Spoletonline
Edizione del 17 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 01:53:33
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
cerca nel sito
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Pc Work
Libreria Aurora
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
TWX Evolution
Mrs Sporty
Spoleto Cinema al Centro
Agriturismo Colle del Capitano
Vus Com
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Lavanderia La Perfetta Self
Civico 53
Centro Dentistico Cristina Santi
Ristorante Albergo LE CASALINE
Aldo Moretti S.r.l.
The Friends Pub
Parafarmacia Serra
Fondazione Giulio Loreti
Stampa articolo

Visti da Lontano, 03 Agosto 2017 alle 11:03:56

Ministro Lorenzin, fra 'Vaccìnati!' e vaccinàti

[Commenti]


G.C.

Premetto, non sono laureato in medicina, d'altronde neanche la Lorenzin ( ministro della salute )
Osservando la sua veemenza, la grinta, l'ostinazione, la gestualità, nel difendere la legge sui vaccini obbligatori, infervorata come la migliore suffragette, una Giovanna D'Arco irriducibile, mi


 sono chiesto, vorrà salvare l'Italia da una prossima epidemia? Dov'è nata questa fretta, perché è stato adottato il decreto, quale necessità di urgenza, c'è un aumento della mortalità infantile? Si profila all'orizzonte una pandemia planetaria, a nostra insaputa? Una indagine conoscitiva sui mezzi di informazioni, almeno apparentemente, esclude tutte queste eventualità. Certo, ad essere bene attenti ai nostri media, le notizie sui pericoli e decessi per morbillo, sono miracolosamente aumentati, un aiuto giustificativo molto poco chiaro e convincente. Estenuanti i dibattiti sulla utilità dei vaccini, a mio parere solo un folle può essere convinto della loro inutilità. Non ci sarà nessun complotto, non credo neanche ai marziani, ma un possibile coinvolgimento delle case farmaceutiche, e qualche lobbysta che spintona, nei corridoi di Montecitorio, può essere una possibilità. L'obbligo vaccinale non esiste in 15 paesi europei, magari qualcuno è raccomandato, com'è logico che sia in un paese civile. C'è da considerare l'atto di forza, l'imposizione, l'unica spiegazione è che il governo ritiene incapaci e ( forse un po' imbecilli ) i genitori. I quali ( salvo una minoranza ) non pensano affatto che i vaccini siano il male assoluto, ma, un coinvolgimento maggiore lo avrebbero gradito, e senza delegare nessuno.


 



Commenti (9)

Commento scritto da Spoletino il 03 Agosto 2017 alle 13:11
Concordo, la ministro Lorenzin non è laureata in medicina, esattamente come Lei caro G.C.

Però, la ministro può contare sul supporto del Consiglio superiore della sanità, organo consultivo tecnico del Ministero, che tra le varie competenze "propone all'amministrazione sanitaria la formulazione di schemi di norme e di provvedimenti per la tutela della salute pubblica".

Lei, caro G.C., quali consulenti ha avuto a disposizione per formulare le sue domande?


Commento scritto da Paolo Galli il 03 Agosto 2017 alle 18:49
G.C.! Chi è costui?


Commento scritto da altro spoletino il 03 Agosto 2017 alle 18:57
Concordo in pieno con l'articolo.

Qui non si tratta dell'utilità o meno dei vaccini (su cui comunque la discussione è aperta), si tratta del metodo impositivo dello stato, che introduce un obbligo dall'oggi al domani senza discussioni adeguate e senza coinvolgimento, suffragando le sue decisioni più con allarmismi ben piazzati dai giornali che da statistiche ufficiali.

Paradossalmente tutta questa paura gettata addosso alle famiglie unita alla fretta nel formulare il Decreto Legge (sempre DL e mai legge ordinaria come vorrebbe la nostra povera costituzione) non fanno altro che alimentare i dubbi anche nelle persone che prima erano totalmente convinte dei vaccini.

Insomma, secondo me il problema è soprattutto nel metodo: questa volta sono stati i vaccini, la prossima volta la stessa urgenza e allarmismo potrà servire per autorizzare una bella autostrada in mezzo ad un parco o il bombardamento di uno stato estero.


Commento scritto da @altro spoletino il 04 Agosto 2017 alle 06:39
Mancano le scie chimiche e gli ebrei che non sono andati a lavorare alle Twin Towers e poi la frittata deo luoghi comuni è completa.

Quando parla degli altri sia umile e non si arroghi la presunzione di conoscerne il pensiero, io ad esempio ero a favore dei vaccini prima e lo sono ora. Nessun dubbio riguardo i vaccini, per quanto mo riguarda. Quindi non scriva "le persone", scriva "qualcuno" o espressione analoga.

Ah, io sono a favore dell'obbligo, visto che les italiens non sono stati abbastanza svegli da scegliere liberamente di farli


Commento scritto da risposta a @altro spoletino il 04 Agosto 2017 alle 16:31
Non sia così convinto di essere a favore di qualcosa, nella vita potrebbe capitare sempre un fatto che le può far cambiare idea o comunque metterla nel dubbio. Esperienza personale. Impariamo ad ascoltarci non critichiamo subito.


Commento scritto da boccadirosa il 05 Agosto 2017 alle 10:09
Infinite grazie a G.C. che ha osato sollevare una timida obiezione andando a profanare l'altare su cui è stato posto il sacro dogma vaccinale. Solo una per tutte: forse non siamo laureati in...medicina? Non basta perché un cardiologo ne sa poco più me di vaccini e vaccinazioni. Per comprendere la materia tout court, ci vorrebbe un virologo, un biologo, un immunologo, un neurologo, un pediatra, un epidemiologo e per comprendere la portata liberticida devastante di questo decreto un costituzionalista ed anche un esperto in psicopedagogia. Rispondendo a Spoletino non ritengo il direttore generale del servizio prevenzione del ministero della salute Dottor Ranieri Guerra persona autorevole e super partes per decidere cosa sia meglio per la salute degli italiani visto che siede nel CDA della fondazione Glaxo Smith Kline nota casa farmaceutica molto impegnata nella produzione di vaccini. Inoltre invito tutti a ripassare qualche articolo della nostra costituzione in particolare il 32 il 34 e il 77 per iniziare.



Commento scritto da boccadirosa il 05 Agosto 2017 alle 10:20
Se qualcuno desidera qualche informazione che non troverà mai sui media di regime. Dal sito del senatore Maurizio Romani http://www.omeolab.com/vaccinazioni-obbligatorie-dove-inizia-la-storia.html


Commento scritto da altro spoletino il 05 Agosto 2017 alle 14:33
qui non si tratta di luoghi comuni, il problema è estremamente serio ed è molto più a monte: si tratta dell'imposizione di un obbligo per un problema che fino a 2 mesi fa non era assolutamente percepito dalla popolazione (anzi semmai c'era chi aspirava a maggiori libertà di scelta). Infatti nuovi vaccini introdotti come obbligo sono quelli già raccomandati dal ssn e previsti gratuitamente per tutti i bambini. La cosa secondo me pericolosa e agghiacciante è che basta un mesetto di campagna stampa "terrorizzante" fatta ad hoc su presunte epidemie e morti sospette per giustificare una legge che nemmeno per la peste manzoniana. E' abbastanza evidente che c'è dell'altro a monte, e non una reale pandemia, come infatti ammesso anche dal presidente del consiglio. Di scuro c'è che per ridurre la nostra libertà basta qualche bel titolone di giornale e 15 minuti di consiglio dei ministri.


Commento scritto da Boccadirosa il 06 Agosto 2017 alle 09:44
Infatti la cosa preoccupante non è solo la legge in se che produrrà pesanti ripercussioni nella vita sociale di questo paese, ma non solo. sorvolando sulle evidenti menzogne che sono state profusamente e ripetutamente proclamate confermando il fenomeno delle post truth. Il vero problema, che solo i più accorti hanno percepito, a prescindere dalla posizione personale sul tema vaccinazione, è che è stata messa a serio rischio la facoltà di legiferare democraticamente. Ora attendiamo la sentenza della Consulta perché nella tripartizione dei poteri quello legislativo e quello esecutivo hanno fallito miseramente e la deriva totalitarista è piuttosto evidente.Queste sono state prove tecniche di dittatura. "sapevatelo"!


Aggiungi un commento [+]
Pizzeria Mr Cicci
Principe
Spoleto Cinema al Centro
Performat Salute Spoleto
Bonifica Umbra
Associazione Cristian Panetto
Ferramenta Bonfè
Lavanderia La Perfetta
Stile Creazioni
Bar Moriconi
Supermercati della convenienza offerte speciali
Sicaf Spoleto
Aldo Moretti S.r.l.
TWX Evolution
De.Car. Elettronica
Ristorante La Pecchiarda
Perugia Online
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Lavanderia La Perfetta
Bar Kiss