Spoletonline
Edizione del 13 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 11:02:54
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
AROF Agenzia Funebre
Centro Dentistico Cristina Santi
Vus Com
Ristorante Albergo LE CASALINE
Agriturismo Colle del Capitano
Maison del Celiaco
Pc Work
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Lavanderia La Perfetta Self
Parafarmacia Serra
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Libreria Aurora
TWX Evolution
Mrs Sporty
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Spoleto Cinema al Centro
Bonifazi Immobiliare Spoleto
The Friends Pub
Stampa articolo

Visti da Lontano, 04 Luglio 2017 alle 19:59:09

Il silenzio

[Commenti]


G.C.

Nel nostro traffico politico, agli incroci , non sempre la destra ha la precedenza. Delle volte, da sinistra arrivano delle idee velocissime, che travolgono la marcia ordinata, tranquilla, pacata del centro. Peccato però, che lungo il tragitto , piccoli gruppi si disperdono nei vicoli laterali delle sciocchezze.


Arrivano tutti nell'Agorà, con grande fragore, si fondono per un istante, si distanziano, si respingono, poi tornano a trattare. Qualcuno sguscia via, portando con se qualche dubbio democratico. Qualche altro sdegnato, si trucca da nobile aventiniano. Si fanno strada, imbonitori e tragiche maschere, salgono ovunque, sui predellini, su stelle e stelline, sulle cupole del Brunelleschi, arringano la folla, vendono l'elisir della felicità. Si levano urla, strepiti, volano le accuse, poi si prendono a braccetto, tutti con gli armadi pieni d scheletri, ovviamente a loro insaputa. Laboriosi, costruiscono recinti di impunità, dove far galoppare i profitti, disarcionando i diritti e la democrazia. Ignari o complici del disastro a divenire. Per favore fate silenzio, se lo fate, potete percepire il rumore della pazienza sociale che si sta sgretolando. Silenzio, rispetto, anche per voi stessi, e restituite al paese la dignità.


 



Commenti (4)

Commento scritto da Riepilogo il 05 Luglio 2017 alle 08:42
Insomma, quello descritto è tutto tranne che: "Il Silenzio degli Innocenti".


Commento scritto da Diogene il 05 Luglio 2017 alle 09:04
" Per favore fate silenzio, se lo fate, potete percepire il rumore della pazienza sociale che si sta sgretolando "

BELLISSIMA FRASE ! ! !

SECONDO ME MERITA UNA ATTENTA E PROFONDA RIFLESSIONE .



Commento scritto da velleitario il 05 Luglio 2017 alle 19:38
In questo interessante commento(il silenzio) pur non rappresentare disàmina,induce all'utile confronto.Mi aspetto interlocuzioni a iosa dagli abitudinari delle ridondanze sistematiche,cosi pure dai vari Pierini e lupi Ezechiele i quali possono cimentarsi per migliorare la comprensione attraverso sensibilità differenti per quanto riguarda quello che ci viene proposto;il silenzio!!

Amo il silenzio,perchè fa andare oltre le cose,quelle che ti tengono stretto alla vita,ti fanno soffrire per niente e non ti fanno vedere quello che conta.E quello che conta può essere li accanto a te e tu non la vedi o può essere lontano e tu non hai occhi per vedere,non fai silenzio.Amo il silenzio che parla dal profondo del cuore,lo fa vibrare e poi gli dona pace....

Ciò detto non mi permette di condividere l'ergersi a una benevola(credo)sferzata all'agorà come raduno di tutti nella piazza principale ,oppure nel campo di Agramante come città o stato ma anche come modello politico.Estraneandosi dall'ordine dominante del villaggio globale,questo non lo condivido.

Come pure-leggo testualmente-gli imbonitori mascherati,aventiniani con armadi pieni di scheletri,laboriosi dai recinti di impunità e profitti,disarcionando i diritti e la democrazia.

Nel disarcionare la democrazia siamo tutti in correità.Nessuno escluso.Si mensionano sempre i diritti poco i doveri.

I recinti poi dell'impunità,dell'illegalità,del marcio,è di tutta una società che ha permesso di non punire,di condonare riconfermando puntualmente l'ordine dominante che non reprime oggi i dissenso.Essi sono là,potere decisionale non per volontà divina.............!!

Benissimo,si è scelto il Mito di Sisifo.Il saggio dell'assurdo il quale ogni volta che con il masso raggiungeva la vetta della montagna,il masso rotolava in basso,spinta da una forza,è la vita come lotta........

Ecco perchè ergersi non è percorribile per l'essere umano.

Ad maiora.


Commento scritto da x Velleitario il 05 Luglio 2017 alle 21:15
Si, è proprio vero. Come altre volte, dopo aver letto il tuo commento credo che non si possa fare a meno di esclamare: Ad maiora!


Aggiungi un commento [+]
Perugia Online
Necrologio
Supermercati della convenienza offerte speciali
Lavanderia La Perfetta
Performat Salute Spoleto
Pizzeria Mr Cicci
Associazione Cristian Panetto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Ristorante La Pecchiarda
De.Car. Elettronica
Spoleto Cinema al Centro
Principe
Stile Creazioni
Sicaf Spoleto
Gabetti Immobiliare
Guerrini Macron Store
Ferramenta Bonfè
Bonifica Umbra
TWX Evolution
Lavanderia La Perfetta