Spoletonline
Edizione del 18 Febbraio 2018, ultimo aggiornamento alle 11:36:22
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
cerca nel sito
Pc Work
AROF Agenzia Funebre
Ristorante Albergo LE CASALINE
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Parafarmacia Serra
Spoleto Cinema al Centro
Libreria Aurora
Mrs Sporty
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Maison del Celiaco
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Stampa articolo

Valnerina - Ambiente e Territorio, 13 Aprile 2017 alle 10:38:24

Recinzioni elettrificate a difesa del bestiame: pubblicata la graduatoria dei beneficiari

Online la graduatoria delle aziende che potranno beneficiare dei fondi necessari a risolvere uno dei problemi più sentiti per gli allevatori

È stato appena pubblicato sul sito dell'Ente Parco (www.sibillini.net) l'esito del bando, con relativa graduatoria, riguardante l'assegnazione di contributi per la realizzazione di recinti mobili elettrificati a protezione di ovini e caprini all'interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Al


 bando hanno partecipato 21 aziende zootecniche, ma solo per 12 di esse è stato possibile accogliere la domanda in base al budget disponibile. In quest'ottica fondamentale è stato il sostegno delle Aziende del Gruppo Martini di Loggiano, le quali, anche attraverso iniziative di autotassazione dei propri dipendenti, hanno messo a disposizione dei fondi che hanno permesso risolvere una situazione di emergenza che rischiava di aggravarsi. A loro va il sentito ringraziamento dell'Ente Parco. Inoltre, ci potrà essere la possibilità di ampliare il numero dei beneficiari in quanto ci è stata comunicata la disponibilità di ulteriori donazioni per sostenere attività imprenditoriali in ambito zootecnico.
La necessità di usufruire di recinzioni elettrificate rappresenta uno dei temi più sentiti per gli allevatori, i quali dopo il lungo inverno che ha conosciuto il crollo di stalle a causa del terremoto e delle abbondanti nevicate, si sono trovati nelle condizioni di dover garantire la sicurezza per gli animali allevati.
Con la stagione estiva alle porte i capi di bestiame potranno di nuovo godere di spazi aperti in una modalità protetta dagli attacchi dei predatori, in particolare del lupo, specie simbolo dell'Appennino, che si nutre soprattutto di ungulati selvatici contribuendo a limitare il numero di cinghiali e a mantenere gli equilibri ecologici, ma che può talvolta predare anche animali domestici nei casi in cui questi non siano adeguatamente difesi.


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Performat Salute Spoleto
Pizzeria Mr Cicci
Principe
Perugia Online
Necrologio
Spoleto Cinema al Centro
Supermercati della convenienza offerte speciali
Bonifica Umbra
Lavanderia La Perfetta
Associazione Cristian Panetto
Guerrini Macron Store
Gabetti Immobiliare
Ferramenta Bonfè
Sicaf Spoleto
De.Car. Elettronica
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Lavanderia La Perfetta
Stile Creazioni