Spoletonline
Edizione del 22 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 20:44:51
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Aldo Moretti S.r.l.
Spoletonline
Punto Salute Foligno
cerca nel sito
Fondazione Giulio Loreti
Pc Work
The Friends Pub
Agriturismo Colle del Capitano
Ristorante Albergo LE CASALINE
Vus Com
Spoleto Cinema al Centro
Parafarmacia Serra
Mrs Sporty
Bonifazi Immobiliare Spoleto
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Lavanderia La Perfetta Self
Civico 53
Frantoi Aperti 2017
Libreria Aurora
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Centro Dentistico Cristina Santi
TWX Evolution
Aldo Moretti S.r.l.
Stampa articolo

L'Oculista Risponde, 29 Aprile 2017 alle 09:26:51

'Mamma... Ho messo gli occhiali!'

Una panoramica sui difetti della vista


Benedetta Cocca - benedettacoccab@yahoo.it (*)

Cosa succede quando i nostri occhi, per mettere a fuoco la realtà che ci circonda, hanno bisogno di un paio di occhiali da vista o di lenti a contatto? Significa che siamo malati? No, tranquilli... niente di tutto ciò. Si tratta "semplicemente" della comparsa di un difetto della vista, o più tecnicamente di un


difetto di refrazione, una condizione anatomica che può insorgere già da piccolini, benché neanche gli adulti ne siano immuni. Cerchiamo quindi di capire insieme quali sono queste condizioni.


MIOPIA
Nel caso della miopia l'occhio cresce più del previsto in lunghezza, facendo sì che le immagini poste in lontananza si focalizzino davanti alla retina: il miope, infatti, ha difficoltà a guardare in lontananza ma, in compenso, vede bene gli oggetti da vicino. Addirittura le persone molto miopi sono costrette ad avvicinare le scritte da leggere più vicino del normale. Essendo la miopia dovuta a un maggiore allungamento dell'occhio, può accadere che essa tenda ad aumentare con la crescita dell'organismo. Molto spesso infatti la miopia insorge dopo i dieci anni di età, durante la pubertà, per evolvere negli anni successivi. Le cause non sono chiare , ma sicuramente entrano in gioco fattori ereditari, costituzionali e ambientali. Nei paesi industrializzati l'incidenza della miopia è maggiore , e per questa ragione si attribuisce un ruolo determinante, ma non solo, al maggior tempo che in questi paesi viene dedicato alla lettura o all'attività visiva da vicino.


IPERMETROPIA
E' il difetto opposto alla miopia, causato da un occhio troppo corto rispetto al normale, e per questo motivo è un difetto molto frequente nella prima infanzia quando l'occhio non è ancora cresciuto. Teoricamente gli ipermetropi dovrebbero vedere male sia da lontano che da vicino, perché l'immagine si focalizza dietro la retina. Poi però accade che il cristallino (la lente naturale situata dietro la pupilla) riesce a compensare il difetto specialmente da lontano, variando la sua forma. Quindi in pratica spesso l'ipermetrope è una persona che da giovane ci vede bene, ma si affatica molto quando usa la vista specialmente nella visione da vicino.


ASTIGMATISMO
È causato dal fatto che la cornea , la principale lente dell'occhio, è deformata. Normalmente dovrebbe essere di forma sferica come un pallone da calcio, ma a volte diviene più schiacciata come un pallone ovale da rugby. La conseguenza è che le immagini appariranno deformate: saranno viste meglio le cose in una direzione e peggio quelle in un'altra. Se l'astigmatismo è lieve i disturbi sono modesti e si limitano solo ad un affaticamento visivo; per gli astigmatismi elevati invece si avranno difficoltà sia da lontano che da vicino. Spesso questo difetto è presente già nei primi anni di vita e, se non viene diagnosticato e quindi corretto, può divenire molto penalizzante per la visione di un bambino.


PRESBIOPIA
Si tratta in questo caso di un difetto fisiologico che esordisce generalmente dopo i 45 anni circa. Il cristallino invecchia con l'età e diviene meno efficiente nel mettere a fuoco gli oggetti tanto più quanto essi sono più vicini. Il problema può essere risolto con l'ausilio di occhiali che vanno usati solo per le attività a distanza ravvicinata. Le persone che nella loro vita già utilizzano gli occhiali per gli altri difetti di vista, possono trarre vantaggio in questa sopraggiunta condizione grazie all'utilizzo delle lenti bifocali o multifocali: queste possono offrire una visione buona a differenti distanze di lavoro senza dover utilizzare due o più paia di occhiali da vista. Queste ultime soluzioni richiedono un adattamento mentale e di strategie di sguardo che, alla lunga, danno buoni risultati.


(*) Medico chirurgo specialista in oftalmologia.



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Bonifica Umbra
Lavanderia La Perfetta
Pizzeria Mr Cicci
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Lavanderia La Perfetta
Aldo Moretti S.r.l.
Supermercati della convenienza offerte speciali
De.Car. Elettronica
Ferramenta Bonfè
Principe
Stile Creazioni
TWX Evolution
Perugia Online
Associazione Cristian Panetto
Spoleto Cinema al Centro
Bar Kiss
Bar Moriconi
Sicaf Spoleto
Ristorante La Pecchiarda
Performat Salute Spoleto