Spoletonline
Edizione del 15 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 01:00:19
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Natale a Scheggino
Spoletonline
Natale a Scheggino
cerca nel sito
AROF Agenzia Funebre
Spoleto Cinema al Centro
Agriturismo Colle del Capitano
Libreria Aurora
Mrs Sporty
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Parafarmacia Serra
Pc Work
Lavanderia La Perfetta Self
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Maison del Celiaco
Ristorante Albergo LE CASALINE
TWX Evolution
The Friends Pub
Centro Dentistico Cristina Santi
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Vus Com
Stampa articolo

Spoleto - CRONICARIO, 03 Giugno 2017 alle 10:13:03

Il Comune lascia l'edicola presa in affitto: aveva deliberato di rimuoverla da piazza Libertà


Alfonso Marchese

Ordine: fare fagotto. Subito. Si trasloca di nuovo. Trovarsi gli scatoloni e riempirli del materiale d'ufficio. Il viaggio è breve. Dall'ex edicola di piazza della Libertà a un ampio locale in corso Mazzini. Scherzi del mazzo? Che poi, nello scambio di battute tra dipendenti, non era proprio mazzo. Era un


termine che per assonanza nelle gemelle "Z", appoggiate ad una "O", gli somigliava. Sembravano tutti presi dai turchi per l'assurdità di quell'atto d'imperio. Ma come, il Comune spende ottomila euro per adattare ad ufficio un cubo metallico, paga un affitto al proprietario, e se ne disfa dopo tre mesi dall'inaugurazione con stappi di bottiglie di gazzosa?


La verità, che a volte è peggio della menzogna, è arrivata con lo spiffero e non certo col l'ufficialità del tamburo. In sostanza, il Comune si era dimenticato di una sua delibera sull'obbligo di rimozione dell'edicola. Che è rimasta chiusa per un anno e mezzo. La Soprintendenza aveva fatto osservare l'inopportunità dell'ingombro davanti al Teatro Romano. Insomma, se ne pretendeva l'integrità della visuale.


Se l'edicola fosse servita per le scene di don Matteo che va a comperare L'Osservatore Romano, si poteva soprassedere. Ma se non c'erano ragioni scenografiche, la Soprintendenza non voleva saperne. Valeva sempre il suo giudizio di scempio del paesaggio monumentale. Con l'insistente e petulante ordine di sbarazzarsi del manufatto.


La scelta dell'edicola come punto d'informazione per turisti, dopo l'evacuazione del Palazzo di fronte a seguito della sua inagibilità post-terremoto, è stata ritenuta un'aggravante. Quindi, il consiglio al Comune è stato: trovatevi un altro posto.
D'altra parte, è il Comune stesso che aveva emesso l'obbligo al proprietario di sgomberare la porzione di piazza occupata sin dagli anni sessanta.
L'edicola ormai faceva parte dell'arredo urbano. Certo, come punto vendita di giornali.



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Stile Creazioni
Pizzeria Mr Cicci
Ferramenta Bonfè
Supermercati della convenienza offerte speciali
Principe
Lavanderia La Perfetta
Spoleto Cinema al Centro
Guerrini Macron Store
Perugia Online
De.Car. Elettronica
TWX Evolution
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Necrologio
Lavanderia La Perfetta
Gabetti Immobiliare
Sicaf Spoleto
Bonifica Umbra
Ristorante La Pecchiarda
Associazione Cristian Panetto
Performat Salute Spoleto