Spoletonline
Edizione del 16 Luglio 2018, ultimo aggiornamento alle 22:14:25
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Costa D'Oro
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Pizzeria San Giuliano
The Kon
Agriturismo Colle del Capitano
Azienda Agricola Bocale
Parafarmacia Serra
Pc Work
Arte Infusa
TrattOliva
AROF Agenzia Funebre
Libreria Aurora
Ristorante Albergo LE CASALINE
Rafting Nomad
Stampa articolo

Spoleto - Lavoro, 09 Giugno 2017 alle 15:08:09

EX-NOVELLI, UN PROGETTO CHE NON STA IN PIEDI


Stefano Lucidi (*)

È arrivato alla fine il giorno in cui è stata chiesta le revoca della cessione fatta il 22 dicembre 2016 tra Novelli e Alimentitaliani srl, quelli che oggi vogliono comprare anche Alitalia !


A livello politico questo è un nuovo tassello, che mette ancora di più in evidenza, quanto siano state inadeguate le azioni delle amministrazioni e dei sindacati che non hanno avuto la lungimiranza di vedere quello che era sotto gli occhi di tutti, e cioè che questo progetto non stava in piedi, per almeno tre motivi.


Ad oggi non c’è ancora un piano industriale, il tutto confermato dal fatto che il tribunale di Castrovillari in provincia di Cosenza, ha concesso altri 60 giorni di proroga per la presentazione del nuovo piano concordatario per Alimentitaliani srl.


Ancora oggi, si continua a pensare ad Alimentitaliani srl, e quindi Saverio Greco, come amministratore unico della ex-Novelli, mentre invece esistono ben 3 società che gestiscono pane uova e cantine. Non sono chiari quali siano i confini delle cessioni e quali siano le competenze, cosi come era chiaro che il referendum promosso dai sindacati (!), processo estremamente discutibile, non ha trovato anch’esso i giusti limiti all’interno della 3 aziende. Ma nonostante questo, Comuni, Regione Umbria e sindacati non hanno mai chiesto chiarezza.


Ultimo motivo. L’azienda madre, il Gruppo_Novelli, è fallita, aspetto questo non di poco conto perché le sorti di quella realtà sono state decise in un luogo politico, il Ministero dello Sviluppo Economico, alla presenza della Regione Umbria e dei Comuni coinvolti, e dire che le amministrazioni locali, comuni e regione, e i sindacati hanno gestito questa vicenda in malo modo, è un eufemismo.


È evidente che si apre ora una nuova fase intorno questa realtà, con una “proprietà” non completamente legittimata, fatto questo che potrebbe avere delle ripercussioni anche su clienti e fornitori.


Ministero, regione e amministratori locali hanno gestito davvero male questa vicenda.


* Stefano Lucidi - M5S


 


 



Scheggino Donna
Multiservizi Spoleto
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Abbazia Albergo e Ristorante


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Necrologio
Pizzeria Mr Cicci
Associazione Cristian Panetto
Principe
Così è una svolta Pub
Lavanderia La Perfetta
Guerrini Macron Store
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Lavanderia La Perfetta
Sicaf Spoleto
Performat Salute Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Perugia Online
Bonifica Umbra
Bar Moriconi