento scritto da velleitario il 06 Marzo 2017 alle 17:48
Senza scomodare Cicerone prima,Seneca dopo,si pretende di tarpare le ali a chi legittimamente vuole migliorare la propria posizione lavorativa in altre realtà che possono accrescere ancora, la propria professionalità?Certamente l'uomo di buona volontà in divenire sa che migliorare,innovare,cambiare ,avverrà soltanto attraverso le asperità sino alle stelle.......Ad maiora


Commento scritto da Ipazia il 06 Marzo 2017 alle 21:21
Ma il velleitario che molto spesso filosofeggia i suoi commenti, sicuramente conosce Ippocrate........ Quindi non solo conoscerà a menadito il noto giuramento, ma anche i motti del filosofo.

Orbene due di questi a me sembrano molto appropriati che dovrebbero scuotere le coscienze di chi vuole affrontare........ "le asperità sino alle stelle" :

1) " ci sono nei fatti due cose: scienza ed opinioni; la prima genera conoscenza, la seconda ignoranza".

2) " lavorare, mangiare, bere, dormire, amare; tutto deve essere misurato".


Commento scritto da RAS il 06 Marzo 2017 alle 21:34
Vorrei sapere come fanno a dire che l'Umbria è una regione virtuosa in ambito sanitario. Sono anni che perde i pezzi grazie all'insipienza dei governanti sia locali che regionali mentre poteva davvero essere un esempio per tutto il paese. Ma si può concepire tanta incapacità? E quanto costerà all'Asl 2 il prevedibile esodo di utenti verso altre regioni? Grazie a questo le risorse economiche, che prima potevano contare su un import positivo, ora saranno ovviamente più scarse. Questi governanti e amministratori fanno più danni del terremoto!!!


Commento scritto da velleitario il 08 Marzo 2017 alle 12:24
Nel giuramento di Ippocrate sia nel testo antico che in quello moderno si sostanzia, nella missione di curare gli ammalati.Tutti gli ammalati,in ogni luogo!Esercitare la medicina in libertà e indipendenza di giudizio e di comportamento.E' opinione( peraltro legittima) di autorevoli benpensanti,che nel nostro piccolo nosocomio,si dovrebbero creare strutture per primari, e colmare cosi, le legittime aspirazioni di medici,evitando cosi altri eventuali spostamenti?Se non ho capito male,categoria di ragionamento surreale....

Ho la consapevolezza di ignorare!!Altra cosa è l'ignoranza GRASSA...

Ad maiora.


Commento scritto da Ipazia il 08 Marzo 2017 alle 21:45
Come maestra del dubbio, in coerenza con il mio essere per arrivare alle conoscenze, è mia abitudine esprimere sempre dubbi sui comportamenti dell'umanità!

Di certo non credo sia una ideale soluzione la trasformazione della struttura ospedaliera di Spoleto in una scuola atta a sfornare professionalità nel campo della medicina, anche se poi non credo sia tanto peregrina!!

Però se si è convinti che la professione del medico si sostanzia in una missione per curare gli ammalati, allora qualche dubbio mi viene sul comportamento di queste professionalità acquisite in un campo ora ripudiato.


Aggiungi un commento [+]
Bar Moriconi
Ristorante La Pecchiarda
Lavanderia La Perfetta
Bar Kiss
TWX Evolution
Associazione Cristian Panetto
Perugia Online
Stile Creazioni
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bonifica Umbra
Aldo Moretti S.r.l.
Lavanderia La Perfetta
Principe
De.Car. Elettronica
Ferramenta Bonfè
Supermercati della convenienza offerte speciali
Spoleto Cinema al Centro
Pizzeria Mr Cicci
Performat Salute Spoleto
Sicaf Spoleto