Spoletonline
Edizione del 21 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 15:41:01
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Punto Salute Foligno
Spoletonline
Aldo Moretti S.r.l.
cerca nel sito
Civico 53
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Vus Com
TWX Evolution
Aldo Moretti S.r.l.
Pc Work
Lavanderia La Perfetta Self
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Agriturismo Colle del Capitano
Spoleto Cinema al Centro
Libreria Aurora
Ristorante Albergo LE CASALINE
Parafarmacia Serra
Fondazione Giulio Loreti
Centro Dentistico Cristina Santi
Mrs Sporty
The Friends Pub
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Stampa articolo

Spoleto - Opinioni, 22 Marzo 2017 alle 07:15:24

QUELLA VIA DELL'UOMO DELLA RESISTENZA

Via da intitolare al Partigiano Spitella, Casa Rossa: 'Un'amministrazione seria risponde e si prende le sue responsabilità, non fa come Ponzio Pilato, non si lava le mani col silenzio'


Casa Rossa

Riceviamo e pubblichiamo dall'associazione culturale "Casa Rossa":


"Abbiamo provato per tre mesi e mezzo ad avere una risposta, un sì o un no, niente da fare. Ora il 25 aprile sta per arrivare e non possiamo più aspettare. Il 3 gennaio 2017 abbiamo inviato una lettera all'attuale Amministrazione comunale in cui chiedevamo se intendesse dare corso all'impegno preso


dalla città 10 anni fa, di dedicare Via delle Mura al Partigiano Francesco Spitella ora che sono maturate le condizioni di legge per farlo, oppure se ci sia una intenzione contraria alla volontà espressa immediatamente dopo la morte del Partigiano nell'allora Consiglio comunale, da parte del Sindaco e del Consiglio.


Nell'incontro avuto con il Sindaco il 3 marzo ci è stata promessa una rapida e definitiva risposta che sarebbe venuta subito dopo aver incontrato i due promotori di una raccolta di firme di cittadini contrari. Sappiamo che l'incontro c'è stato, abbiamo perciò ripetutamente richiesto una risposta tramite la segreteria del Sindaco, risposta che invece non c'è stata.
Non possiamo perciò non rimarcare questa mancanza di serietà che vogliamo sperare non nasconda altro.


Facciamo perciò un po' di storia.
Nell'incontro con il Sindaco di Spoleto avvenuto il 3 marzo, ci è stata mostrata dal Primo cittadino una lettera di "persone del luogo" che si oppongono a che via delle Mura sia intitolata a Francesco Spitella. Leggendo la lettera si incontrano affermazioni palesemente diffamatorie della memoria di Spitella.
Nello stesso incontro il Sindaco si è anche dichiarato personalmente favorevole a realizzare l'impegno preso 10 anni fa dalla città di Spoleto.


Subito ci siamo resi conto che le cose non tornano. La lettera ha due referenti che si presentano come rappresentanti della via, ma poi uno si dichiara abitante in Via delle Mura, l'altro invece in via Esterna delle mura. La lettera è stata inoltre sottoscritta anche da persone che non abitavano in Via delle Mura quando c'era Spitella, compresi ci è sembrato di capire coloro che oggi abitano in quella che era la sua casa.


In sostanza un manipolo di cittadini non tutti della Via, vorrebbero condizionare l'Amministrazione comunale per impedire che la strada sia dedicata al Partigiano Spitella, sulla base della loro interpretazione di fatti privati che sarebbero accaduti quando sicuramente alcuni di loro abitavano altrove e che nulla c'entrano con le ragioni che stanno alla base dell'intitolazione, ovvero il ruolo storico delle sue gesta partigiane.


L'Amministrazione comunale perciò non si trova a scegliere tra l'iniziativa di un gruppo di cittadini (riuniti nell'Associazione Culturale Casa Rossa) e un altro gruppo di cittadini contrari (i firmatari della petizione), ma di dare corso oppure no ad un impegno preso dai rappresentanti della città 10 anni fa. Essa quindi è chiamata a decidere se intitolare Via delle Mura a uno dei figli più coraggiosi della nostra città, Croce di guerra al valor militare, protagonista di eroiche imprese, come la fuga dal carcere della Rocca e la battaglia di Mucciafora, oppure assecondare oscure motivazioni (alla luce dello scritto ricevuto dal Sindaco) di alcuni privati che non avevano in simpatia Francesco Spitella.


Alla luce di questi due fatti (la richiesta improponibile dei due promotori della petizione da un lato e l'affermazione del Sindaco Cardarelli - a noi rivolta durante l'incontro del 3 marzo - di dare continuità all'impegno di 10 anni fa, dall'altro), è evidente l'inaccettabilità di ogni soluzione diversa da quella di intitolare via delle Mura al Partigiano Francesco Spitella.


Se questo silenzio dovesse persistere, metteremo in campo da ora al 25 aprile una mobilitazione, la più ampia possibile, affinché il tempo non prevalga sulla memoria e la politica di oggi sulla storia della nostra città".


Associazione culturale Casa Rossa



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Perugia Online
Bar Moriconi
Ristorante La Pecchiarda
Performat Salute Spoleto
Bar Kiss
Supermercati della convenienza offerte speciali
TWX Evolution
Pizzeria Mr Cicci
Stile Creazioni
Principe
Bonifica Umbra
Aldo Moretti S.r.l.
Sicaf Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Ferramenta Bonfè
Associazione Cristian Panetto
Lavanderia La Perfetta
De.Car. Elettronica
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Spoleto Cinema al Centro