Spoletonline
Edizione del 13 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 11:02:54
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Agriturismo Colle del Capitano
The Friends Pub
AROF Agenzia Funebre
Pc Work
Spoleto Cinema al Centro
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Lavanderia La Perfetta Self
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Ristorante Albergo LE CASALINE
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Libreria Aurora
TWX Evolution
Vus Com
Parafarmacia Serra
Mrs Sporty
Maison del Celiaco
Centro Dentistico Cristina Santi
Stampa articolo

Spoleto - Ambiente e Territorio, 15 Giugno 2017 alle 17:42:25

IL PROBLEMA DEL COLOMBO URBANO: Incontro pubblico

Intervengono l'assessore Campagnani e Bernardino Ragni

Lunedì 19 giugno alle ore 16.30, presso la sala conferenze di Palazzo Mauri, il Comune di Spoleto organizza un incontro pubblico sul tema "Il problema colombo urbano a Spoleto: sperimentazione ed esperienze per una soluzione progressiva, efficace, condivisa".


La problematica igienico-sanitaria legata alla presenza dei piccioni nei centri storici delle città ha, da sempre, indotto le amministrazioni pubbliche a cercare un sistema efficace per risolvere definitivamente tutti quegli inconvenienti dovuti all'accumulo di guano e sporcizia lungo le vie pubbliche e sui monumenti, che si ripercuotono sul decoro delle città e sul benessere di cittadini e turisti.


A fronte di soluzioni diversificate e inefficienti adottate senza criterio nel corso degli anni in tutta Italia, il Comune di Spoleto ha preferito fin dall'inizio un approccio scientifico, che ha portato all'analisi delle risorse ecologiche che favoriscono la proliferazione delle popolazioni di colombo nell'habitat urbano, individuando quelle più critiche e attivando provvedimenti finalizzati alla loro riduzione.


L'esperienza maturata in almeno 13 anni di sperimentazioni e studi scientifici diretti alla più completa comprensione della problematica, ha portato alla ferma consapevolezza che una riduzione durevole delle popolazioni di piccioni può essere ottenuta solamente diminuendo progressivamente la capacità portante dell'ecosistema urbano, ovvero agendo sulle risorse ecologiche che provocano la presenza e proliferazione di questi uccelli nelle nostre città: il rifugio (i punti dove i piccioni si posano durante la notte) e il sito di nidificazione, soprattutto perché da queste derivano i problemi relativi all'igiene e al conseguente rischio sanitario.


 


Per questo, il Comune di Spoleto ha avviato un progetto con i ragazzi del Servizio Civile che prevede il monitoraggio del centro storico finalizzato al rilevamento puntuale di tutte le situazioni che, sulle facciate di edifici pubblici e privati, favoriscono la posa e stazionamento dei piccioni; il database che ne risulta sarà messo a disposizione dei tecnici del Comune e dei proprietari di immobili per sanare progressivamente quanto rilevato.


L'incontro pubblico, al quale interverranno l'Assessore all'Ambiente Vincenza Campagnani, il dott. Simone Calandri e il Prof. Bernardino Ragni, è rivolto ai cittadini e ai tecnici (geometri, architetti, ecc.) che si occupano di progettazione, ristrutturazione e ricostruzione; verranno presentati i risultati dell'ultimo progetto relativo al monitoraggio del centro storico e verranno illustrate le esperienze fatte per comprendere e risolvere la problematica e fornire indicazioni utili per la sua risoluzione.


 


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Performat Salute Spoleto
TWX Evolution
Principe
Lavanderia La Perfetta
Associazione Cristian Panetto
Stile Creazioni
Sicaf Spoleto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Ristorante La Pecchiarda
Ferramenta Bonfè
Lavanderia La Perfetta
Spoleto Cinema al Centro
Bonifica Umbra
Guerrini Macron Store
Perugia Online
Necrologio
Supermercati della convenienza offerte speciali
Pizzeria Mr Cicci
Gabetti Immobiliare
De.Car. Elettronica